Casa / Art / L'Arte Romana da Rosangela Vig
Fico. 2 -Affresco, quarto stucco secolo in una stanza, con 2,10 m di altezza, 6,75 m di lunghezza e 5,90 di lunghezza. Le tabelle presentano scene di caccia, con carri guidati da cavalli. I cavalli sono i motivi principali le quinte. Le immagini vengono incorniciate e decorati con ghirlande e bandiere. Le parti superiore e inferiore sono decorate con figure geometriche colorate. Archivio Plana Lorenzo Torres. Immagine di paternità e proprietà del pezzo di proprietà di "Museo Nacional de Arte Romano de Mérida" e "Archivo Fotográfico" MNAR.
Fico. 2 -Affresco, quarto stucco secolo in una stanza, con 2,10 m di altezza, 6,75 m di lunghezza e 5,90 di lunghezza. Le tabelle presentano scene di caccia, con carri guidati da cavalli. I cavalli sono i motivi principali le quinte. Le immagini vengono incorniciate e decorati con ghirlande e bandiere. Le parti superiore e inferiore sono decorate con figure geometriche colorate. Archivio Plana Lorenzo Torres. Immagine di paternità e proprietà del pezzo di proprietà di "Museo Nacional de Arte Romano de Mérida" e "Archivo Fotográfico" MNAR.

L'Arte Romana da Rosangela Vig

È anche possibile ascoltare questo articolo nella sua voce artista Rosangela Vig:

Rosângela Vig é Artista Plástica e Professora de História da Arte.

Vig è Rosângela Visual Artist and Teacher Storia dell'Arte.

E Arte Romana da Rosângela Vig

Lungi dall'essere sterile vortice Via,
Beneditino, scrive! Snuggling
Fare Claustro, in pazienza e tranquillità,
Opere, Il teima, e sofre, e SUA!

Poiché Bellezza, compagno della Verità,
Pure Art, nemico di artificio,
E 'la forza e la grazia nella semplicità.
(Il poeta, BILAC, 2007, p.68)

ESSES versi Olavo Bilaspur (1865 - 1918) rivelare la cura del poeta parnassiana con la struttura. Ma forse si può osare, andare oltre e di integrare questa descrizione a molti altri settori in cui la creatività umana si aggira, in molte arti e molte creazioni, fatte così tante mani. Lo sforzo di chi crea, richiede la sua immaginazione che scorre al calcestruzzo; e creatività, il rigore della forma. E si presume che un tale sforzo non è stato diverso all'architetto romano di Antichità, con le risorse disponibili nel suo tempo. La loro arte, lato del Greco, servito come base per l'arte occidentale e delineato il periodo chiamato nell'antichità greco-romana.

È importante sottolineare che l'impero romano era uno dei più grandi dell'antichità. Nel suo periodo di massimo splendore, Incluso è grandi regioni dell'Europa orientale e occidentale. Secondo gli storici, sua fondazione era in 753 A.C. e la fase di maggiore grandezza di esteso 27 A.C. fino al terzo secolo dC, quando la lotta per il potere e le invasioni barbariche, culminato nella sua caduta in Occidente, il 476 D.C., inaugurando nel Medioevo. Nel periodo di massimo splendore dell'impero romano, alte tasse forniti elite, una vita di stravaganza e corruzione, mentre vivevano in una politica di "panem et circenses". Con la distribuzione di cibo ai bisognosi e gli spettacoli nelle arene, con gladiatori, animali selvatici e teatro, imperatori potrebbero aumentare la sua popolarità e mantenere le classi più umili cedute.

La cultura di questo popolo è stato influenzato principalmente Greci ed Etruschi che occuparono le regioni d'Italia, nessun periodo. In Art, l'approccio con i modelli Belo e idealizzata armonia delle forme, sono stati ereditati dagli standard greci, una volta che le due culture convissuto, nel periodo greco-ellenistico. Inoltre, Alexandre Magno, re di Macedonia e discepolo di Aristotele, era un grande ammiratore della cultura ellenistica e diffondere i territori conquistati. Il collegamento con la realtà vissuta e la praticità è stata l'eredità degli Etruschi Arte Romana.

Fig. 1 – Estátua do século II, que representa o Deus Plutão. Esculpida em mármore branco, com 2,20 m de altura por 0,97 m de largura. A obra faz parte do conjunto de estátuas que decoravam o palco em frente ao Teatro Romano. Foto de Lorenzo Plana Torres. Imagem de autoria e propriedade do ”Archivo Fotográfico MNAR” e peça de propriedade do ”Museo Nacional de Arte Romano de Mérida”. A arte romana.

