Casa / Art / “Qui o là?” L'incanto e gli apprendimenti di narrazione
"Qui o là?” O encantamento e os aprendizados de contar histórias. Foto: André Spinola.

“Qui o là?” L'incanto e gli apprendimenti di narrazione

Serata in casa della cultura di Chennai, il 10 Dicembre, porta insieme giovani
per raccontare storie-dilemma dopo quattro mesi di allenamento

Su 10 Dicembre, 30 gli adolescenti sarà in scena per mostrare le cose che hanno preparato dure più di quattro mesi. Dopo il corso della narrazione con gli attori Cristiana Ceschi e Paulo federale, ragazzi e ragazze farà una Soiree di narrazione, sia tradizionali come la scuola di recente istituzione lungo. Le storie hanno in comune? Non affrontano un tema singolo o sono tutti circa gli stessi caratteri: storie-dilemma, che si svolgono fino a raggiungere un vicolo cieco, una situazione difficile da risolvere, si dispongono di diverse soluzioni possibili, tutti loro che comportano perdite e guadagni.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Lo spettacolo è stato prodotto da educatori e giovani, Poiché la sceneggiatura di storie che sarà detto per gli oggetti di scena e costumi, paesaggio e illuminazione. L'evento è il risultato più visibile del progetto "qua o là? – Scelte e le date", prodotto da Aymberê Productions con il patrocinio della cometa, attraverso il business proattivo ICMS, promozione del programma di cultura del governo dello stato di São Paulo. I partecipanti sono pre-adolescenti e adolescenti 11 al 16 anni a studiare nelle scuole fare riferimento generale Paulo Carneiro Tan Alves, CONSULTARE Cel Ary Garcia e Ducker, Situato a Vila Maria Park, La zona nord di São Paulo.

"Le storie tradizionali portano situazioni e personaggi archetipici, parlando di tutti noi", spiega Cristiana Ceschi. "Quando abbiamo scelto di lavorare il dilemma di storie, l'idea era di proporre situazioni in cui non c'è nessun singolo modo giusto e che, per decidere come la storia seguirà, Abbiamo a mettere in discussione i nostri valori. Questo tipo di storia fa un sacco di senso, perché è molto presente nella vita di questi ragazzi e ragazze", completare. Per esempio: una donna, tua madre e il tuo compagno, tutti e tre non vedenti, camminare insieme lungo una strada quando, magicamente, sono occhi che permettono loro di visualizzare; tuttavia, senza occhi per tutti, quindi è necessario decidere: C'è qualcosa per gli occhi? Ci sono molti criteri che possono essere mobilizzati, e in ogni caso ci sarà 100% di beneficio per tutti, ma non c'è alcun modo per non rendere la decisione.

Durante il corso, giovani hanno lavorato corpo, voce, gesto ed espressione. Tuttavia, più di tutto ciò che, la caratteristica principale che hanno dovuto sviluppare era la volontà di ascoltare – non a giudicare – gli altri. "Una delle cose principali che abbiamo lavorato è silenzio, la capacità di ascoltare gli altri, per accogliere le storie sono di un'altra persona", valuta Paulo federale. In un mondo dove noi stiamo causati (e quasi forzata) L'opinare su tutte, dando come nel tempo e rendere il commento "subito a destra" (e se non è il "diritto" noi stiamo massacrati da una marea di sentenza) È molto difficile ottenere risposte copyright automatico meno e più di ogni. "Più che tecniche, Abbiamo lavorato la capacità di non giudicare gli altri e se stessi, affinché ognuno possa essere pienamente presente e accettare ciascuno come è", Paul completato.

Un'educazione artistica progetto-ha continuato

"Qui o là" è parte di una continua azione educativa e artistica sviluppato dall'Istituto JCA – collegato al gruppo di cui fa parte la cometa – in collaborazione con il Aymberê. Il programma prevede progetti specialmente progettati per il Vila Maria Park, quartiere in cui si trova l'azienda più di 65 anni e contribuito alla realizzazione, Oltre a supportare altri progetti artistici e culturali.

