Casa / Art / Mappatura collettiva d'esordio per il fallimento delle forme
Mappatura collettiva. Foto: Carlos Bernardes, Fiore film Gross.
Mappatura collettiva. Foto: Carlos Bernardes, Fiore film Gross.

Mappatura collettiva d'esordio per il fallimento delle forme

Installazione coreografica ideata dalla mappa collettiva
in collaborazione con l'artista visivo sarà composto da Jorge Soledar
mobili e intonaco e occuperà un intero capannone nel quartiere di Bom Retiro

Rivedere l'effimero dell'atto coreografico come azione in grado di trasformare il reale, da un'installazione con caratteristica di elementi materiali e oggetti, che verrà essere irreversibilmente traumatizzato dagli artisti, è il punto di partenza di IL FALLIMENTO DELLE FORME, installazione coreografica, Discute e scioccare i confini tra danza contemporanea, prestazioni e scultura. L'installazione-spettacolo di danza contemporanea, Nuovo Mappatura collettiva, Premiere giorno 10 Giugno, Sabato, a 19 ore, Mungunzá capannone con biglietti gratuiti.

In IL FALLIMENTO DELLE FORME -incluso nella 20a edizione del programma comunale di promozione della danza per la città di São Paulo – la mappa collettiva, costituita nel 2011 da artisti Carolina Nóbrega, Fabiane Castro e Monica Galvão, continua la ricerca del gruppo, supportato nello scontro tra corpo e ambiente.

Il nuovo lavoro, creato in collaborazione con l'artista visivo Jorge Soledar, occupa l'intero spazio di un capannone 230 m2 nel quartiere di Bom Retiro, con casa mobile, strumenti di gesso e costruzione, creare un ambiente che è sia una casa e un cantiere. Ogni giorno, i tre artisti del gruppo si esibiranno diverse action script, che erodere gradualmente l'installazione iniziale, in una narrazione continua di distruzione, che durerà un mese (di 10 da giugno a 2 Luglio, Sabato e domenica dalle 19 a 22 ore con l'apertura del capannone al 18 ore). Può ottenere o di uscire da quell'evento in qualsiasi momento in questo intervallo di tempo.

Ghiaccio, Styrofoam, mattone, e lampade in metallo

IL FALLIMENTO DELLE FORME è un ramo di un precedente lavoro di mappa, la serie fallimenti, composto da sei diverse performance, ciascuno creato dallo scontro irreversibile tra i corpi dei performer e alcune specifiche materialità, Chi definito tutte le coreografie di azione, vale a dire: ghiaccio, Styrofoam, mattone, e lampade in metallo. Essi sono stati, pertanto, di lordo e industriale materiale elementi caratteristici, Nessun segno di storicità, furono distrutti durante la performance, ma possono essere sostituiti con parti identiche. Nel lavoro attuale, il collettivo cartografica sarà forgiare un elemento industriale (intonaco) la casa mobile usata, Impossibile da sostituire, essendo la distruzione un'esperienza più evidente della morte.

I membri del collettivo raccontano come il processo di IL FALLIMENTO DELLE FORME Era attraversata da corrente nazionale e politica internazionale si disintegrano, Chi ha distrutto la possibilità della fede in una prospettiva più egualitaria della vita nella società attraverso l'approfondimento della democrazia sociale. Secondo loro, questo processo, all'ora, non genera un'interruzione con le modalità di esistenza che erano state tessute, ma una continuità indigesto e dolorosa, derruída e quotidiana esistenza essere decadente, sullo sfondo dell'installazione, che presenta gli individui in simbiosi e distruggendo la vostra esperienza quotidiana, exposta agora como vazia e arbitrária.

Ambiente di installazione e suono

La mappa collettiva trovato, tra le sue ricerche e l'artista visivo Jorge Soledar, l'interesse comune nella relazione non gerarchica tra corpi e caratteristica di elementi materiali scultorei e performativo che risultati di questo incontro di potenza. Così, il processo di con l'artista era che un potentissimo ulteriormente si fonde tra la coreografia e la scultura. Dopotutto, Jorge Soledar include nelle loro installazioni scultoree, la presenza di corpi umani come uguali agli elementi caratteristici elementi materiali e oggetti (Come intonaco, legno e manichini) ma che provoca anche qualche tipo di disturbo per la stabilità della materia, che viene distrutto da qualsiasi azione umana.

Integrare anche la colonna sonora installazione di ricerca coreografica, illuminazione e costumi, progettato da un gruppo di artisti invitati a partecipare al processo di realizzazione dell'opera. La proposta era che questi elementi sono stati progettati da una logica di prestazioni e non in una logica di spettacolare o immaginario.

