Casa / Art / Lettera di ex consiglieri ed ex consiglieri culturali del Distretto Federale
Frente Unificada da Cultura do DF. Foto: Rivelazione.

Lettera di ex consiglieri ed ex consiglieri culturali del Distretto Federale

“Licenza qui per esprimere un po 'più di pessimismo sul futuro del nostro settore, anche se spero davvero di sbagliarmi. Se nelle prossime settimane c'è davvero un enorme aumento di casi e morti di Covid-19 in Brasile, come previsto, ci sarà un significativo cambiamento di comportamento nella società. Ciò comprometterà le attività che dipendono da agglomerati non solo per la durata dei decreti ufficiali, ma per molti altri mesi, o forse anni. Quando gli eventi a cui siamo abituati a lavorare / partecipare sono di nuovo autorizzati, sarà ancora debole e intermittente. Nemmeno pubblico, né professionisti, né sponsor, sia privati ​​che statali, tornerà con forza e fiducia. Purtroppo, dopo quello, il nostro tipo di attività diventerà insostenibile per molto tempo. Oggi ciò che la gente sta facendo per aggirare la crisi non dovrebbe più essere considerato temporaneo, ma come test per i nuovi modelli di intrattenimento, cultura e arte che dobbiamo sviluppare per il futuro. "

DJ Pezão

Noi, ex membri del consiglio ed ex membri del consiglio Consiglio federale della cultura del distretto che dalla creazione della collegiata in 1989, rappresentiamo la società civile e / o il governo in momenti diversi, contribuendo in modo significativo a elaborazione, analisi e monitoraggio delle azioni, Condizioni a, progetti e programmi culturali. Abbiamo seguito lo scenario attuale con grande preoccupazione, in cui le misure necessarie di isolamento sociale per combattere CONVID-19 hanno avuto un impatto drastico sulla catena produttiva della cultura nel suo insieme, principalmente, da un punto di vista economico e finanziario.

È necessario adottare misure energetiche e strategiche ridurre questi impatti e le loro conseguenze a breve termine, a medio e persino lungo termine, poiché siamo circondati da incertezze sul periodo appropriato per la durata dell'isolamento sociale. Quello che sappiamo è che le attività culturali convenzionali, in grande maggioranza, sono collegati all'agglomerato di persone e saranno gli ultimi ad essere pienamente autorizzati e normalizzati.

Aggiungiamo che la cultura ha sofferto per qualche tempo, a livello nazionale e locale, entrambi con l'estinzione del Ministero della Cultura, cancellazione di avvisi pubblici e discontinuità delle politiche culturali pubbliche, come per esempio, promozione e incentivo. Con questa, è diventato impossibile per gli imprenditori, artisti e agenti culturali avevano fondi di riserva minimi per resistere a questa nuova crisi diffusa.

Abbiamo già diversi colleghi di tutti i settori artistici e culturali, di tutti i linguaggi artistici, oltre ai produttori, agenti culturali, gestori di attrezzature culturali privati ​​e / o indipendenti, oltre a supportare i tecnici in tutte le aree, in completa situazione di pandemia finanziaria. E questo fa male, sostanzialmente, non solo la catena produttiva culturale, ma anche commercio, turismo, l'economia locale e la società nel suo insieme, poiché la cultura è al centro della cittadinanza e non è possibile pensare al miglioramento delle città se lo Stato deprezza questo settore, cosa, sfortunatamente, va avanti da alcuni anni.

Centinaia di artisti e agenti culturali, in tutte le aree, stanno subendo le conseguenze della quarantena necessaria, con ritardi nei pagamenti per i servizi di base, come alloggio, cibo e igiene, al punto che molti muoiono di fame per non avere i mezzi finanziari per sostenersi. Perché è noto, se l'artista non produce, non ha una fonte di reddito per sopravvivere. Il momento lo rende essenziale e obbligatorio per lo Stato, indipendentemente dal livello del governo, dare le condizioni necessarie a coloro che ne hanno bisogno per la loro manutenzione, fino a quello la situazione pandemica finisce e possiamo ricominciare a produrre e consumare spettacoli, film, spettacoli, musicale, teatro, circo, danza, di poesia, nelle sue creazioni più varie che hanno sostenuto e coniato l'identità di una società fin dai primi tempi.

