Casa / Art / Casa-Museu Ema Klabin promuove incontri con grandi scrittori
Milton Hatoum. Foto: Olga Vlahou.
Milton Hatoum. Foto: Olga Vlahou.

Casa-Museu Ema Klabin promuove incontri con grandi scrittori

Milton Hatoum, Betty Milan, José Roberto Walker. Oltre a nuovi talenti come Fabiana Vanz

La Casa-Museu Ema Klabin prosegue con il suo ricco programma culturale attraverso il Progetto #CasaMuseuEmCasa. Durante i mesi di luglio, Agosto e settembre si confermano vite con grandi nomi della letteratura, mediata da Ana Beatriz Demarchi, tra Ls: Milton Hatoum, Betty Milan, José Roberto Walker. Oltre a nuovi talenti come la scrittrice Fabiana Vanz che sarà mediata da Paloma.





Il programma Incontro con gli scrittori: altri sguardi avverrà attraverso la piattaforma Zoom Meeting. Ogni incontro, circa un'ora e venti minuti, avrà una trasmissione in diretta e poi sarà disponibile sui social network del museo. Volontà 50 minuti per la mediazione e 15 minuti per le domande del pubblico. sono solo 95 posti vacanti, gli interessati devono registrarsi in anticipo tramite il sito web del museo (emaklabin.org.br). Le iscrizioni al primo live saranno aperte dal giorno stesso 20/07.

Durante gli incontri, il pubblico avrà una panoramica del processo di scrittura, rapporti con la realtà sociale e politica del Brasile, i temi preferiti e le opere di questi grandi maestri della letteratura. I libri premiati verranno evidenziati come, Neve al mattino a San Paolo, di José Roberto Walker, a romance storica e realistica che racconta la storia d'amore mozzafiato tra Oswald de Andrade e il normalista Signorina ciclone, nel pre-modernismo a San Paolo all'inizio del XX secolo. Proprio come l'ultimo libro di Betty Milan, Baal, che narra un dramma sempre presente, immigrazione. Inoltre, al lavoro "Il posto più oscuro" dal pluripremiato scrittore Milton Hatoum.

Secondo la mediatrice Ana Beatriz Demarchi Barel, i tre scrittori trovano l'equilibrio tra ciò che conta davvero per un lettore in Brasile o in qualsiasi altra parte del mondo. “Invitiamo tre scrittori le cui opere mettono al centro della discussione temi o personaggi che non sono privilegiati nella letteratura. Le pubblicazioni hanno anche una forte ripercussione tra i lettori e credo che ciò sia in parte dovuto al fatto che gli scrittori accettano la sfida di affrontare questioni difficili., che corrono ai margini della società; per essere senza paura e discutere idee consolidate, mettendoli in discussione. Ho anche pensato che la mia scelta dovesse includere autori che esprimono progetti diversi tra loro, ricco e sofisticato ", spiega il mediatore che ha conseguito un dottorato di ricerca in Lettere presso l'Université Paris III Sorbonne Nouvelle e un post-dottorato in Storia presso la Fundação Casa de Rui Barbosa, no IEB-USP.

L'evento metterà in mostra anche nuovi talenti, come la giovane scrittrice Fabiana Vanz Dias che ha lanciato il suo primo libro “Sul coraggio della paura e di altre sane follie”, dall'editore Patuá.

Secondo il coordinatore del corso della Casa-Museu Ema Klabin, Cristina Moutela, gli incontri seguono il tema della Casa-Museu Ema Klabin in 2020 "Altre narrazioni". “In questi incontri con gli scrittori, intendiamo portare pezzi dal Brasile, registrato da altri sguardi, altre narrazioni ".

Servizio:
House Museum Ema Klabin: #CasaMuseuEmCasa
Incontro con gli scrittori: Altri sguardi
95 posti vacanti
Iscrizione : emaklabin.org.br dal giorno 20/07 (Per il primo live)
Mediazione Ana Demarchi Barel
29 Luglio, il mercoledì, dalle 17h alle 18h20 – Betty Milan
12 Agosto – il mercoledì, dalle 17h alle 18h20 – José Roberto Walker
26 Agosto – il mercoledì, dalle 17h alle 18h20 – Milton Hatoum
Mediazione paloma durante
9 Settembre – il mercoledì, dalle 17h alle 18h20 – Fabiana Vanz Dias
Accedi ai nostri social network:
Instagram: @emaklabin
Facebook: www.facebook.com/fundacaoemaklabin
Cinguettio: twitter.com/emaklabin
Canale DoYouTube:
www.youtube.com/channel/UC9FBIZFjSOlRviuz_Dy1i2w
Sito: emaklabin.org.br

 

Sugli scrittori:

