Casa / Art / La canzone del pianto: il libro presenta nuove proposte per il fantasy nazionale

La canzone del pianto: il libro presenta nuove proposte per il fantasy nazionale

Ispirato al folclore brasiliano, Bruno Lima propone di raccontare un lieve terrore con riflessioni su questioni reali

Bruno Lima ha debuttato nel mezzo letterario con “La canzone del pianto”, il libro è stato pubblicato nel novembre dello scorso anno durante il Festival letterario di San Paolo 2020 dal Coerenza editoriale del gruppo. Ispirato al folclore brasiliano, si propone di narrare una storia di fantasia che transiti tra la fantasia e un lieve terrore che suscita riflessioni su problemi reali e attuali.





Razzismo, rapporto tra capo e dipendente, machismo, la realtà dei popoli indigeni e tra le altre questioni vengono affrontate attraverso una narrativa sottile: “I lettori si stanno divertendo all'idea, la maggioranza riferisce che la commistione tra folklore e problemi dei personaggi ha innovato il fantasy nazionale ”, detto scrittore.

La storia è ambientata nella fittizia Rosa Rossa, una città tranquilla che diventa teatro di strani eventi dopo che Dona Clara ha una gravidanza in ritardo e chiede a João di cercare gli occhi di un bufalo, nessun caso, quale Afonso, il proprietario dell'azienda agricola, ha come animale domestico. L'idea è di usare gli occhi dell'animale per una zuppa, ma quando informato dalla tragica notizia, l'agricoltore si rivolge a Eranê, il potente sciamano di un villaggio indigeno, per finanziare un vecchio debito.

È attraverso gli eventi che Bruno Lima mette i personaggi della storia di fronte alle loro più grandi paure, assim, sollevando riflessioni su problemi in cui alcuni lettori possono identificarsi.

Il folclore brasiliano è poco esplorato dagli scrittori nel mercato editoriale brasiliano, e sebbene non sia una storia di leggende e miti, l'opera sta guadagnando spazio sugli scaffali dei lettori nazionali. "La canzone di Lamuria" è stato indicato al Coherence Choice Awards 2020 come miglior terrore.

Sinossi: Nella fattoria dei bufali celesti, Dona Clara affronta le avversità di una gravidanza avanzata. Quando un desiderio insaziabile e insolito prende il sopravvento sui tuoi pensieri, chiede a João di cercare gli occhi di Afonsinho, uno dei migliori bufali del suo allevamento. Anche se il bufalo scelto è l'animale di Afonso, il tuo capo, il caposquadra ottiene l'ingrediente principale per la zuppa della padrona. Afflitto dalla notizia, Afonso si rivolge a Enarê, il potente sciamano di un villaggio indigeno, chiedendo il pagamento di un vecchio debito. È allora quella Rosa Rossa, una città che era tranquilla, diventa palcoscenico per strani eventi. E i suoi abitanti, persone con caratteristiche così diverse, dovrà affrontare le proprie paure per indagare sulle misteriose creature che iniziano ad emergere se vogliono tornare a vivere in pace nelle loro case.

Biografia: L'autore di questo lavoro preferisce non investire in righe sui suoi successi, imprese ispiratrici o storie di vita. Ma, nel caso fossi curioso, Bruno Lima ha sempre voluto essere uno scrittore, e ha trovato nei racconti ascoltati dalla nonna uno stimolo per i suoi scritti. Inoltre, ha la peculiare abitudine di tenere un taccuino e una penna vicino al letto, al risveglio, scrivi dei tuoi sogni, che ha portato più motivazione per creare The song of whine. Davvero, gran parte del libro è stato scritto dopo che l'autore sapeva in sogno cosa sarebbe accaduto nella storia.

Per saperne di più su:
@ a.bruno.lima

@Grupoeditorialcoerencia
@Comunicahype

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*