Casa / Art / Leopoldina, la principessa di indipendenza, delle arti e delle scienze

Leopoldina, la principessa di indipendenza, delle arti e delle scienze

Di 12 luglio 2016 un 26 Giugno 2017
3° piano del padiglione espositivo
Galleria di conversazione: 12 Luglio, às 11h

Leopoldina, la principessa di indipendenza, delle arti e delle scienze. Foto: Rivelazione.

Leopoldina, la principessa di indipendenza, delle arti e delle scienze. Foto: Rivelazione.

Il Museo d'Arte di Rio - SEA, sotto la gestione di Odeon Institute, inaugura Leopoldina, la principessa di indipendenza, delle arti e delle scienze. Di presentare al pubblico la vita di una delle personalità più importanti nel processo di emancipazione del Brasile alla vigilia delle effemeridi 200 anni del suo arrivo al fiume, il 5 Novembre 1817, la mostra riunisce circa 350 pezzi – tra opere d'arte, iconografia, documenti, vestiti e mobili, Oltre agli elementi di botanica, zoologia e mineralogia. La mostra è sponsorizzata da Petrobras, l'Ita come copatrocinador, Oltre a BNDES, Granado e il gruppo Andritz come sostenitori.

Per la prima volta che uno spettacolo prende oltre la passerella che collega la sala espositiva di scuola. Lo spazio sarà occupato con una cronologia narrativa dei principali fatti della vita della principessa Leopoldina, Fin dalla sua nascita, il 1797, in Austria, fino alla sua morte nel 1826. In questo contesto, Il clou è la raccolta di documenti, recentemente acquisito dal Museo, il Congresso di Vienna che, tenutasi a 1815, riorganizzò le potenze del continente, così frammentato da guerre e rivoluzioni. Il visitatore può anche capire che il matrimonio stesso-eseguita inizialmente a distanza, tramite proxy – era una strategia utilizzata dal paese dell'Europa occidentale e faceva parte del tentativo di rivedere le potenze egemoni europee, espansione delle relazioni diplomatiche tra il Portogallo e Austria.

L'arrivo della principessa ha aperto le porte delle Americhe in termini sia commerciali e sociali e culturali. La Mostra rende un ambiente con mobili d'epoca, che avrebbero potuto essere utilizzati nel Palazzo di São Cristóvão, così come gli oggetti che erano in realtà parte del corredo, come pezzi di piatti con monogramma della coppia. Completa questa atmosfera verrà addebitata per il visitatore, È possibile utilizzare schermi interattivi per scegliere la musica. La vita di D. Leopoldina in città sarà anche presentato attraverso le lettere che ha rivelato la sua solitudine – affilato dalle difficoltà del linguaggio e il posto delle donne nella società coloniale patriarcale-, loro problemi e strategie per superare le condizioni di vita in Brasile, aggravato dal calore e grande quantità di insetti.

Pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

È importante sottolineare le relazioni di deformazione e la diversità culturale con esperienza di Leopoldina nel suo incontro con il contesto sociale, segnato dalla schiavitù degli indigeni e neri, domanda che è dedicato uno dei nuclei dell'esposizione.

Il ruolo della principessa Leopoldina nel processo di indipendenza verrà mostrato nei dipinti e periodo documenti che dimostrano la sua articolazione politica forte. La Mostra ricorda l'incontro del Consiglio dei ministri, presieduto da lei, Chi ha deciso l'emancipazione di Brasile e fine giorni più tardi con l'atto simbolico di D. Pedro sulle rive del fiume Ipiranga, Dichiarazione di indipendenza. Questo ruolo eroico al principe reggente, che lascia da parte il ruolo importante della moglie, sarà fondamentale per l'esposizione. Infine, la mostra prende in esame l'eredità e il modo a che sua immagine e la carriera hanno aderito la storia del paese. Anche con la sua morte prematura, a 29 anni e solo nove anni dopo il suo arrivo qui, Leopoldina ha ispirato il nome delle strade, città, stazioni dei treni e anche le scuole di samba.

Leopoldina, la principessa di indipendenza, delle arti e delle scienze ha curato da Luis Carlos Antonelli, Paulo Herkenhoff e Solange Godoy, e a cura di Pieter Tjabbes Vice. La Mostra occuperà l'intero terzo piano dell'istituzione, che è dedicato a Rio de Janeiro.

Per celebrare l'apertura, às 11h, In aggiunta alla tradizionale conversazione della Galleria aperta al pubblico, una presentazione di musica con Rosana Lanzelotte — fortepiano, la copia utilizzata da Leopoldina, costruito da Anton Walter in 1805 — e Anton Carballo, Membro del violinista brasiliano Symphony Orchestra. In occasione, una Sonata dell'austriaco Sigismund Neukomm (1778 - 1858), composti per pianoforte e violino, scritto in Rio de Janeiro 1819. Questo progetto è stato premiato dall'editto del dipartimento città della cultura, la città di Rio de Janeiro.

