Casa / Art / III edizione della Biennale di arti visive
III edizione della Biennale di arti visive. Rivelazione.

III edizione della Biennale di arti visive

Creato nel 2012, la Biennale di arti visive è diventato uno spazio di riflessione e di entusiasmo per il recupero di questa zona geografica come prominente e forte al suolo brasiliano ed era privo di tale affermazione come un valore culturale e artistico piccole possibilità.

Come ente senza scopo di lucro, che ha come obiettivo la partecipazione unanime di artisti provenienti da tutte le località e nazioni, e la popolazione in generale (produttori, Posare il pubblico, interessati, studenti, studiosi, etc.), sull'interazione delle opere con il monitoraggio e le ruote delle conversazioni con gli artisti.

Pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

La sua missione è di sviluppare progetti culturali ed educativi nel campo delle arti visive, adottando le migliori pratiche di gestione e favorire il dialogo tra proposte artistiche contemporanee e la Comunità. Accesso alla cultura e all'arte a migliaia di persone, titolo gratuito.

Con l'enfasi sulle attività didattiche e i seguenti principi guida:

* Concentrarsi sul contributo sociale, alla ricerca di benefici reali per il loro pubblico, partner e sostenitori;
* Approssimazione continua con la creazione artistica contemporanea e la critica di discorso;
* Trasparenza nella gestione e in tutte le sue azioni;
* Priorità di investimento nell'istruzione e consolidamento della Biennale come riferimento nel campo dell'arte, dell'istruzione e della ricerca in questi settori.

Ripercussione positiva nei media e pubblico in generale e in attività didattiche per gli studenti, insegnanti, Oltre alla formazione di nuove opportunità nel campo delle arti visive tra artisti e giovani.

Il Commissario della Biennale agisce volontariamente e in collaborazione con l'inserimento di artisti collegati e sostenitori con il compito di riposizionare le nozioni di curiosità, creatività e invenzione.

Numeri nelle sue due precedenti edizioni, 2013 e 2015:
Tempo di esposizione: 60 giorni (300 ore)

Visite in loco della Mostra: 24.431 persone
Orari scolastici: 7
2.400 m ² di spazi espositivi
78 opere esposte
8 opere per il futuro la Fondazione Biennale di donato
8 sostenitori e sponsor nuovo
Partecipazione di 82 artisti
Visite al sito dell'evento (a 02/2017): 51.757

Obiettivi:

*Promuovere la creazione, divulgazione, diffusione e proposte di opere d'arte e progetti curatoriali in/per la regione del Sertão.
*Costruire una piattaforma per artisti e curatori delle proposte creative e innovative emergenti nel campo delle arti visive.
*Facilitare il dialogo, Scambio e discussione critica delle pratiche artistiche attuali, come l'associazione regionale, globale, sue sfide e opportunità, nonché il vostro impegno educativo.
*Diffondere i risultati, esperienze e conclusioni della Biennale in Brasile e all'estero.
*Promuovere la notorietà del marchio della "Biennale dell'outback", attraverso la diffusione delle arti contemporanee e il sostegno all'imprenditorialità creativa.

Selezione del valore di guida, privilegi:

  1. Creatività
  2. Cooperazione
  3. Esperienza
  4. Innovazione
  5. Persistenza

“Unendo l'entroterra”

"Unendo Rally". Questo è il tema di questa edizione della Biennale di arti visive, dove l'interazione sociale delle idee, atti e fusioni, sperimentazione estetica, processi e pittorica diversità in tutti i sensi, Se si copre un percorso torna a valori artistici, didattica, Exchange e collezione storica.

Nessuna meraviglia, quella, Grazie al successo nelle edizioni precedenti, la partecipazione delle istituzioni sono stati invitati, circa il patrimonio antropologico e culturale salvare queste persone, coinvolti con altri modi di pensare e di evolvere prima loro disavventure e che in un'arte pluralistica ed inerenti allo sviluppo trova rifugio.

