Casa / Art / Campagna mira finanziamento per visualizzare le immagini collettive si vuole dare visibilità a flusso delle inondazioni
Flood Crossing Progetto. Foto: Flavia Boards / Crossing the Flood.

Campagna mira finanziamento per visualizzare le immagini collettive si vuole dare visibilità a flusso delle inondazioni

Migliaia di persone a piedi ogni giorno da Ipiranga viale, una delle principali strade di Porto Alegre, e passa indenne vicino al torrente Diluvio, senza rendersi conto che si tratta di un elemento importante nel paesaggio della città. Ma non è stato sempre così. Prima il canale, c'era un flusso di integrazione nella vita quotidiana, soprattutto nei quartieri Azenha e Città Bassa, l'ex isolotto. Tutto questo salvataggio è stato calcolato dai fotografi Eduardo Seidl e Flavia Boards, e artista Gustavo Souza, che registrano nei disegni, video e foto per le vostre passeggiate e 17 mila 600 metri margine di Arroyo Flood, dalla sua bocca nel quartiere Belle Beach alle sorgenti a Saint Hilaire Parco in Viamão.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Al fine di finanziare la mostra Attraversando il diluvio, dovrebbe avvenire il prossimo ottobre, Planetario UFRGS, hanno bisogno di raccogliere fondi tramite crowdfunding.

I contributi al progetto possono essere realizzati attraverso la piattaforma Kickante, tramite link bit.ly/diluviokickante, ed è possibile donare R $ 10,00 R $ 450,00. La campagna offre ricompense certificato di sponsorizzazione, copie firmate di fotografie e disegni. In 30 giorni, Essi sono stati sollevati R $ 1.220,00, equivalente a 82% l'obiettivo iniziale.

Oltre alle immagini, il patrocinio del premio include un'escursione guidata e un laboratorio dato dai tre autori. O objetivo é destacar a importância do arroio e dar visibilidade a este patrimônio natural da capital gaúcha, fondamentalmente utilizzato come sito di smaltimento. Ponti in pietra e Azenha, per esempio, non erano solo monumenti architettonici, ma utilizzato come gateway e l'integrazione ha superato il torrente. "Possiamo vedere, rapporto di questa città con l'alluvione, che la nostra dipendenza dalla natura per la vita umana nel urbano, è dimenticato ", mette in evidenza Flavia, iniziatore del progetto.

Esame da artisti durante le passeggiate rivela che, anche se è così importante per la vita della città e così presente in un giorno all'altro numerosi sentieri, il fatto che il flusso di essere ignorato dalla popolazione ha anche a che fare con la propria architettura, che lascia il tubo affondato, sotto il livello degli occhi. "Abbiamo guardato oltre il diluvio e non per l'alluvione", si rammarica Flavia. Le immagini registrate dagli artisti vogliono solo dimostrare che la natura non è solo nelle zone rurali e nelle riserve, ma una parte della nostra vita quotidiana ed è fondamentale per la nostra sopravvivenza.

Per saperne di più sugli artisti:

*Eduardo Seidl (@fototaxia) è fotogiornalista, Master in Comunicazione Sociale da Unisinos e insegnante di fotografia presso la Scuola di Arti comunicazione e design PUCRS.

*Flavia Boards (@flaviadquadros) è un fotografo e artista visivo con una laurea in Giornalismo e Arti Visive e del Master in Arti Visive per UFRGS. Attualmente è insegnante di fotografia presso la Scuola di Arti comunicazione e design PUCRS.

*Gustavo Souza (@gutosza) Designer e Visual Artist è formato rispettivamente ULBRA e UFRGS. La sua produzione è concentrata soprattutto nelle aree di scultura e disegno.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*