Casa / Art / Foto di Juan Esteves nella mostra "Campi Elisi" rivelano una utopica São Paulo
Copertina del libro '' Campi Elisi - la storia e le immagini '', Juan Esteves. Rivelazione.

Foto di Juan Esteves nella mostra "Campi Elisi" rivelano una utopica São Paulo

In mostra una selezione di 40 le fotografie di "Champs Elysees – la storia e le immagini ", fotografia libro Juan Esteves e di Antonio Carlos tenere Amodio, Questo responsabile del coordinamento editoriale.

Il Culturale Porto Seguro caratteristiche "Champs Elysees", visualizzare le immagini senza precedenti fotografia Juan Esteves. La mostra riunisce un insieme di 40 fotografie che fanno parte di un progetto di registrazione di architettura di San Paolo del centro storico della città. Per il contratto, che dura da dieci anni, il fotografo ha la curatore compagno e storico dell'arte Antonio Carlos tenere Amodio. L'apertura avviene in giorno 17 Marzo, Sabato, a 11 ore. In occasione ci sarà anche il lancio del libro "Champs Elysees – la storia e le immagini ", e la firma con il curatore e fotografo.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Le foto della mostra sono un taglio di 100 immagini che compongono il libro "Champs Elysees – la storia e le immagini ". in esso, il fotografo registra il patrimonio artistico e architettonico della Champs Elysees, quartiere di Sao Paulo, dove sono state costruite centinaia di case e palazzi che fungevano da residenza dei coltivatori di caffè dell'oligarchia, alla fine del secolo 19. secolo 20, il quartiere deriverebbe edifici da diversi filoni di architettura modernista e, quindi, metamorfosi caratteristiche eterogenee di dispersione della metropoli.

Che cosa è questo edificio? - Tutte le foto di Juan Esteves in Campi Elisi sono in bianco e nero. Per ele, premere il pulsante di scatto e la fotocamera cattura l'immagine è solo l'inizio. Dopo, il fotografo esegue un trattamento completo dell'immagine originale ed elimina ciò che egli chiama "rumore temporale contemporaneo". Il "rumore" di cui Esteves sono elementi che interferiscono con la vista di edifici nella sua architettura originale, cavi come luce, cambiamenti nelle facciate, altri.

Per fare clic Juan Esteves Hai bisogno di non più di dieci o quindici minuti, trattando ogni immagine dura circa dieci o dodici ore. Lui, che ha l'immagine come la specialità principale, dice trattare gli edifici come se fossero persone. "Io faccio gli edifici personaggi".

Quando si cerca la foto, E 'comune lo spettatore non riconosce nemmeno un edificio di fronte al quale passa ogni giorno. È possibile realizzare quindi, tra il reale e la ricostruzione fatta da Esteves, è possibile vedere un altro San Paolo dietro così tanti
interferenza.

“Anche se i record di oggi, queste mie foto finiscono per apparire essere vecchio ", dice Juan Esteves. "Questo è un paradosso, uno sguardo paradossale. L'edificio è nuovo e, contemporaneamente, molto vecchio, come se torna alle origini. "

Un fatto interessante è che tutte le foto sono state scattate dal punto di vista di coloro che camminano per la strada, da coloro che a terra. "Sono un camminatore, a flâneur", spiegare il fotografo. "Ando compulsivamente la città e il mio sguardo è costantemente attratto i dettagli. Penso che questo sia ciò che distingue questo il mio lavoro. "

Ville e palazzi - Juan Esteves e Antonio Carlos tenere Amodio selezionato per la Mostra "Champs Elysees" quaranta fotografie, tra il 100 che sono nel libro "Champs Elysees – la storia e le immagini ". Dieci delle foto sono ingrandite in forma 70 cm x 100 cm, e l'altro nel formato 60 cm x 70 cm. Tutti stampati su cotone museo della carta, e incorniciato.

Tra gli edifici iconici che include la selezione sono, altri, gli Victoria Mansion e la Palazzo dei Champs Elysees; importanti architetti edifici, come edificio Albertina, Cicerone Prado e Cecilia, de Gregorian Warchavchik; e le immagini di "architettura rara", come Costruzione Duque de Caxias, costruito da Artacho Jurado. L'insieme offre un ampio panorama di architettura di San Paolo attraverso il suo percorso storico nel passato 130 anni.

