Casa / Art / "Non è chiaro fino a notte inoltrata" fotografia Juliana Stein nel Museo Oscar Niemeyer
Fotografia di Juliana Stein. Rivelazione.

"Non è chiaro fino a notte inoltrata" fotografia Juliana Stein nel Museo Oscar Niemeyer

Vetrina di artista Gaucho, quel giorno di debutto 30/9 e integra la Bienal de Arte de Curitiba,
parlando di cose che solo noi possiamo vedere quando guardiamo un po' da parte",
Secondo l'autore. Curatela è Agnaldo Farias

Juliana Stein imposta spettacolo che inaugura la giornata 30 Settembre al Museo di Oscar Niemeyer, a Curitiba, come "un tentativo di articolare gli spazi della fotografia intorno al senso opaco delle cose che la fuga e ci sono più di quanto possiamo scrivere su di loro."

Pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Le immagini scattate da Juliana lenti sono terreno di sperimentazione e di lettura di poesia, che porta naturalmente a una considerazione dei processi di produzione e lettura dell'immagine fotografica.

Le opere esposte analizzano le relazioni tra le parole e le immagini da domande come: C'è un'immagine per ogni parola? C'è una parola per ogni immagine?

- La foto ha questo carattere di dash, essendo davanti all'oggetto e, Nonostante questo, lavorando all'interno di un circuito mentre qualcosa ti manca -Juliana sostiene. - L'immagine fotografica è il record di qualcosa, Ma che cosa? -cause.

Tra la notte e il visibile nell'invisibile

Per Juliana Stein, parlare e di dire non sono la stessa cosa. - Nelle mie parole c'è sempre più di quanto voglio dire, e sempre qualcos'altro. È come seguire le cose di notte, soprattutto quelli in cui il senso è un rischio e non può essere previsto, perché è sempre di là. A dire la verità, non è tutto perché mancano le parole -conclude.

Non capisco dà critiche di arte, scrittore e curatore indipendente Adriana Almada, del Paraguay, "Approccio di Juliana Stein trascende la condizione visiva per creare una zona di silenzio che dà l'immagine di un carattere di indicazione: Mostra la particella visibile di una grande invisibile -riflette. - Per Ela (Juliana), tiro è una ricerca di pratica, di sfruttamento in una sorta di allentato produttivo, in questo "lasciarsi andare" di personaggi e situazioni che, Una volta tradotte in immagini, stimolare la percezione poiché i toni bassi al colore -Gioca Adriana.

L'artista

Juliana Stein nacque a Passo Fundo/RS, Si è laureato in psicologia presso UFPR in 1992, ha vissuto per due anni a Firenze e Venezia (dove ha storia dell'arte, tecnica dell'acquerello e disegno) e lavora con la fotografia fin dal tardo 1990. Con un lavoro ampiamente noto in Brasile e all'estero, ha partecipato al 55un Biennale internazionale di Venezia, di 29un São Paulo Biennale ed esposta alla Galleria Crone di Berlino, la galleria ShangART a Shanghai e presso il Carreau du Temple, Parigi.

Il curatore

Agnaldo Farias, uno dei curatori e critici d'arte del Brasile più noti, risponde attualmente curatore del Museo Oscar Niemeyer. Comandò il 29 Paulo Bienal de São in 2011 e ha eseguito numerose per il Museo di arte contemporanea e l'Instituto Tomie Ohtake, a São Paulo; per il Museo di arte moderna, a Rio de Janeiro; per il Museo di Oscar Niemeyer, a Curitiba; e per il Museo d'arte di Rio Grande do Sul, altri. È anche professore presso la facoltà di architettura e urbanistica dell'Università di San Paolo.

SERVIZIO

Non è chiaro prima di nightfall-Juliana Stein foto
30 Settembre 2017 un 25 Marzo 2018
A cura di Agnaldo Farias
Oscar Niemeyer Museum
Rua Marechal Hermes, 999 – Centro-Curitiba/PR
Martedì alla Domenica, das 10h às 18h
Vendita di biglietti e accesso agli showroom fino alle 17:30

Ingresso gratuito il mercoledì

Commenti

1 Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*