Casa / Art / Ultima settimana della Mostra "la natura delle cose-Pablo Lobato" giocando presso il Museo di arte del fiume-mare

Ultima settimana della Mostra "la natura delle cose-Pablo Lobato" giocando presso il Museo di arte del fiume-mare

Mostra stagione si conclude al Museo, giorno 18 Settembre, Domenica

Obra de Pablo Lobato. Foto: Divulgação.

Lavoro di Pablo Lobato. Foto: Rivelazione.

Coloro che non hanno avuto l'opportunità di visitare "la natura delle cose-Pablo Lobato", presso il Museo di arte del fiume-mare, avete ancora la possibilità di incontrare la prima Mostra personale di minatore Pablo Lobato in città, fino al giorno 18 Settembre, Domenica. Con circa di 50 fabbrica, lo spettacolo invita il pubblico ad una riflessione sulla costituzione delle cose e immagini, prestando attenzione alle stranezze del loro "natura". Sono video, fotografie, strutture, oggetti e una pubblicazione che riflettono il desiderio dell'artista di affrontare l'immanenza e l'esperienza delle cose in più piccolo intervento degli Stati e la manipolazione da altro, gettando uno sguardo che decostruisce flussi, Dinamiche e situazioni della vita quotidiana a cui siamo abituati. I tagli proposti – lavori fisici, simbolico, politici e spazio-tempo che cercano di "liberi sensi".

Per entrambi, l'artista illustra le idee dei temi, narrazioni o vocazioni di tutti. Pablo Lobato Esplora il linguaggio del film senza avere l'ambizione di narrazione. Pertanto, l'intenzione è di portare le esperienze dei visitatori che portano ad altre forme di comunicazione. In una delle opere, l'installazione di scadenza, l'artista crea una sorta di macchina per scadere (Decomprimere ed eliminare) immagini. Sapendo che le scene cesserà di esistere alla fine del display, lo spettatore ha la sua abilità ad una forte percezione e, con questo, Si lancia con maggiore radicalità all'esperienza di immanenza – finché non solo un singolo fotogramma rimane bianco e la riflessione sul luogo dell'immagine nel mondo.

Questo campo di ricerca in espansione, Pablo presenta STREET, ricerca con foto che documentano piccoli dispetti creati organicamente negli interstizi dei giorni delle città, senza alcun tipo di intervento, come rami che si accumulano dopo pioggia per creare strutture naturali o rovine che sono il risultato del tempo. Di assumere la proprietà di queste situazioni pre-esistenti invece di optare per la definizione di gesti- e, a volte, Data la natura specifica della materia autoritario-, l'insieme di immagini che compongono domande il ruolo di artista di strada e look, invitando il pubblico a imbarcarsi in questa riflessione attraverso la pubblicazione dello stesso nome al progetto, così come attraverso una serie di oggetti che derivano. Oggetti che, Basato su tagli e approcci, presentare una nuova prospettiva che va oltre l'interno delle cose: Hanno teso e riorganizzare il mondo pianificazione.

Infine, Pablo Lobato si appropria il concetto di inframince, creato da Marcel Duchamp, per forzare il visitatore a trattare non solo con i volti che appaiono in orizzontale come la lateralità di cose, per meno di quello che sono – come un foglio di carta, per esempio. Per questo, della serie Frontlight, l'artista e cartelloni da questa angolazione, trasformazione di grandi strutture in semplice fasci di luce.

Pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

A cura di Clarissa Diniz, La natura delle cose-Pablo Lobato prosegue il programma espositivo del mare dedicato agli artisti di cui il lavoro è poco indicato a Rio-São Paulo, da contesti di istituzionalizzazione e mercato Bassi, dove, pertanto, la produzione artistica è dato come un taglio nella logica sociale. Per celebrare l'apertura, Pablo Lobato e il curatore di un discorso di Galleria del giorno 26 Aprile, Martedì, às 11h. La mostra è fino al 18 Settembre al piano terra del padiglione espositivo.