In 2016, il progetto "percorsi d'arte", una Mostra del fotografo Daniel Kfouri cos'e ' successo all'interno della scuola generale Paulo Carneiro Tan Alves, che ha coinvolto, in parallelo, processo di intenso allenamento in fotografia e arte apprezzamento con studenti e insegnanti della scuola. Alla fine, è stata presentata una mostra con le foto degli studenti in casa della cultura di Chennai.

Come ha scritto Tatiana Antunes, Presidente di IJCA, un marchio dell'Istituto "è quello di ottenere lavoro dalla volontà e potenziale del territorio, e creare progetti che risvegliano e stimolano nuove relazioni tra persone, l'azienda e i partner, allo sviluppo locale nel senso più ampio e sostenibile". Questa linea guida si basa sulla comprensione che "l'arte non dovrebbe avere un posto di movimento limitato" e che può essere visto al Vila Maria Park, anche, come un centro di produzione della vostra cultura e la tua arte, Oltre al consumo di altre culture e le arti.

*La serata sarà caratterizzato tradotta in libbre.

SUI PARTECIPANTI

Cristiana Ceschi

Atriz formada pelo Bayside College – Australia, educatore di arte, Maestro dell'insegnamento e l'apprendimento dell'arte da ECA-USP, scienziato sociale (FFLCH-USP) e narratore di storie. Ha lavorato con il britannico-tedesco collettiva Gob Squad in performance multimediali Super Night Shot, Ora Mosca e rivoluzione ora!

Il risveglio Art Association, sviluppando il lavoro di narrazione in due ospedali specializzati in cancro-ICESP e GRAAC – e realizzato un corso di narrazione per professionisti della salute entrò nel programma di umanizzazione ospedale. In 2013 ha debuttato come regista nel gioco dei bambini “Anche le principesse rilascio Pum” ispirato dal lavoro di Ilan Brenman, di CLA Toc Toc può entrare?. Attualmente integra il collettivo The Rutes; lavora con il gruppo permanente di meraviglia e di parte del team dell'organizzazione della bocca del cielo – meeting internazionale dei cantastorie.

Paulo federale

Attore, educatore di clown e arte, aree di attività dal 1986. Egli è un grado di professore nell'insegnamento, sempre insegnato nei centri di scuola e cultura, oltre al tuo lavoro come attore. In 1991 integra i tre The Charles & CIA di iniziare la vostra ricerca sul linguaggio del clown. Criador da Cia Megamini e do espetáculo Jogando no Quintal. Utilizza se la narrazione tanto in aula come sul palco. Fundador dos grupos Bicicletas Voadoras e Forças Amadas e é curador artístico na CASA360graus.

SULLE PRODUZIONI ARTISTICHE AYMBERE

Laurea in relazioni pubbliche da USP SP, Laurea in economia aziendale per il terzo settore e Management culturale, Patricia Souza Ceschi funziona con produzione culturale per più di 15 anni. In 2010, insieme con l'artista Breno Menezes, fondata il Aymberê Produções Artísticas Ltda, poi, dove per dedicata alla produzione e alla creazione di opere d'arte nazionali e internazionali in varie lingue. Ulteriori informazioni su www.aymbere.com.br o tramite il Facebook.

Il progetto “Qui o là? – Scelte e date” ha la prestazione di:
Sponsorizzazione: Viação Cometa
Progettazione e produzione: Produzioni artistiche Aymberê
Direzione di produzione: Patricia Souza Ceschi
Produzione esecutiva: Ivan Mann Masocatto
Incentivo fiscale: Proattiva Business ICMS
Supporto: Istituto di JCA e sociale cometa
Realizzazione: Governo dello Stato di São Paulo, Segreteria di cultura

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*