O fotografo - Juan Esteves E 'nato a Santos, Sao Paulo. Ha iniziato a lavorare come fotografo in 1980. E 'stato fotografo e giornale Photo Editor S Sheet. Paulo tra 1986 e 1994. Le sue opere sono pubblicate in riviste, giornali e libri in Brasile e in paesi come l'Inghilterra, Spagna, Italia, Porcellana, Giappone, Portogallo, Olanda, Danimarca, Francia e Stati Uniti.

Le sue fotografie sono state esposte, singolarmente e collettivamente, il Museo d'Arte MASP di San Paolo; Museo d'Arte Moderna MAM di San Paolo; Pinacoteca do Estado de São Paolo; Museo MAC di Arte Contemporanea di San Paolo; MoMA PS1, em Nova York; Stedelijk Museum, a Sittard; Galleria Aschembach, a Monaco di Baviera; Squadra & Galleria di stile, a Tokyo; e Point Ephemere, Parigi; altri.

Ha le immagini nelle collezioni del MASP-Museo d'Arte di San Paolo; Museo MAM-RJ d'Arte Moderna di Rio de Janeiro; MAM-SP-Museo di Arte Moderna di San Paolo; Oscar Niemeyer Museum, a Curitiba; Museo MAC di Arte Contemporanea di San Paolo; Pinacoteca do Estado de São Paolo; IMS-IMS; Istituto Culturale Itau; MAB-FAAP brasiliano Art Museum; Bibliothèque Nationale de France, Parigi; e Museo di Eliseo, a Losanna, altri.

Pubblicato diversi libri, tra cui "55 Portraits" (2000), "San Paolo en Mouvement" (2005), "Presenza" (2006) e "Capitale: Sao Paulo e il suo patrimonio architettonico” (2010).

Chi Cultural Porto Seguro -Il Culturale Porto Seguro Si tratta di una piattaforma per diversi eventi artistici e culturali con particolare attenzione sul pensiero contemporaneo. Progettato come parte del Complesso Porto Seguro Cultural, spazio culturale comprendente, teatro, ristorante e bar, l'iniziativa opera in varie forme di espressione artistica.

La proposta è di portare al pubblico un'esperienza completa ed innovativa dell'arte attraverso varie attività: mostre, workshop, Corsi, Workshop, simposi, Fiere, feste e tutto ciò che può essere fatto in collaborazione con gli agenti circuito dell'arte. interventi di educazione sono stati sviluppati per le questioni affrontate nelle mostre che sono in mostra.

Esposizione Servizio
Esposizione "Champs Elysees"
Apertura: 17 Marzo, Sabato, da 11 ore
Local: Alameda Barão de Piracicaba 740, Piano
Durata dell'esposizione: di 18 della Marcia 3 Giugno
Funzionamento: lunedì, il 9 a 19 ore; Martedì alla Domenica, il 9 a 21 ore
Accessibilità: l'edificio è accessibile alle persone con mobilità ridotta
Capacità: 150 persone
Ingresso libero
Culturale Porto Seguro
L'ingresso alla mostra di indirizzo: Alameda Barão de Piracicaba 740, Piano
Telefono: (11) 3226-7361
Sito: www.espacoculturalportoseguro.com.br
Facebook: facebook.com/EspacoCulturalPortoSeguro
Instagram: @EspacoCulturalPortoSeguro

.

Parcheggio
Alameda Barão de Piracicaba 634 (sede Porto Seguro)
Dal lunedì al venerdì, Libero fino 01:30 (1ª, 2° e 3 ° ora supplementare, R $ 10,00 un momento; dal 4 ° ora supplementare, R $ 5,00 un momento)
A partir l'17:30, e il sabato, Domenica e festivi, R $ 20,00 (Prezzo unico)

van servizio
Il Complesso Porto Seguro Cultural Offre furgoni liberi Light Station per le dipendenze Teatro Porto Seguro e fare Culturale Porto Seguro. Nel Light Station, il punto di incontro dei furgoni è in Sac José Paulino / Piazza Luce / Pinacoteca, di fronte al Parque da Luz Garden. Ci sono istruttori in loco per guidare la spedizione. Per ulteriori informazioni, Contatto per telefono (11) 3226-7361.
Orario di apertura del servizio furgone: Dal Martedì al Sabato, 9h à 24h. Domenica, da 09:00 a 22:00.

Gemma Ristorante
Aperto tutti i giorni: secondo, dalle 12h alle 15h; terzo, das 10h às 17h; Mercoledì al Venerdì, da 10:0 a 21:0; Sabato, da 11.00 a 18:0; Domenica, 11: 1

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*