Come il nucleo storico, Il Museo regionale di Vitória da Conquista 'Henriette Prates', collegato al decano dell'estensione della Universidade Estadual do Sudoeste da Bahia, supporterà e Mostra dei pezzi durante il periodo biennale di prova anche casa Régis Pacheco, corpo amministrato dal Segretario della cultura del municipio locale, il nostro Core contemporanea, composto da dipinti, grafica, strutture, fotografia e nuovi media, dimostrando così l'importanza di questo progetto con le istituzioni scolastiche, ricerca, cultura e della scienza, come una partnership distinta fin dall'inizio della Biennale, il che ci ha accolto e ha dato il tuo reale distinzione a questo.

La Biennale di quest'anno va in un parametro molto importante e Rico per il calendario artistico del nostro paese, da questa regione così ricca ed eloquente in fantasie e umanesimo, e allude alla altre biennali ancora sparsi per il mondo come una fonte di conoscenza e diffusione di opere e artisti provenienti da varie nazioni che trova e trova rifugio in questo numero.

Denilson Conceicao Santana
Curatore

Vitória da Conquista, fase della III edizione della
Biennale di arti visive

Vitória da Conquista a Bahia è la più grande città di provincia dell'outback. La sua popolazione e 350.284 abitanti, Ciò che rende la terza più grande città dello stato di Bahia e il quarto dell'interiore del nord-est. Capoluogo di un'area che copre circa 80 comuni in Bahia e sedici nel nord di Minas Gerais.

L'Arraial da Conquista è stata fondata nel 1783 da sertanista portoghese João Gonçalves da Costa, Nato in parentesi graffe nel 1720, ad alto contenuto di Tâmega, nella regione di Trás-os-Montes. In precedenza aveva combattuto accanto il Maestro João da Silva Guimarães, responsabile della bandiera occupazione territoriale dell'outback, avviato nel 1752. L'origine della popolazione è legato alla ricerca di oro, l'introduzione del settore bovino e gli interessi della metropoli portoghese nella creazione di un cluster urbano tra la regione costiera e l'interno dell'outback. Pertanto, parte dell'espansione del ciclo di regolamento della fine del XVIII secolo.

I rapporti più accurati sugli indiani, i coloni, la botanica e animali che hanno vissuto nel periodo della colonizzazione, sono state fatte da principe Maximilian di Wied, Neuwied, Botanico e naturalista tedesco, nel libro “Viaggio in Brasile”, nell'Estratto “Viaggio le frontiere del Minas Gerais nell'accampamento della conquista”, Quando viene passato a marzo 1817.

Vitória da Conquista si distingue inoltre per avere un settore educativo privilegiato, formata da ottime scuole che hanno accordi con le migliori reti di istituzioni scolastiche nel paese, come, per esempio, il IBEN (Berretta Institute of Business Education), concessione per la Fundação Getúlio Vargas, Oltre ad avere diversi collegi, come: Ucsal, UNITÀ, FAINOR, FTC, Faculdade Maurício de Nassau, St. Augustine College, UNIP, UNOPAR, UFBA, IFBA, UESB (una delle nostre partnership sostegno della Biennale di quest'anno) e, UFSBA futuro (Università federale di Bahia Southwest), Che cosa costituisce un importante centro di istruzione superiore con circa di 12 migliaia di studenti Università, non solo per lo stato di Bahia, per quanto riguarda tutto il Brasile.

La città offre come attrazioni turistiche il Cristo crocifisso della Serra do Peripiri, di Mário Cravo, eseguita tra gli anni di 1980 e 1983, con le caratteristiche facciali dell'oscillazione uomo, sofferto e affamato, di misura 15 metri di altezza di 12 di lunghezza, la riserva di foresta scura di fossa e il Parco della Serra do Periperi, le specie endemiche Melocactus conoideus, Oltre agli eventi s. Giovanni della città e il Festival di inverno di Bahia, Il Museo di storia politica, Casa di Régis Pacheco, sito della Mostra Biennale del nucleo contemporanea, contiene una collezione di dipinti e conservata architettura di secolo di mid-20th, e il Museo Henriette Prates, integrato con UEBS e la portata del nucleo storico di questa edizione della Biennale.