Fico. 1 - Statua del II secolo, che rappresenta il Dio Plutone. Scolpito in marmo bianco, con 2,20 m di altezza da 0,97 m di lunghezza. L'opera fa parte della serie di statue che decoravano il palco di fronte al Teatro Romano. Archivio Plana Lorenzo Torres. Immagine di paternità e proprietà del pezzo di proprietà di "Museo Nacional de Arte Romano de Mérida" e "Archivo Fotográfico" MNAR. Arte romana.

Non so molto della civiltà etrusca, ma il suo stile pratico è presente nell'architettura romana, l'uso di archi in edifici, a differenza dei Greci, che colunas utilizavam. Gli archi permettono una migliore distribuzione del peso dell'architrave e quindi, minor uso di colonne. Così, l'uso dello spazio interno sarebbe meglio. Questo concetto è stato fondamentale per il consolidamento delle capacità locali per ospitare molte persone, come i templi e anfiteatri, con gradinate, si è verificato dove i combattimenti dei gladiatori, l'esempio del Colosseo. Sebbene l'uso di archi è stata una delle caratteristiche più rilevanti di architettura romana, queste persone hanno anche dimostrato grande conoscenza e padronanza di Ingegneria Civile, nei loro acquedotti, le loro strade ei loro bagni pubblici.

In Scultura, Influenza ellenistica è chiaro nel ravvicinamento delle immagini agli standard di bellezza umana, nella cura della forma, simmetria e persino la postura di statue. Tuttavia, come l'obiettivo dell'artista era quello di ritrarre la realtà, percepisce un grande realismo in opera romana, come nel caso di fig 1. Tra i dettagli, realizzare la quantità di capi in tessuto, che si dispiegano e sembrano pesare sul corpo del personaggio. D'altronde, Praticità etrusca può essere apprezzato nel carattere narrativo delle opere romane, poiché descrivono le guerre, i risultati degli imperatori, Oltre alla mitologia. La conquista di Dacia (Romania), per esempio, è stata celebrata dall'imperatore Traiano, con la costruzione di una colonna, em Roma, conosciuta come la Colonna di Traiano, di 113 d.C. e narra le fasi di questo risultato, attraverso le immagini scolpite nel marmo.

Nel campo della pittura, mentre l'attrezzatura esistente è scarsa, vale la pena menzionare i murales, scopo cui era la decorazione di pareti, molti dei quali si trovano nel XVIII secolo, rovine delle città di Pompei e Herculano, sepolta dall'eruzione del Vesuvio, il 79 d.C. Nell'evoluzione di questi dipinti, percepisce un primo stile, probabilmente in base alla decorazione di altari e templi greci. L'intonaco è stato applicato alle pareti, intagliato e dipinto a linee rette, simile lastre di marmo. Questo modello si è evoluto per dare luogo a scenari incorniciati, con senso di prospettiva. Questa forma è cambiata anche ad un altro più approfondito in che l'enfasi è stata data ai colori forti, come il nero e il rosso. E questo stile è cambiato in un altro ancora, con maggiore dettaglio e scene con gli effetti di tridimensionalità, che erano presenti nel quotidiano, mitologia e la religione, come i soggetti delle sculture. I murales erano come grandi finestre aperte, per cui è apparso paesaggi, con gli animali e con le persone (Cifre 2, 3 e 4). Artisti romani hanno anche dimostrato abilità con la tecnica del mosaico, trovato nelle città romane e le rovine di Pompei.

Fig. 2 – Pintura afresco, do século IV em estuque em uma sala, com 2,10 m de altura, 6,75 m de comprimento e 5,90 de largura. Os quadros apresentam cenas de caça, com carroças conduzidas por cavalos. Os cavalos são os principais motivos das cenas. As imagens são emolduradas e adornadas por guirlandas e faixas. O topo e as partes inferiores são decoradas com figuras geométricas coloridas. Foto de Lorenzo Plana Torres. Imagem de autoria e propriedade do ”Archivo Fotográfico MNAR” e peça de propriedade do ”Museo Nacional de Arte Romano de Mérida”. A arte romana.

Fico. 2 -Affresco, quarto stucco secolo in una stanza, con 2,10 m di altezza, 6,75 m di lunghezza e 5,90 di lunghezza. Le tabelle presentano scene di caccia, con carri guidati da cavalli. I cavalli sono i motivi principali le quinte. Le immagini vengono incorniciate e decorati con ghirlande e bandiere. Le parti superiore e inferiore sono decorate con figure geometriche colorate. Archivio Plana Lorenzo Torres. Immagine di paternità e proprietà del pezzo di proprietà di "Museo Nacional de Arte Romano de Mérida" e "Archivo Fotográfico" MNAR. Arte romana.