Pertanto, questo collettivo di persone che si sono sempre dedicate alla produzione di arte e cultura, oltre ad aver contribuito alla formulazione, analisi e giudizio sull'applicazione del FAC, dalla LIC e dalla LOC, presente ai dirigenti del Segretario della Cultura e dell'Economia Creativa del Distretto Federale Segretario Nazionale della Cultura e altri dirigenti pubblici del Distretto Federale, Camere legislative federali e federali e del senato, le esigenze di supporto immediato per superare l'inatteso e il momento difficile. Costruiamo, insieme, le seguenti proposte per concentrarsi sui problemi presentati dalla comunità culturale:

FAC pagato rapidamente e con urgenza! È nell'arte. 67 della legge organica della cultura (Legge complementare nº 934, di 7 Dicembre 2017) della quale può essere utilizzato fino a 5% delle risorse FAC per la manutenzione, informatizzazione, consulenza in materia di assunzioni, contrazione di opinioni, contratto di servizi ausiliari, remunerazione di collegiali e professionisti responsabili dell'analisi delle proposte, accompagnamento, ispezione e analisi finale della responsabilità, acquisizione di strumenti di gestione, acquisizione di attrezzature e altri beni e servizi dedicati all'efficiente funzionamento del FAC e del Programma di incentivazione fiscale. In altre parole, questa percentuale può essere utilizzata per gestire il Fondo stesso, cosa sta funzionando da allora 2009. Quindi suggeriamo, l'assunzione immediata di revisori esterni per analizzare la parte documentale e la creazione di una task force coordinata dai server FAC e LIC, con host di server di altri settori che non sono in servizio, per accelerare l'adozione delle misure necessarie a pagamento immediato, per esempio: fare preavviso di Aree culturali 2018, fare Occupazione FAC 2019 e fare Registrazione FAC, Registrazione e distribuzione in musica 2018. Se tali avvisi vengono pagati immediatamente, può aiutare notevolmente la nostra classe con le risorse in mente.

Suggeriamo anche il maggiore utilizzo dell'avviso di emergenza di Conecta Cultura, molto ben proposto dal Segretariato della Cultura e dell'Economia Creativa del Distretto Federale, utilizzare urgentemente tutte le risorse esistenti nel fondo, essendo 50% in aprile e 50% nel mese di agosto. Così come, la creazione di più avvisi per raggiungere l'altro culturale, come: Manutenzione di gruppo, regionalizzato, Connessione per la registrazione audio. Con questa, Conecta Cultura sarà notevolmente ampliata, in relazione all'importo attuale che serve solo circa 2% della classe artistica di DF.

"Chiunque abbia garantito il pane perde l'idea che OGNI GIORNO È UN GIORNO INTERO senza avere scelta ”

Ana Flávia, attrice e clown.

In relazione agli avvisi di emergenza: Secondo l'urgenza della calamità pubblica data dal decreto legislativo n 6 di 20 Marzo 2020 e dal decreto distrettuale nº 40.520 di 14 Marzo 2020, entrambi supportano gli acquisti e i servizi senza alcuna offerta richiesta, oltre a non dover seguire i limiti della legge sulla responsabilità fiscale (LRF), né gli obiettivi fiscali stabiliti nelle leggi di bilancio di quest'anno. La modalità di aggiudicazione della Legge nº 8.666/93, per esempio, può essere attivato immediatamente, perché è una modalità di offerta speciale. La legge sulle offerte amministrative e sui contratti, nella tua arte. 22, § 4º, porta il concetto di contest, con: "Il concorso è la modalità di offerta tra le parti interessate per scegliere il lavoro tecnico, scientifico o artistico, attraverso l'istituzione di premi o compensi per i vincitori, almeno secondo i criteri stabiliti nell'avviso pubblico pubblicato sulla stampa ufficiale 45 giorni ".

Un'altra proposta che abbiamo inoltrato è accelerare il pagamento dei processi per l'avviso di occupazione dei vincitori che si trovano in una situazione regolare e nella fase di pagamento. Perché, Non c'è nessun, oltre il pagamento, un'altra procedura amministrativa per questi previsti. Con questa, iniciaria a circulação de dinheiro no mercado. Ricordando che questo importo verrà utilizzato per pagare, almeno, pre-produzione come graphic designer per realizzare identità visive, giornalisti per preparare comunicati stampa, pagare i tecnici e quant'altro è possibile, far avanzare la produzione in attività che possono essere fatte nel decreto di quarantena. ci, attualmente, tre progetti di legge per azioni rivolte al settore culturale in tempi di coronavirus (due alla Camera dei deputati e uno al Senato federale) che hanno contenuti vicini all'inclusione di professionisti delle arti e della cultura per l'accesso a un reddito di R $ 600,00.

Divulgazione del registro degli artisti e dei culturali SECEC per pagamento a registrati. Tale azione politica dipende dal rinvio del Governatore del DF alla fonte pagante. Inoltre, questa crisi dimostra che non abbiamo mappato tutti i lavoratori del settore che non sono conteggiati dal Registro delle entità e degli agenti culturali nel Distretto Federale (ECAC). Tale misura è un'innovazione che risolve questo punto nella strutturazione della catena produttiva.

