Casa / Art / CNART: Mercanti d'arte registrati non hanno fine di fino a $10 1000
CNART - IPHAN. Rivelazione.

CNART: Mercanti d'arte registrati non hanno fine di fino a $10 1000

Nel contesto delle azioni di combattimento criminose e di finanziamento del terrorismo, l'Instituto do Patrimônio Histórico e Artístico Nacional (IPHAN) Pubblicato in 9 della Marcia Ordinanza n. 80 di 2017, che stabilisce sanzioni per i concessionari di opere d'arte e antichità che non soddisfano le normative di settore. La misura imposta anche linee guida per azioni di vigilanza deve essere eseguito dall'Istituto.

Il primo passo per il mercante d'arte essere con Iphan è accesso e registrazione in Registro nazionale dei mercanti d'arte e antiquariato (CNART), condotto da Internet. Il termine di iscrizione è 31 Marzo e, da allora in poi, I commercianti saranno soggetti a una multa di 1000 $2 a $10 per 1000 che non si registra e R$ 2 1000 per quelli con record obsoleti. In conformità con la IPHAN ordinanza n. 396/2016, necessario registrare persone fisiche o giuridiche, commercializzazione di opere d'arte e antiquariato, diretti o indiretti, tra cui al ricevimento o vendita in conto consegna, importazione o esportazione, possesso sul deposito, intermediazione di vendita o di acquisto, commercio elettronico, asta, informale dei mercati o fiere, su base permanente o ad uno qualsiasi, così principale o sussidiaria, cumulativamente o non. Sono inclusi anche rivenditori di manoscritti e libri antichi o rari. I commercianti che ricevono sanzione possono immettere risorse e presentare la tua difesa all'Istituto entro quindici giorni.

Azioni di vigilanza
Lo standard definisce anche le procedure di ispezione da adottare da parte dell'istituzione in tutto il paese. L'ispezione può essere azione faccia a faccia, eseguita dagli agenti di assistere alla scena dove il commercio, o in modalità remota, a seguito della consultazione di banche dati disponibili.

Tra i giorni 14 e 16 Marzo, IPHAN conduce formazione specifica con i server che sarà responsabile dell'attuazione del monitoraggio. Il corso sarà formare specialisti di Iphan, fare Consiglio per il controllo di attività finanziarie (VESTITO), di Procuratore generale dell'Unione (AGU) e il pubblico ministero.

Obblighi degli operatori
Commercianti e banditori d'arte funziona e antiquariato, Oltre a registrare in CNART, stabilisce il controllo interno metodi volti a prevenire il riciclaggio di denaro e finanziamento del terrorismo. Inoltre sono tenuti a mantenere il proprio record con dati da operazioni sui valori maggiore di $10 1000 e i suoi clienti coinvolti. Determina l'ordinanza n. 396/2016, Inoltre, comunicare per il vestito, attraverso il
Sistema di controllo di attività finanziarie (SISCoaf), le transazioni effettuate in contanti (in natura) sopra $10 1000, così come le operazioni che sono per essi considerati sospetti. I concessionari che non dichiarano qualsiasi occorrenza di vestito durante l'anno devono presentare la dichiarazione annuale del mancato verificarsi di Iphan.

Commercianti e banditori d'asta dovrebbe essere attenti alle situazioni descritte in IPHAN ordinanza n. 396/2016 Che cosa sono segnali di pericolo e devono essere analizzati con attenzione, come operazioni ripetute contanti vicino al valore di soglia per il record; pagamento è proposto operazioni attraverso il trasferimento di risorse tra conti off-shore; proposta di sovrapprezzo o subfaturamento; proposta non effettuare la registrazione delle operazioni o dei clienti; tra l'altro.

Contesto internazionale
La registrazione obbligatoria in CNART per tutti i concessionari e banditori di antiche opera d'arte e rafforza le azioni del governo brasiliano per combattere il riciclaggio di denaro, il finanziamento del terrorismo e il commercio illegale di opere d'arte e antiquariato. L'uso di questi beni per mascherare o nascondere l'origine illecita di determinate attività finanziarie è comune, a causa della difficoltà di misurare il valore economico della vostra.

In ambito internazionale, la prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo è stato guadagnando prominente progressivo delle agende dei governi, con il punto di riferimento Convenzione delle Nazioni Unite contro il traffico illecito di stupefacenti e sostanze psicotrope, si terrà a Vienna, il 1988. A seguito della convenzione, per la prima volta il traffico di droga è stato descritto nella vostra dimensione transazionale e l'occultamento di beni e valori ad esso correlati è stato singularizada come un crimine. In 2015, sono stati deliberatamente due risoluzioni del Consiglio di sicurezza ONU, del paragrafo 2199/2015 e no. 2253/2015, che la carica di paesi membri dell'ONU l'istituzione di misure volte a limitare e controllare le fonti di finanziamento del terrorismo internazionale.

Prestazioni di Iphan
IPHAN gioca nell'impedire il riciclaggio di denaro e istituzione di regolamentazione e di vigilanza di modo complementare di finanziamento del terrorismo, perché stabilisce i segni premonitori, si applica sanzioni in caso di omissione e sovrintende il completamento della registrazione da parte di commercianti e case d'asta nel settore. Tuttavia, Questo non rende l'Iphan l'organismo di regolamentazione del mercato dell'arte intera. L'Istituto si manifesta sia come il valore economico delle merci nel commercio – Qual è la funzione del mercato – Nessuno indaga le attività sospette, essendo questa una responsabilità delle agenzie ed entità della persecuzione penale.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*