A Mitologia, oggetto di molte opere di Arte Romana, ha avuto la sua base in Grecia. Molte divinità erano le stesse, modificato con nomi in latino e altri sono stati creati, com basata sulla cultura etrusca e di altri popoli. La stessa fondazione di Roma è stato spiegato dal mito di Romolo e Remo.

Nell'antichità, i Romani non ha prodotto la propria corrente filosofica, il suo principio etico era ancora, ereditato dai Greci. Tra i filosofi di questo periodo, si è evidenziato qui di Plotino (205-270), che affrontato l'estetica Belo, con un approccio metafisico, cioè, al di là di fisica, relative a una "conoscenza delle cose divine" (Durozoi, ROUSSEL, 1999, p.329). Modificato platonismo e Plotino, per ele, il problema non era più il mondo irraggiungibile Belo delle idee, considerato da Platone, ma ora era "una qualità che diventa sensibile, da una prima impressione; l'anima pronuncia su di essa in modo intelligente; riconosce il, riceve e, piuttosto, si adatta " (Plotino, apud BAYER, 1993, p.75). In sostanza, questo pensiero si riferisce a una bellezza, in Art, che non è collegato alla armonia delle forme o la simmetria della materia, ma una ragione più profonda, un soggettivismo assoluto, noi stessi trovati, al momento della contemplazione. Questo deposito è dovuto al fatto, disinteressato e relativo a ciò che rende un uomo buono e conduce al bene. Per il filosofo, le sensazioni prodotte nella contemplazione del Bello sono associati ad un risveglio di amore, da Alegria, il piacere. E 'sia un messaggio di equilibrio e pace interiore.

Fig. 3 – Perspectiva Pintura afresco da Fig. 2. Foto de Lorenzo Plana Torres. Imagem de autoria e propriedade do ”Archivo Fotográfico MNAR” e peça de propriedade do ”Museo Nacional de Arte Romano de Mérida”. A arte romana.

Fico. 3 -Affresco prospettiva del fico. 2. Archivio Plana Lorenzo Torres. Immagine di paternità e proprietà del pezzo di proprietà di "Museo Nacional de Arte Romano de Mérida" e "Archivo Fotográfico" MNAR. Arte romana.

E, conclusiva, è messaggio di permesso valido Seneca (4 A.C. - 65 D.C.), che hanno creduto in una vita felice, legata alle virtù e semplicità. Per il filosofo romano,

Una volta che la natura ci permette di comunicare con l'eternità, perché non allontanarsi dal passaggio stretto e corto di tempo e rendere noi stessi con tutto il nostro spirito a ciò che è illimitato, eterno e diviso con la migliore? (SENECA, 2013, p.65)

Seneca diffondendo il pensiero che l'eccesso non è necessaria; buono non è quello che è ha più puntelli o altri ornamenti, ma ciò che è giusto ed equo. La sagomatura dello stoicismo, la sua filosofia è legata alla bellezza dell'anima, che è eterno, mentre la vita è fugace. Il suo messaggio ispiratore è attuale e propone una felicità basata sulla moderazione, sulla prudenza e la serenità dell'anima. Forse l'alta società romana ha perso questo equilibrio di mente, ma l'eredità di quel antichi lavori squisiti e un patrimonio di conoscenze nei vari settori di competenza sono stati lasciati. Cabe ainda citato lingua portoghese, tra l'altro, proveniente dal latino e tutta la sua produzione artistica, anche se gran parte di essa è stato perso a causa di guerre, di battaglie e invasioni.

Fig. 4 – Detalhe Pintura afresco da Fig. 2. Foto de Lorenzo Plana Torres. Imagem de autoria e propriedade do ”Archivo Fotográfico MNAR” e peça de propriedade do ”Museo Nacional de Arte Romano de Mérida”. A arte romana.

Fico. 4 -Particolare dell'affresco dipinto Fig. 2. Archivio Plana Lorenzo Torres. Immagine di paternità e proprietà del pezzo di proprietà di "Museo Nacional de Arte Romano de Mérida" e "Archivo Fotográfico" MNAR. Arte romana.

Museo Nazionale di Arte Romana a Merida

La città di Merida, Spagna, fondato nel 25 C.A., Occupazione romana ed era stato uno dei più importanti della penisola iberica. Con il suo complesso archeologico, è stato classificato in 1993, Patrimonio Mondiale dell'UNESCO. Tra le opere di architettura romana, può essere citato il teatro, o anfiteatro, i ponti sul fiume Guadiana e il fiume Albarregas, acquedotti, Tempio di Diana, l'Arco di Traiano e di altri importanti monumenti.