Attivazione degli emendamenti parlamentari destinati agli eventi del 1 ° e 2 ° semestre e li trasformano in un avviso pubblico di premi per artisti e per tecnici e artisti, della quale non hanno CEAC – tecnico del suono, editori di scenografia ed expografia, illuminatori e sarte di uno studio di moda o di una scuola di samba, per esempio. Come esecuzioni di emendamenti al segretariato dell'azione sociale sotto forma di assistenza d'emergenza ai cittadini, perché in questo momento il denaro è più importante per la sopravvivenza rispetto al prodotto.

Per gli spazi culturali che non sono coperti dal SECEC (18 no DF, secondo ultimo sondaggio e mappatura di Funarte) che aggiungono valore alla rispettiva regione amministrativa, trasformandosi in territorio vivente, nonché per istituti scolastici e produzioni artistiche private con CNPJ, noi suggeriamo: Lancio di emergenza del Bando di manutenzione per gruppi e spazi culturali e ripresa della connessione per la registrazione. Negociação com a Secretaria de Fazenda para esenzione da IPTU per spazi culturali (come viene fatto per le chiese); Negoziazione con CEB e CAESB per riduzione dell'importo della tassa e sospensione temporanea delle spese idriche e fognarie; Decreto di riduzione temporanea dell'affitto durante la calamità pubblica per la futura continuazione di entità produttive educative e artistiche, sia privati ​​che indipendenti.

Infine, l'apertura di numerosi avvisi (ne consigliamo alcuni che sono già stati approvati dagli organi di controllo) aggiungendo ciò che governa LOC me la sua arte. 64, punto II. Indichiamo che fino a 30 Aprile, viene avviato il primo blocco di avvisi, contenente l'intero saldo dell'esercizio precedente più la metà delle previsioni di bilancio dell'esercizio corrente, comprese le disposizioni dell'art. 66, II e III - fino a 31 Agosto, viene lanciato il secondo blocco di avvisi, con il saldo residuo dell'anno in corso, comprese le disposizioni dell'art. 66, II. Sarebbe la quantità di trenta milioni di reais entro la fine di aprile, e altro ancora trenta milioni di reais entro la fine di agosto. Tali avvisi includeranno tutte le aree culturali, que acolheriam o vulto mínimo de oito mil trabalhadores da cadeia cultural, sendo cinco mil já cadastrados no CEAC e outros três mil que fazem parte do setor e que até hoje não são computados oficialmente pela SECEC, ma questo è molto importante nella costruzione dell'identità dell'arte e della cultura della DF.

Avvisi pubblici del Distretto Nazionale e Federale che possono essere riemessi contemporaneamente per soddisfare la Classe – Senza CEAC e di 8.666 ( caso di tecnici e artisti non accreditati):

www.funarte.gov.br/wp-content/uploads/2013/07/Edital-Mais-Cultura-Microprojetos-Pantanal1.pdf

drive.google.com/file/d/0B_PAmmNTaiArNWZVQ0xLMlRDTzA/view

www.fap.df.gov.br/2017-3

Avvisi pubblici del Segretario alla Cultura:

www.cultura.df.gov.br/wp-conteudo/uploads/2017/11/Edital-FAC_premiacao_CULTURA-VIVA_FINAL-FINAL-2.pdf

www.cultura.df.gov.br/wp-conteudo/uploads/2017/11/Edital-Cultura_e_Cidadania_FAC-2018.pdf

www.fac.df.gov.br/wp-content/uploads/Edital-04-2017-Sele%C3%A7%C3%A3o-de-Projetos-FAC-2017-Regionalizado.pdf

www.fac.df.gov.br/wp-content/uploads/Edital-05-2017-Sele%C3%A7%C3%A3o-de-Projetos-FAC-2017-Ocupa%C3%A7%C3%A3o.pdf

www.fac.df.gov.br/wp-content/uploads/Edital-06-2017-Sele%C3%A7%C3%A3o-de-Projetos-Manuten%C3%A7%C3%A3o-de-Espa%C3%A7os-e-Manuten%C3%A7%C3%A3o-de-Grupos-Art%C3%ADsticos1.pdf

