Casa / Art / Alessandra Rehder sottrazione e forma individuale presso Centro Cultural São Paulo post
Alessandra Rehder – Bawomatabo – Indonesia. 2016. 29 x 43 x 5 cm. Foto in rilievo. Rivelazione.
Alessandra Rehder – Bawomatabo – Indonesia. 2016. 29 x 43 x 5 cm. Foto in rilievo. Rivelazione.

Alessandra Rehder sottrazione e forma individuale presso Centro Cultural São Paulo post

A spettacoli, che apre il giorno 19 Agosto, Sabato, si compone di circa 80 immagini della serie artista diverso

Tecnica d'autore, in cui le immagini ritagliate elementi gettare tridimensionalidades vuota ed eloquente, i punti di artista sottratto in vari continenti realtà

Il curatore è Wagner Barja e lo spettacolo va avanti fino al 8 Ottobre

Uma geografia que é cada vez mais desumana e destruidora é o mote central da obra da fotógrafa Alessandra Rehder. Con sede a Londra, l'artista è in realtà un viaggiatore inquieto che, per incontrarsi e mescolarsi con i differenti paesaggi e realtà umane di paesi come la Cambogia, India, Indonesia, Filippine, Giamaica, Giordania, Giappone, Thailandia, Turchia e Papua occidentale (politicamente la provincia dell'Indonesia), sensibile e inquietante records produsse quante più persone a partire da paesaggi. Sono posti di lavoro derivanti da queste spedizioni, come quelli che appartengono alla tua prima esposizione a Parigi tutti gli occhi del mondo", in cui raffigura bambini da diverse realtà, l'artista presenta presso il centro culturale Post Office dal giorno 19 Agosto. La mostra è curata da Wagner Barja e segue a suonare fino 8 Ottobre.

Pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Barja evidenzia la sottrazione tecnica impiegata sue fotografie come qualcosa che distingue il lavoro dell'artista. "L'uso di un vocabolario di plastica sperimentale si differenzia le sue composizioni di semplice documentazione. Questo racconto è costruito in linea con il titolo della Mostra. Dopo la fase di espansione, le immagini passano attraverso l'atto del taglio e assemblaggio, ciò che trasforma la superficie piana in bassorilievo. Da questa azione, il concetto di formali salti agli occhi "sottrazione, dice il curatore, Direttore del Museo Nazionale di Brasilia. A Barja, con questo gesto sottile e delicato, in cui la sovrapposizione delle piccole rientranze delicatamente sono bloccati sulla fotografia con cinque perni mm altezza, as imagens tornam-se tridimensionais e Alessandra chama atenção para as questões “dos excluídos e da natureza em declínio”.

per la prima volta, Tuttavia, Da quando ha iniziato a esporre loro immagini luminose di esemplari della flora da tutto il mondo, Alessandra, Inoltre per sottrarre e si sovrappongono nella stessa immagine creando foreste "superexuberantes", Consente di visualizzare le immagini svuotato di foglie. "Portare, assim, uno sguardo dubbioso sul tecnologia, avvio di una riflessione sulla possibilità di sua fornitura o non una trasformazione e la soluzione per ciò che stiamo facendo per l'ambiente", Spartiti.

Già la serie con persone fotografate, come tutti gli occhi del mondo, Aprire una finestra di qui non per una natura che non c'è più, ma per la realtà di una serie di comunità di paesi con indici di sviluppo umano (HDI) Paesi Bassi. Questa "geografia disumana", nelle parole del curatore Wagner Barja, è contrassegnato dal ritiro di elementi come benne, tubi, Giocattoli e cibo. L'artista spiega: "Durante il mio soggiorno nelle comunità osservata in ogni foto registrato che era il tuo problema migliore per essere lavorato e, allora, subtraía un elemento che simboleggiano". Nelle immagini di Indonesia, per esempio, cui grave problema osservato nella vostra immersione è il gabinetto, secchi, tubi e acqua potabile sono stati sottratti e collocati in un aereo dietro che quegli elementi umani abitano. I segnali di fotografo, assim, il deficit nello spazio. “Já na Índia, Ci sono molti orfani, scuola di manca. Si può vedere nelle immagini da lì il ritiro di alimenti, portafoglio e giocattoli", completare il fotografo. Il problema di alloggiamento, con custodia di senzatetto e scadente sarà rappresentata da immagini catturate dal fotografo in Brasile e in West Papua.