Il Museo d'Arte di Rio – AS

La VAS è uno spazio dedicato all'arte e alla cultura visiva. Occupa due edifici su praça Mauá: stile eclettico, che ospita la Sala delle Esposizioni; altro stile moderno, Guarda dove il lavoro della scuola. Il progetto architettonico unisce i due edifici con una copertura di cemento liquido, che si riferisce ad un onda - un marchio di fabbrica del museo -, e una rampa, dove i visitatori vengono a spazi espositivi.

Un'iniziativa di Prefeitura do Rio in collaborazione con Fundação Roberto Marinho, il mare ha attività che coinvolgono la raccolta, registrazione, ricerca, la conservazione e la restituzione dei beni culturali per la comunità. Supporto proattivo istruzione e cultura dello spazio, il museo è nato con una scuola - Look Scuola -, la cui proposta è museologico innovativo: favorire lo sviluppo di un programma educativo di riferimento per le azioni in Brasile e all'estero, che unisce arte ed educazione dal programma curatoriale che guida l'ente.

Il mare è gestito dall'Odeon, un'organizzazione sociale della cultura, selezionata per il corridoio di città di Rio de Janeiro per avviso pubblico. Il museo ha il Gruppo Globe come maintainer, il BNDES come sostenitore di esposizione, l'Ita come copatrocinador di Leopoldina, Principessa di indipendenza, delle arti e delle scienze, e j. p.. Morgan come sostenitore linguaggio del corpo carioca [la vertigine del fiume]. La scuola ha il sistema Fecomercio guardare RJ, attraverso il Sesc, partner istituzionale. Ha anche il supporto di Banco Votorantim e Grupo Libra come sostenitore della didattica, e Accenture e il new River come sostenitori della MARE presso l'Accademia Via Comunale legge di incentivo alla cultura. Il progetto Mare di musica riceve supporto da TIM tramite stato legge di incentivo alla cultura e Souza Cruz è il copatrocinadora Domenica al mare. Ha anche il supporto del governo dello stato di Rio de Janeiro, e attuazione del Ministero della cultura e del governo federale del Brasile, attraverso la legge federale di incentivo alla cultura.

Servizio

Ingresso: R $ 10 Il R $ 5 (metà prezzo) - Persone con un massimo 21 anni, studenti delle scuole private, università, disabili e dipendenti pubblici della città di Rio de Janeiro. Il mare è parte della Carioca programma paga la metà, offerta metà prezzo per i locali e i residenti della città di Rio de Janeiro, in tutte le istituzioni culturali legati al Municipio. Presentare un documento comprovante (identità, prova di residenza, bollette dell'acqua, luce, telefono a pagamento con, Top, tre mesi di emissione) e rimuovere il biglietto al botteghino. Pagamento in contanti o carta di (Visa o Mastercard).

Biglietto di sola andata: R $ 16 – R$ 8 (metà prezzo) i locali e residenti a Rio de Janeiro, su presentazione di giustificativi documentazione o prova di residenza. Documenti giustificativi saranno considerati quelli che contengono il luogo di nascita, come RG, patente di guida, portfolio di lavoro, Passaporto, ecc.. Sarà considerata prova di titoli della residenza della collezione con un massimo di 3 (tre) mesi di emissione, come servizi idrici, luce, rete fissa o gas naturale, debitamente accompagnati da un documento ufficiale d'identità con foto (RG, patente di guida, portfolio di lavoro, Passaporto, ecc.) dell'utente.

Politica libero: Non pagare nessuna voce-su presentazione di documentazione probatoria – studenti provenienti da pubblici (l'insegnamento elementare e media), i bambini fino a cinque anni o persone da 60, insegnanti della scuola pubblica, dipendenti di musei, gruppi in situazioni di vulnerabilità sociale visita didattica, Vicini di casa delle guide turistiche e di mare. Martedì ingresso è libero al pubblico. Domenica l'ingresso è gratuito per i possessori di Carioca passaporto musei non hai ancora il timbro del mare. L'ultima domenica del mese il Museo ha ingresso gratuito per tutto il progetto Domenica al mare.

Martedì alla Domenica, das 10h às 17h. Il lunedì il museo chiude al pubblico. Per ulteriori informazioni, contatto per telefono (55 21) 3031-2741 o visita www.museudeartedorio.org.br.

Indirizzo: Praca Maua, 5 - Centro.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*