Tra le attrazioni turistiche della città, troverete il “Pit scuro”, una riserva di foresta sotto l'amministrazione del governo, con diversi sentieri e conservato flora e fauna. Nella Serra Peripiri il fiume di Peripiri, attorno al quale João Gonçalves da Costa fondata l'Arraial da Conquista, il 1783.

Vitória da Conquista ha un clima tropicale di altitudine a causa l'elevazione della città, con una media di 923 m e oltre 1.100 m nell'alto dei cieli. Da questo, è uno della più mite del Nord e le regioni nord-est del paese, registrazione temperature inferiori ai 10° C in pochi giorni dell'anno.

Caratteristica forte curatoriale in questo numero, il tema "rivendicazioni degli Uniting entroterra, Esplora e si traduce, sulla base l'etimologia del termine 'Outback', che si condensa parecchie ipotesi per l'origine e l'invenzione dello stesso, che può derivare l'espressione “desertão” (in altre parole, “Gran Deserto”), usato dai portoghesi per riferirsi alle regioni disabitate dell'Africa equatoriale, o può venire dal muchitum Kimbundu, “Mato”. Possono provenire da Mats entroterra, quella, il 1676, avrebbe ricevuto un allotment sulle rive del fiume Gurguéia, allo stato attuale del Piauí, no Brasil. Il villaggio di Sertã, Portogallo, Ci possono essere riferimento. Già l'uso di un termine per riferirsi all'interno della regione nord-orientale del Brasile, reso popolare dalla pubblicazione del libro 'The Rally', di Euclides da Cunha, il 1902, che ritratta la regione.

Già il 'sertanismo' è un'attività praticata da pionieri, esploratori che avventurarsi al suo interno il sertão, in cerca di conquiste, ricchezza o con le preoccupazioni circa la bellezza naturale. Il periodo coloniale brasiliano, erano solitamente chiamati bandeirantes e sono stati i principali responsabili per l'estensione dei confini del paese, farli venire alla configurazione corrente.

Nel XX secolo, la parola & #8216; sertanista’ passa a designare l'individuo che conosce la parte del territorio più lontano da aree urbane e non ancora colonizzato da & #8216; #8217 & white;.

Nell'arte contemporanea, È equivalente a dire che cercare il soggetto e la vostra devozione all'istinto, spiritualità, indipendenza, dedizione, produzione, percezione e tuffo nel paesaggio permanentemente nei dintorni di opere d'arte e salute, mentre diamo il benvenuto qui, questi artisti importanti e le sue opere dell'aura e l'irruenza di questa Mostra.

Artisti partecipanti:

Carlos Medina
Chiaretti de renzis
Claudia Tavares
Davilym dorato
Élcio Miazaki
Felipe Bittencourt
Fernando PJ
Gabriel Bug
Isabelle Santos da Silva
Jean Araújo
Josie Lins
Persona di Juliana
Lorena da Silva Dantas
Luanna Jimenes
Monique Brandão
Natalia Coehl
Romario Batista
Silvana Mendes
Luce di Thales
Pina di Yara

Biennale di arti visive
III edizione. Vitória da Conquista, BA.
02 un 31 Ottobre 2017

III Edição da Bienal do Sertão de Artes Visuais. Divulgação.

Programma:

Giorno 02 Ottobre.
Apertura del nucleo storico in Prates Henriette per il Museo regionale, alle 16:0.
Apertura del nucleo contemporaneo a casa Régis Pacheco, alle 20:0.
Visitazione in giorno 31 Ottobre.
Gratis.

Tancredo Neves Square, Centro. Vitória da Conquista-BA.

www.bienaldosertao.wix.com/bienaldosertao

Commenti

1 Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*