Alessandra Rehder – Açu – Nias – Indonésia. 2016. 29 x 43 x 5 cm. Fotografia em relevo. Divulgação.

Alessandra Rehder-Açu-Nias-Indonesia. 2016. 29 x 43 x 5 cm. Foto in rilievo. Rivelazione.

La serie tutti gli occhi del mondo è presentata in questo individuo in piccole immagini Msgs, compondo um mosaico da infância nos países em que Alessandra atuou em atividades sociais. In loro, sguardi di bambini provenienti da diversi paesi registrati per l'artista mix curiosità e caratteristica di gioia per i bambini a diffidenza e dolore e, assim, questionam a possibilidade de viver de fato essa fase da vida diante das condições sociais impostas. Alessandra pondera que nunca foi tão desigual o tratamento dado à infância e, con la serie, ci invita a riflettere su se sia possibile preservare l'innocenza in queste realtà, che ci conduce, con sensibilità, all'interno di questi sguardi.

Sobre Alessandra Rehder

Alessandra Castrucci Rehder nasceu em São Paulo em 1989. Sempre interessato alla questione dell'immagine e la rappresentazione, Si trasferì a Parigi nel 2009, dove si è laureato in fotografia all'Istituto SPEOS. Parallelo, lo sviluppo di progetti comunitari nei paesi asiatici e, Ali, inizia i suoi primi progetti fotografici, che rappresentano queste comunità e la mancanza di materiale il vostro giorno per giorno. Già a Parigi, Crea il World Wide Women, compagnia diretta a diffondere la produzione innovativa di giovani fotografi internazionali, e ci viene visualizzato per la prima volta le sue opere, in Mostra “Il Wanderer ’ di occhi”, il 2012. Quest'anno, artista ha esibito "sottrazione forma" presso il Museo di arte contemporanea del Mato Grosso do Sul (MARCO) e una conferenza in Yamashiro, risultato di SCOGÉ Fusion NYC residenza/Yamashiro, e la conferenza stampa "arredo urbano: sognando della natura", a Londra, junto a outros dois artistas. Atualmente vive em Londres.

Centro culturale Post Office

AGENTE DI CULTURA
Con l'obiettivo di fornire accesso per tutti alla cultura, l'ufficio postale promuovere manifestazioni artistiche come arti visive, musica e scienze umane nei loro centri e spazi culturali a São Paulo (SP), Reef (PE), Salvatore (BA), Fortezza (CE), Juiz de Fora (MG) e Rio de Janeiro (RJ) e presso il Museo Nazionale dell'alberino-ufficio a Brasilia.
Da 2013, l'ufficio postale nel centro culturale San Paolo ha offerto al pubblico un ricco programma Cultura, gratuito e di qualità. Lo spazio occupa una superficie di 1.280 m ² di grande edificio storia postale, Ospita anche la sede principale dell'alberino-ufficio a São Paulo, considerato il più grande nel paese, e l'Agenzia filatelico D. Pedro II. Inaugurato nel 1922, L'edificio storico è una delle cartoline da centro di São Paulo, per le sue dimensioni architettoniche, dimensioni e la posizione.

Non ci sono più di 30 anni l'ufficio postale contribuiscono alla conservazione, salvataggio e promozione delle diverse espressioni artistiche attraverso le sue unità culturale, un ruolo importante nella promozione della cultura, Turismo e l'inclusione sociale.

Servizio:
Esposizione: Sottrazione e forma – individual de Alessandra Rehder
A cura di: Wagner Barja
Apertura: 19 Agosto 2017, Sabato, 11h
Esposizione: 19 Agosto 8 Ottobre 2017
Local: Cultural Center Posta – Avenida São João, s / nº, Vale Anhangabaú, Sao Paulo, SP
Tempo: Lunedi al Venerdì, da 11:00 a 17:00
Fascia d'età: Gratuito a tutti gli spettatori
Controllare Franca
Informazioni: (11) 2102-3690.
e-mail: centroculturalsp@Correios.com.br
luogo: www.Correios.com.br/cultura

Accesso per persone con disabilità.

Commenti

1 Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*