Il musicista Gustavo Lemos, lavorando con ambienti immersivi musicali, si svilupperà il suono del lavoro dall'azione coreografica, dal rumore prodotto dal contatto vari microfoni che sono intonacate accanto a installazione di arredo. L'illuminazione, firmato da Vinicius Andrade, Gioca con la dialettica del proprio lavoro (la casa e la costruzione del sito), con camere illuminate da infissi interni, overlaid da una struttura con luci industriali. Gabriela già Cherubini, responsabile per la creazione di costumi, proposto l'abbigliamento anche come materiale per essere distrutto dall'azione degli esecutori, attraverso abbigliamento acquistato presso negozi di seconda mano usato, in cui il processo di corrosione è già stato avviato con l'uso e l'usura per piccoli tagli e desfiamentos fatta da costumista.

Promozione della danza

IL FALLIMENTO DELLE FORME è il risultato finale di un progetto premiato dalla 20un Edizione della danza per la città di São Paulo, così come la 21 ° edizione, sono stati rilasciati e avviato anche in 2016. Secondo l'attuale gestione cartografica collettivo solo distruggere questo editto, essendo queste due edizioni precedenti, l'ultimo che l'Iran testimone ancora una modalità di creazione di danza che era stato possibile nella città di Sao Paulo negli ultimi 20 anni, attraverso la lotta di molti artisti di danza. Si narra la promozione era l'unica politica pubblica esistente nella città aperta alla ricerca e alla sperimentazione, che ha permesso di che superano i gruppi visione di linguaggio della danza come la produzione di spettacoli. Continuare a spiegare che, per annullare il processo dell'avviso pubblico sul corso per la 22 ° edizione e quindi lanciare un nuovo annuncio, senza alcuna consultazione pubblica, il segretario comunale della cultura frainteso la promozione, attraverso un atteggiamento irrispettoso e illegale, che fa male i principi della legge per incoraggiare la danza attraverso un super conservatore che pensa che vede la lingua proprio come produzione e circolazione di occhiali. Gli artisti cartografici insistono che la giustificazione del segretariato che questo atteggiamento avrebbe il vantaggio di una necessità di una maggiore democratizzazione dell'editto non è vera, perché diminuisce le possibilità di danza durante l'azione politica dell'obiettivo e soggettivo trasformazione della città.

Dicono come il processo di IL FALLIMENTO DELLE FORME diventa impossibile da ora in poi, a meno che il dipartimento di revoca la decisione. Dopotutto, Oltre la propria installazione coreografica che sarà presentata, il progetto ha coinvolto numerose altre azioni, Essi, di democratizzazione, la residenza della soglia del collettiva, un gruppo di danza contemporanea di giovani danzatori di Campo Limpo, alla periferia della zona sud, formata dalle linee guida di uno dei membri del programma professionale offerti attraverso cartografica. Per i membri della soglia a partecipare della residenza, durata di tre mesi, hanno ricevuto una borsa di ricerca, senza la quale sarebbe impossibile che potevano spostare al centro a lavorare. Durante il periodo di, la cartografica e altri artisti collettive che integrano il progetto tecnico, pratiche condivise, riflessioni e modi di esistere, cerco la costruzione di un processo pedagogico per la fase di contagio, per distruggere il concetto di paternità e permette il giovane gruppo vinto autonomia per proseguire le ricerche dei propri interessi. Il nuovo editto pubblicato che sarebbe completamente impraticabile e la cartografica sostiene che la perdita di questi modi artistici di azione nella città di São Paulo è incommensurabile e sfortunato.

Per script:

IL FALLIMENTO DELLE FORME -Apertura dell'installazione coreografica nel giorno 10 Giugno, Sabato, a 19 ore, Mungunzá capannone (Aprire spazio dato che la 18 ore). Concepçe CriaçInstallazione coreografica sarà – Jorge Soledar e cartografica collettivo (Carolina Nóbrega, Fabiane Castro e Monica Galvão). Performance -Collettiva cartografico. Concepçdi EnvirôPotenza sonora -Gustavo Lemos. Concepçdi Iluminacióņsarà -Vinicius Andrade. Concepçdi costumi -Cherubini Gabriela. Laboratorio di ricerca del corpo Star - Maristella. Progettazione grafica -Manufatti Paesi Baschi. Produçsarà -Collettiva cartografico e Viviane Baloch. RisiedêPotenza artistica -Soglia collettiva. Partenariato di produzione dello spazio -Cia Mungunzá. Foto e video record -Film lordo fiore. Collaborazioni artistiche – Pontogor, Dodecafônico Teatro collettivo, Film di danza di nucleo, Subversiva_a partito e Movable. Stagione -Fino a 2 Luglio – sabato e domenica 19 a 22 ore (apertura dello spazio 18 ore). Raccomandato per le persone sopra 10 anni. GRATIS.

MUNGUNZÁ CAPANNONE -Rua Rodolfo Martinez, 350 -Bom Retiro (vicino alla stazione della metropolitana di Armenia). Informazioni - (11) 96463-1723 e coletivocartografico@gmail.com. Capacità - 80 persone.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*