Situato a Merida, gli Museo Nazionale di Arte Romana sostituisce il vecchio Museo Archeologico di Merida Nineteenth-Century. Da architetto Rafael Moneo Vallés, l'attuale edificio fu inaugurato nel settembre 1986 e la sua architettura è conforme alla romana. Il museo è considerato un centro di ricerca e di diffusione della cultura romana, dove congresso si verificano, conferenze, Corsi, mostre e le attività nazionali e internazionali. La sua collezione è parte di un ricco materiale di Arte Romana, trovati negli scavi, come monete, ceramica, mosaici, sculture e murales.

Fonte: UNESCO

Grazie:

Il nostro ringraziamento speciale a Museo Nazionale di Arte Romana a Merida.

Partenza Storia del Museo.

Può anche essere presa una Visita virtuale a. Check-out!

.

Ha? Lascia un commento!

.

Vieni con noi, Prendi il recente via e-mail:

E-mail

.

.

Riferimenti:

  1. BAYER, Raymond. Storia di Estetica. Lisbona: Stamp Editoriale, 1993. Traduzione di José Saramago.
  2. BILAC, Olavo. Poetic Anthology. Porto Alegre: Il&PM, 2007.
  3. Durozoi, Gerard; ROUSSEL, André. Dizionario di Filosofia. 3un. Edizione. Campinas: Papiro, 1999.
  4. Eagleton, Terry. L'idea di cultura. Sao Paulo: Editora UNESP, 2005.
  5. Gombrich, E.H. The Story of Art. Rio de Janeiro: Editora Guanabara, 1988.
  6. HAUSER, Arnold. Storia sociale di Arte e Letteratura. Martins Fontes, Sao Paulo, 2003.
  7. SENECA. Sulla brevità della vita. Porto Alegre: Editora L&PM Pocket, 2013.

.

Come figuras:

Fico. 1 - Statua del II secolo, che rappresenta Dio Plutone. Scolpito in marmo bianco, con 2,20 m di altezza da 0,97 m di lunghezza. L'opera fa parte della serie di statue che decoravano il palco di fronte al Teatro Romano. Archivio Plana Lorenzo Torres. Immagine di autore e di proprietà di “Photo Archive MNAR” pezzo di proprietà e la “Museo Nazionale di Arte Romana a Merida”. (http://ceres.mcu.es/pages/Viewer?accion=4&AMuseo=MNAR&Ninv=CE00641).

Fico. 2 - Disegno afresco, quarto stucco secolo in una stanza, con 2,10 m di altezza, 6,75 m di lunghezza e 5,90 di lunghezza. Le tabelle presentano scene di caccia, con carri guidati da cavalli. I cavalli sono i motivi principali le quinte. Le immagini vengono incorniciate e decorati con ghirlande e bandiere. Le parti superiore e inferiore sono decorate con figure geometriche colorate. Archivio Plana Lorenzo Torres. Immagine di autore e di proprietà di “Photo Archive MNAR” pezzo di proprietà e la “Museo Nazionale di Arte Romana a Merida”. (http://ceres.mcu.es/pages/Viewer?action = 4&Museo =&AMuseo = MNAR&NINV = CE37404&txt_id_imagen = 2).

Fico. 3 - Prospettiva Disegno affresco di Fig. 2. Archivio Plana Lorenzo Torres. Immagine di autore e di proprietà di “Photo Archive MNAR” pezzo di proprietà e la “Museo Nazionale di Arte Romana a Merida”. (http://ceres.mcu.es/pages/Viewer?action = 4&Museo =&AMuseo = MNAR&NINV = CE37404&txt_id_imagen = 1).

Fico. 4 - Dettaglio Disegno affresco di Fig. 2. Archivio Plana Lorenzo Torres. Immagine di autore e di proprietà di “Photo Archive MNAR” pezzo di proprietà e la “Museo Nazionale di Arte Romana a Merida”. (http://ceres.mcu.es/pages/Viewer?action = 4&Museo =&AMuseo = MNAR&NINV = CE37404&txt_id_imagen = 5).

.

Ti potrebbe piacere anche:

.

Commenti

È anche possibile ascoltare questo articolo nella sua voce artista Rosangela Vig: L'Arte Romana da Rosangela Vig Lungi dal vortice sterile strada, Beneditino, scrive! Snuggling Senato, in pazienza e tranquillità, Opere, Il teima, e sofre, e SUA! Poiché Bellezza, compagno della Verità, Pure Art, nemico di artificio, E 'la forza e la grazia nella semplicità. (Il poeta, BILAC, 2007, p.68) SSES versi Olavo Bilaspur (1865 - 1918) cura del poeta di rivelare…

Score

Coerenza
Coesione
Contenuto
Chiarezza testuale
Formattazione

Eccellente!!

Conclusione : Vota l'articolo! Grazie per la vostra partecipazione!!

Voto Utenti : 4.35 ( 13 voti)

24 commenti