Casa / Art / V Conferenza approva le proposte del piano culturale comunale
V conferenza cultura comunale. Foto: Alice Rodrigues.

V Conferenza approva le proposte del piano culturale comunale

Dopo un ampio processo di partecipazione democratica e il dibattito con tutti i segmenti coinvolti-artistico classe, rappresentanti delle Comunità e le autorità pubbliche – si è conclusa la V conferenza culturale comunale di relativo lavoro nel tardo pomeriggio della domenica (20) con l'approvazione di una proposta preliminare per il piano comunale culturale di Curitiba. I delegati eletti alla pre-conferenza settoriale e regionale che si sono riunita per tre giorni presso l'Istituto federale di Paraná (IFPR) e discussi articoli e modifiche della proposta, finalizzare il documento che rappresenta le linee guida per lo svolgimento della cultura di Curitiba nei prossimi dieci anni.

"Il piano culturale comunale vi guiderà la politica culturale nella nostra città nei prossimi dieci anni. In questo senso, È fondamentale che il incorporemos di legge di un piano generale, ma anche l'aspetto delle varie prospettive settoriali e regionali dei dieci", ha detto il Presidente della Fondazione culturale di Curitiba, Marcos Cordiolli. Una delle differenze della V Conferenza, secondo il parere di Cordiolli, è stato l'aspetto, nei dibattiti, settori trasversali, come la questione africana, la questione di genere e di sostenibilità. "La grande novità di questa conferenza è stato il rapporto delle azioni culturali con le pratiche sostenibili, che è apparso molto fortemente e verrà essere profondamente che permea il nostro piano comunale della cultura", osservato.

Cordiolli ha valutato lo stato d'animo della conferenza era molto buono e in un processo costruttivo di miglioramento del testo finale. «Questo lavoro è sopra, a volte anche faticoso, ma il risultato è la soddisfazione delle persone. Il piano culturale comunale rappresenterà certamente questa ampia diversità di cultura. Egli può soddisfare sia il produttore cultura, che sta cercando un risultato finanziario, come l'artista che produce ricerca innovativa funziona. Contemporaneamente, prestare attenzione agli artisti popolari e discute l'accesso della popolazione che è il cuore della città e in diversi quartieri. Questo è lo spirito: politica culturale deve soddisfare 2 milioni di persone, continuare a rafforzare ciò che è buono su Curitiba, le catene produttive già organizzate, la produzione artistica già qualificata, e allo stesso tempo fare spazio a quelli nuovi che stanno arrivando", evidenziata.

V conferenza cultura comunale. Foto: Alice Rodrigues.

V conferenza cultura comunale. Foto: Alice Rodrigues.

Risultati -La valutazione positiva anche da parte dei partecipanti. "Stiamo andando avere un piano plurale, È possibile integrare le varie lingue. Egli apre uno spazio fondamentale per i settori ad agire in modo efficace", ha detto il Presidente dell'associazione di imprese e professionisti del Design del Paraná (ProDesign), Figlio di Tulio. "Il risultato è stato un piano diversificato e democratico. Siamo riusciti a mettere la questione della sostenibilità e ha coperto praticamente tutto ciò che abbiamo proposto ", evidenziato Leandro Luiz Moreira, uno dei delegati della cultura del cibo.

Il settore etnografico ha partecipato con diversi rappresentanti. "Abbiamo avuto una svolta. Fino a poco tempo, non in qualsiasi legislazione che ha omesso di prendere in considerazione l'area culturale. Tutto quello che abbiamo fatto è stato per amore della cultura degli immigrati e dei nostri antenati. Ora, nostro compito è quello di avere una base giuridica e aiuta a mantenere vive le tradizioni", ha commentato Blanca Hernando Boat, Vice Presidente dell'associazione inter-etnici del Paraná. Per Matheus Marcellus, Presidente dell'associazione di Hip Hop e movimenti periferici, partecipazione alla conferenza è stato cruciale per rafforzare la cultura della periferia. "Abbiamo iniziato a essere visto e comprendiamo che non possiamo chiudere entro i quattro elementi di hip hop. È necessario prendere vita politica", ha detto.

Al Presidente del Comitato organizzatore della conferenza, Elton Barz, la grande lezione che è la volontà della società civile nelle politiche pubbliche per la cultura. "Permenecer questi tre giorni, l'ultimo fine settimana dell'anno (prima delle vacanze di Natale e Capodanno), discutendo il 48 pagine del piano, dimostra che la popolazione di Curitiba, soprattutto quelle legate al settore della cultura, vogliono discutere e fare una proposta dei tuoi percorsi. Non dobbiamo dimenticare che il piano è un'opzione di pianificazione. Questo sarà consolidato nel Consiglio municipale della cultura, ma qui otteniamo gli orientamenti generali", ha detto.

Pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Prossimi passi -La relazione finale con la proposta della conferenza per il piano culturale comunale verrà formattata dal Consiglio comunale di cultura durante la prima metà del 2016. Chiuso questo ultimo passo, il piano sarà pronto, e passerà solo di impostazioni all'interno del FCC e Municipio, prima di andare a votare al Municipio.

Il piano culturale comunale è lo strumento di pianificazione, affermazione dei diritti culturali e all'organizzazione delle politiche pubbliche all'interno 10 anni, vale la pena tra 2016 un 2026. Questo è l'ultimo requisito da rispettare da parte del comune di Curitiba per la sua piena integrazione nella cultura nazionale sistema.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*