Lasciando la scala del distretto federale, siamo convinti che la soluzione sarà nell'articolazione delle autorità pubbliche a livello distrettuale e federale per prevenire un grave collasso nel settore. Così, sosteniamo le proposte già articolato su scala nazionale nel PL 1075/2020, PL 1089/2020, PL 1541/2020:

al) Rilascio di importi trattenuti e anticipazione degli importi impegnati dal Fondo nazionale per la cultura e dal Fondo audiovisivo settoriale, che sono collegati a progetti già approvati e che non possono, per legge, avere un'altra destinazione. Questo inietterà circa R $ 1,5 miliardo nel settore nel suo insieme, senza gravare sulla banca centrale del governo federale e sul distretto federale;

b) Concedere un salario minimo, a causa della soppressione delle loro funzioni per la durata delle misure per contenere il virus, ai singoli microimprenditori (MEI) operando nel campo culturale e creativo;

c) Concessione di aiuti finanziari agli artisti, tecnici e produttori culturale informale, con l'assistenza dell'autorità pubblica del distretto federale per l'inclusione dei lavoratori che non hanno registri di assistenza sociale.

Le proposte elaborate qui sono in accordo e supportano le varie iniziative che si verificano su scala nazionale, stato, distretto e municipale nel paese, come in DF: Carta degli spazi culturali in DF,Lettera aperta di professionisti della musica al governo federale, Lettera della Camera dell'Economia Creativa di Fecomércio / DF, UFFICIO N. 82/2020-GAB DEP. Watchman Boy, Lettera di ABRAPE - Associazione brasiliana di promotori di eventi, Lettera del Fronte Unificato della Cultura del Distretto Federale, Lettera dell'Associazione APTR dei produttori teatrali e sosteniamo anche l'articolazione su scala nazionale per artisti, produttori e musicisti culturali (liberi professionisti e microimprenditori individuali – MEI) al fine di ricevere uno stipendio per l'allontanamento dalle loro funzioni, tramite il National Social Security Institute (INSS) – circa 19 mille firme; articolazione nazionale per l'esenzione di 2 (due) mesi di account per musicisti, produttori di eventi e team, e autonomo – circa 69,5 mille firme; Manifestazione della Commissione per i diritti culturali della RUBRICA / CE - CDCult; Lettera proposta per la politica culturale in Amazonas al tempo di COVID-19; Misure di contenimento per l'impatto economico e legale della pandemia di Covid-19 sul settore culturale, rilasciato da Forum brasiliano per i diritti culturali - FBDC; e comunicato di Forum nazionale dei segretari di stato e dei direttori della cultura.

Detto questo, abbiamo firmato questa lettera ex consiglieri ed ex consiglieri di 1995 al 2018.

Alberto Peres Neto, la società civile, Segmento musicale di 2016 al 2019;
Anderson Ant , società civile nel segmento Circo e cultura popolare 2017-2018;
André Muniz Leão, la società civile, Segmento audiovisivo, di 2014 al 2018;
Carlos Alberto Xavier, in rappresentanza del governo, di 2015 al 2018;
Carlos Silva, segmento delle arti visive della società civile 2017 al 2018;
Claudia Rachid rappresentante del governo di 2014;
Clerí Fichberg, Rappresentante del governo e della società civile, Circo e cultura popolare, 2011 al 2017;
Clerton Oliveira Evaristo, che rappresenta l'educazione di 2011 al 2014;
Daniela Diniz rappresentante del governo di 2016 al 2018;
Deborah Aquino, segmento teatrale della società civile, di 2015 al 2018;
Fátima de Deus società civile di 1995 al 1998 in rappresentanza del governo di 2011 al 2013;
Izabela Brochado, Rappresentante UNB di 2011 al 2012;
Jaqueline Fernandes de Souza Silva, rappresentante del governo 2018;
Area di ballo della società civile Johanne Madsen, di 1995 al 2000 e rappresentante del governo di 2015 al 2018;
Chi è Escosteguy, segmento teatro società civile 2011 al 2014;
Segmento letterario della società civile Luiz Felipe Vitelli 2016 al 2018;
Marcio Moraes , sociedade civil segmento audiovisual 2009 al 2012;
Marcos Sílvio Pinheiro, che rappresenta l'educazione di 2015 al 2017;
Maria Antonieta Vilela Mendes, segmento di danza società civile 2018;
Pedro César Batista, segmento della società civile Letteratura, di 2014 al 2016;
Plinio Mósca, società civile nel segmento Teatro di 1999 al 2002;
Reginaldo de Almeida Moreira, segmento di danza società civile 2015 al 2016;
Romario Schettino in rappresentanza del governo di 2012 al 2015;
Verena Castro, la società civile, Segmento di danza 2013 al 2015, e 2016 al 2018;
Victor Ziegelmeyer, la società civile, Segmento musicale di 2012 al 2016;
Danza del segmento della società civile Yara De Cunto di 1999 al 2002.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*