Casa / Art / Esposizione “Pizza” Gustavo Rebello Arte in

Esposizione “Pizza” Gustavo Rebello Arte in

"PIZZA"

Gustavo Rebello Arte riceve Mostra che riunisce opere di varie epoche
l'artista Arthur Luiz Piza e rivela una parte del suo studio a Parigi

Di 27 Settembre a 21 Ottobre 2016
Gustavo Rebello Arte
AV. Atlantico 1702, Negozio 8, Copacabana
Tale: 2548-6163
Dal lunedì al venerdì, das 12h às 20h
Controllare Franca

Gustavo Rebello Arte Apre il giorno 26 Settembre, às 18h, la Mostra"Pizza", artista plastico Arthur Luiz Piza. Il carioca pubblico avrà l'opportunità di imparare un po' di Atelier dell'artista a Parigi presso la Galleria del Palazzo di Copacabana, di 27 Settembre a 21 Ottobre di 2016. A spettacoli, È un panorama della produzione di pizza, sarà necessario lavorare diverse volte, Poiché i collage in legno e cartone di anni 60, attraverso acquerelli, il taglio e ritaglio, la ceramica di Sèvres, i rilievi in metallo s/sisal, le trame in acciaio zincato, fino al più tardi, Elementi nello spazio.

Artista di fama internazionale, essere un inventore di linguaggi e tecniche, nella pittura e incisione, Pizza fatto la sua brillante carriera nella capitale francese, Fin dall'inizio del 50, senza mai perdere il contatto con le sue radici e Brasile natale. Negli ultimi cinque decenni, il suo studio era parte dello script di generazioni di artisti, storici dell'arte, museologi e intellettuali brasiliani. Era in questo spazio, magnetizzato da una potente forza creativa, Chi concepito e consolidato un'opera unica, denso e provocatorio: ed è diventato-per una legione di ammiratori come Lygia Clark (1920-1988) e Sergio Camargo (1930-1990), Chi era l'interlocutore privilegiato nella travagliata cornice parigina degli anni 1960/1970.

Pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Studente negli anni 1940 Antonio Gomide nome importante del modernismo brasiliano, Arthur Luiz Piza, come uno dei grandi eredi di questa tradizione, fu una figura chiave in molti scontri che ha segnato l'arte brasiliana decenni seguenti, per cui luminoso offerto risposte, Come superare la unformalism tra l'impulso di libertario e iniziatore del costruttivismo, è necessario configurare i tempi di produzione. Instancabile esploratore dei materiali più diversi – dal tradizionale ruolo alla raffinata porcellana, i metalli insoliti delle stuoie – è responsabile per una produzione che si estende dai formati generosi strutture in miniatura in spazi pubblici. In tutta la sua opera – Pizza era, e rimane in questo, un creatore di mago degli spazi.

Attraverso la molteplicità delle lingue utilizzate nel corso degli oltre 60 anni della sua carriera, l'artista installato un dialogo tra tutte le unità prodotte, che le note di una sinfonia in permanente sviluppo, Lavorando, e risuona incessantemente. I suoi lavori più recenti sono costruzioni generate da sistemi diversi e molle in metallo, molti di loro la visualizzazione di segni di uso, e che si rivelano come gravitante costellazioni in un territorio senza confini, impostare non dall'estensione, ma dal momento. Per un momento poetico costruito da relazioni cromatiche delicate, non condensante, Quale energia pura, tutte le sottigliezze dell'animo umano.

"All'altezza dei suoi 80 anni, Arthur Luiz Piza continua, con una generosità solo, il presente ci con affascinanti esperienze estetiche, mantengono la forza e un radicalismo di possedere la gioventù, allo stesso tempo distinto un debug e una brevità che solo maturità conquistata è in grado di forgiare. Loro impegno etico all'arte è che un riferimento ispiratore rivela, Ogni giorno, nuovi spazi", Descrive Marcelo Mattos de Araújo nella prefazione del libro sulla vita di Pizza.

Ulteriori informazioni sull'artista:

Arthur Luiz Piza nato a 1928, a São Paulo, dove ha avuto il suo primo contatto con l'arte. Negli anni 40, Ha studiato pittura e affresco con Antonio Gomide, uno dei grandi nomi della prima generazione modernista. Spostato 1951 a Parigi, dove ha lavorato nello Studio del Maestro dell'incisione Johnny Friedlaender. Pizza è diventato presto un esperto in tutte le vostre tecniche. Abbandonato il più tradizionale e ha sviluppato una tecnica unica per bruciare le piastre con martelli e scalpelli in diversi formati. Tra 1951 e 1963, ha partecipato a biennali di San Paolo; il 1959, la Documenta di Kassel, e 1966, la Biennale di Venezia, vincendo il premio di incisione. Il suo lavoro è nelle collezioni dei maggiori musei del mondo, come Museo di arte moderna (MoMA) e la Museo Guggenheim, em Nova York, un Bibliothèque Nationale de France e la Musée National d'Art Moderne Centre Georges Pompidou, Parigi. No Brasil, sue opere sono in Museo d'arte contemporanea e no Museo di arte moderna, entrambi a São Paulo. In 2002, un Pinacoteca do Estado organizzato una grande mostra antologica e l'editore Cosac Naify ha lanciato un catalogo dei suoi rilievi. L'artista vive e lavora a Parigi dal 1951.

Servizio

Esposizione: "Pizza"
Apertura per gli ospiti : 26 Settembre, il 18:0 a 22:0
Periodo: Di 27 Settembre a 21 Ottobre 2016
Dal lunedì al venerdì, das 12h às 20h.
Gustavo Rebello Arte
AV. Atlantico 1702, Negozio 8

22021-001 – Copacabana – Rio de Janeiro – (21) 2548-6163

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*