Casa / Art / Arlette Kalaigian inaugura “Dove il fiume incontra il mare” con riferimenti al corpo e ai paesaggi

Arlette Kalaigian inaugura “Dove il fiume incontra il mare” con riferimenti al corpo e ai paesaggi

Casa Contemporânea presenta la prima mostra personale del pittore, l'artista e ricercatrice Arlette Kalaigian, che raccoglie intorno 40 opere, a cura di Rejane Cintrão. Dove il fiume incontra il mare raccogliere quadri, grafica, sculture e installazioni realizzate negli ultimi sei anni di intensa produzione. Il vernissage si svolge sabato (19/11), da 11:00 a 17:00, nella galleria Casa Contemporânea – Via Capitano Macedo 470, Vila Mariana, Sao Paulo.




Il lavoro di Dove il fiume incontra il mare sono esposti in quattro sale: serie d'assi Paesaggio del corpo, Dai colori al tramonto e il dipinto Porto extraurbano occupano la stanza a destra dell'ingresso della casa e sono stati scelti per le loro molteplici sfumature di blu, ottenuto mescolando diversi colori, in cui immagini che suggeriscono corpi femminili, può, anche, essere visti come paesaggi.

in questa stessa stanza, giace il dipinto Pioggia (2016), il più antico di esposizione. La zona centrale delle case della casa lavora in toni rossastri., di varie tecniche, installato intorno alle scale che collegano il piano terra al piano superiore, alludendo all'interno del nostro corpo.

Nella stanza a sinistra dell'ingresso, i lavori si trovano in nero, Bianco e grigio, ispirato alle pietre, elementi della natura usati come landmark dei territori e nella costruzione delle case fin dagli albori dell'umanità, ma, anche, come risorsa terapeutica nella guarigione spirituale.




Da loro, arriva il titolo che la mostra prende in prestito: Dove il fiume incontra il mare, immaginato dall'artista dopo un recente viaggio a Florianópolis. È importante sottolineare che i titoli poetici delle opere fanno parte dell'opera e non devono passare inosservati..

l'ultima stanza, situato all'ultimo piano della casa, ospita la serie di dipinti su lino realizzati di recente, che abitiamo solo?,  Non tutto è come sembra, e Rugosità. sulla parete centrale, la pittura in serie totale (2019), le cui forme ameboidi hanno dato origine a tutte le altre installate in mostra, chiudere o ricominciare questo ciclo di passaggio attraverso la vita e l'opera dell'artista. L'opera più recente si trova all'esterno della casa, e si vede quando entriamo o usciamo, rivelando, in un modo molto personale ed emozionante, il tuo corpo e la tua vita.

La mostra è una piccola selezione basata sull'ampia e fruttuosa ricerca di Arlette Kalaigian sulla fabbricazione dei pigmenti e dei materiali utilizzati nel suo lavoro negli ultimi anni, con il suo corpo come protagonista., e la sua storia di donna brasiliana di origine armena come sfondo.

Ricevi notizie da Fiere ed Eventi in genere nel nostro gruppo Whatsapp!
*Solo noi pubblichiamo nel gruppo, quindi non c'è spam! Puoi venire con calma.

Tutte queste domande sono affrontate nel suo poeticamente, sia per titoli, sia dalle forme e dai colori che occupano lo spazio di Casa Contemporânea, territorio dell'artista durante il periodo espositivo.



Arlette Kalaigian – Laureato in Belle Arti presso la Mackenzie University e ricercatore. Le immagini interne ed esterne del corpo sono il tema centrale delle mie indagini sui dipinti., sculture, installazioni e disegni. Riferimenti di libri di anatomia, immagini osservate in natura e immagini ricercate su Internet di vetrini di sangue per sviluppare il suo lavoro che simula le trame, colori e forme, con l'intenzione di affrontare questioni sulla natura umana, ritrarre i corpi che abitiamo e le relazioni vissute nella contemporaneità.

Ha partecipato e fa tuttora parte di diversi gruppi di studio con Rejane Cintrão, Julia Lima e Bruno Novaes, Paolo Gallina, Nancy Betts e Marcio Harum. Faceva parte del First Artist Training Program, con curatori e consulenti come a Casa Tato (2020). Ha partecipato a mostre collettive a San Paolo, Belo Horizonte e Milano.

Casa Contemporanea – Ci 13 anni, Casa Contemporânea è uno spazio multidisciplinare che ospita mostre, incontri e dibattiti sull'arte e argomenti correlati. Ideato da Marcia Gadioli, artista visivo, e di Marcello Salles, architetto e curatore, È ospitato in una casa a schiera degli anni '90. 1940 della quale, con occasionali adattamenti, trasformato in una galleria per mostre d'arte contemporanea e commercializzazione, oltre ad un atelier finalizzato a gruppi di discussione e studio, fornire il complemento della formazione di artisti visivi.

Il concept che guida lo spazio è stato il tipico crossover contemporaneo in un ambiente accogliente e rilassato dove le persone si sentono a casa.. Un luogo per discutere, vedere e pensare.

Servizio
Dove il fiume incontra il mare, mostra di Arlette Kalaigian
Apertura: Sabato, 19/11, da 11:00 a 17:00
Visitazione: 22/11 al 17/12; Dal martedì al venerdì dalle 14:00 alle 19:00, e il sabato dalle 11:00 alle 17:00
Local: Casa Contemporanea – Via Capitano Macedo 470, Vila Mariana, Sao Paulo – SP

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*