Il Museo d'Arte di Rio

La VAS è uno spazio dedicato all'arte e alla cultura visiva. Installato in Praca Maua, occupa due edifici adiacenti: un vecchio, mentire e stile eclettico, che ospita la Sala delle Esposizioni; un altro giovane, Modernista, Guarda dove il lavoro della scuola. Il progetto architettonico unisce i due edifici con una copertura di cemento liquido, che si riferisce ad un onda - un marchio di fabbrica del museo -, e una rampa, dove i visitatori vengono a spazi espositivi.

Un'iniziativa di Prefeitura do Rio in collaborazione con Fundação Roberto Marinho, il mare ha attività che coinvolgono la raccolta, registrazione, ricerca, la conservazione e la restituzione dei beni culturali per la comunità. Supporto proattivo istruzione e cultura dello spazio, il museo è nato con una scuola - Look Scuola -, la cui proposta è museologico innovativo: favorire lo sviluppo di un programma educativo di riferimento per le azioni in Brasile e all'estero, che unisce arte ed educazione dal programma curatoriale che guida l'ente.

Il museo ha il Gruppo Globe come maintainer, Petrobras come sponsor tramite legge statale di incentivo alla cultura dell'esposizione Leopoldina, la principessa di indipendenza, delle arti e delle scienze, l'Ita come copatrocinador, Oltre a BNDES, Granado e il gruppo Andritz come sostenitori degli spettacoli. La banca j. p.. Morgan sostiene la Mostra Linguaggi del corpo di Rio [la vertigine del fiume]. Per le attività del Look scuola, il mare ha il sostegno del Dow e del Banco Votorantim, il Grupo Libra come sostenitore della didattica, e Accenture come sostenitore di MARE presso l'Accademia Via Comunale legge di incentivo alla cultura. Il progetto Mare di musica riceve supporto da TIM e Souza Cruz è il copatrocinadora Domenica al mare. Ha anche il supporto del governo dello stato di Rio de Janeiro, e attuazione del Ministero della cultura e del governo federale del Brasile, attraverso la legge federale di incentivo alla cultura. La gestione è lasciata all'Istituto Odeon.

Servizio MAR - Museo d'Arte del Rio

Ingresso: R $ 10 Il R $ 5 (metà prezzo) - Persone con un massimo 21 anni, studenti delle scuole private, università, disabili e dipendenti pubblici della città di Rio de Janeiro. Il mare è parte della Carioca programma paga la metà, offerta metà prezzo per i locali e i residenti della città di Rio de Janeiro, in tutte le istituzioni culturali legati al Municipio. Presentare un documento comprovante (identità, prova di residenza, bollette dell'acqua, luce, telefono a pagamento con, Top, tre mesi di emissione) e rimuovere il biglietto al botteghino. Pagamento in contanti o carta di (Visa o Mastercard).

Biglietto di sola andata: R $ 16 – R$ 8 (metà prezzo) i locali e residenti a Rio de Janeiro, su presentazione di giustificativi documentazione o prova di residenza. Documenti giustificativi saranno considerati quelli che contengono il luogo di nascita, come RG, patente di guida, portfolio di lavoro, Passaporto, ecc.. Sarà considerata prova di titoli della residenza della collezione con un massimo di 3 (tre) mesi di emissione, come servizi idrici, luce, rete fissa o gas naturale, debitamente accompagnati da un documento ufficiale d'identità con foto (RG, patente di guida, portfolio di lavoro, Passaporto, ecc.) dell'utente.

Politica libero: Non pagare nessuna voce-su presentazione di documentazione probatoria – studenti provenienti da pubblici (l'insegnamento elementare e media), i bambini fino a cinque anni o persone da 60, insegnanti della scuola pubblica, dipendenti di musei, gruppi in situazioni di vulnerabilità sociale visita didattica, Vicini di casa delle guide turistiche e di mare. Martedì ingresso è libero al pubblico. Domenica l'ingresso è gratuito per i possessori di Carioca passaporto musei non hai ancora il timbro del mare. L'ultima domenica del mese il Museo ha ingresso gratuito per tutto il progetto Domenica al mare.

Martedì alla Domenica, das 10h às 17h. Il lunedì il museo chiude al pubblico. Per ulteriori informazioni, contatto per telefono (55 21) 3031-2741 o visita www.museudeartedorio.org.br.

Indirizzo: Praca Maua, 5 - Centro.

Commenti