Betty Milan è paulista, autore di romanzi, prove, cronache e opere teatrali. Oltre a pubblicato in Brasile, le sue opere circolano anche con francobolli dalla Francia, Spagna, Portogallo, Argentina e Cina. Ha collaborato con alcuni giornali brasiliani ed è stato editorialista per Folha de S. Paul, Rivista Veja e Veja.com. Ha lavorato per il Parlamento internazionale degli scrittori, a Strasburgo. In 1998 e 2015, ha partecipato come ospite d'onore al Salone del libro di Parigi. In 2014, ha rappresentato la letteratura brasiliana contemporanea alla Fiera Internazionale del Libro di Miami (USA). In 2018 ha tenuto una serie di conferenze negli Stati Uniti sulla diaspora e la letteratura. In 2019 ha partecipato a Lebanese Diaspora Energy a Beirut, dove è stata onorata per il suo contributo alla patria ancestrale. Prima di diventare scrittore, laureato presso la Facoltà di Medicina dell'Università di San Paolo (FMUSP) e si è formato in Psicoanalisi in Francia. Tra le sue opere ci sono Il pappagallo e il dottore, L'eterna madre e il tuo libro più recente BAAL – una storia d'amore sull'immigrazione. www.bettymilan.com.br

José Roberto Walker è pubblicità, laureato in Storia (USP). Direttore di TV Cultura. Ha diretto la Cia. Opera brasiliana, la Vera Cruz Philharmonic Orchestra e diverse edizioni del Campos do Jordão Winter Festival. Ha realizzato diversi documentari. Alla radio, ha creato innumerevoli programmi dedicati alla musica classica e alla musica popolare brasiliana. Ha prodotto diversi spettacoli d'opera e mostre in spazi pubblici a San Paolo. È coautore dei libri Theatro São Pedro: Resistenza e conservazione (2000), Caffè, Ferrovia e metropoli (2001), Il presepe napoletano di San Paolo (2002) e Railroad, un progetto per il Brasile (2005). Neve na Manhã de São Paulo ha ricevuto il Premio Letterario di San Paolo a 2017. Il suo ultimo libro Neve na Manhã a San Paolo nasce da una solida ricerca in documenti che hanno registrato un'epoca e una cultura in un periodo di esplosione demografica nella città di San Paolo. Romanticismo storico e realistico che racconta la storia d'amore mozzafiato tra Oswald de Andrade e la normalista Miss Cyclone, nella premodernità a San Paolo all'inizio del XX secolo. Il romanzo ricrea l'atmosfera vibrante della città dell'epoca. Mostra anche quanto il modernismo di San Paolo pullulava già, che culmina nella settimana del 22.

Milton Hatoum è nato a Manaus (Amazon) laureato in architettura alla FAU-USP, ha lavorato come giornalista culturale ed è stato professore universitario di Storia dell'architettura. A Parigi ha studiato letteratura comparata alla Sorbona (Parigi III). È stato professore di letteratura francese presso l'Università federale di Amazonas (1984-1999) e professore in visita presso l'Università della California (Berkeley / 1996). Era anche uno scrittore residente alla Yale University (New Haven / EUA), Stanford University e l'Università della California (Berkeley). Autore di quattro romanzi pluripremiati, il suo lavoro è stato tradotto in dodici lingue e pubblicato in quattordici paesi. In 1989, il suo primo romanzo "Rapporto di un certo Oriente", ha vinto il premio Jabuti per il miglior romanzo. In 2000 ha pubblicato il romanzo "Due fratelli" (Premio Jabuti - 3 ° posto nella categoria romanticismo / nominato per il premio IMPAC-DUBLIN), votato miglior romanzo brasiliano del periodo 1990-2005 in un sondaggio condotto dai giornali Correio Braziliense e O Estado de Minas. In 2001, è stato uno dei finalisti dell'Estadão Multicultural Award, per la pubblicazione di ¨Two Brothers¨. In 2005, il tuo terzo romanzo, ¨ Cinzas do Norte¨, ha ottenuto il Portugal Telecom Award, Critical Grand Prix / APCA-2005, Premio Jabuti / 2006 per il miglior romanzo, Premio CBL Libro dell'anno, Premio di letteratura BRAVO. In 2008, ha ricevuto dal Ministero della Cultura l'Ordine al Merito Culturale. In 2010, la traduzione inglese di ¨ Cinzas do Norte¨ (Ceneri dell'Amazzonia, Bloomsbury, 2008) è stato nominato per il premio IMPAC-DUBLIN.

In 2008 ha pubblicato il suo quarto romanzo, ¨Órfãos do Eldorado¨, Premio Jabuti - 2 ° posto nella categoria romanticismo. ¨Órfãos do Eldorado¨ fa parte della collezione Myths, L'editore scozzese Canongate. In 2009 ha pubblicato il libro di racconti "A Cidade Ilhada". In 2013, ha pubblicato il libro "Un solitario in cerca di preda", una selezione di cronache pubblicate su giornali e riviste. Tutti i suoi libri sono stati pubblicati in Brasile dall'editore Companhia das Letras, le cui vendite superano le trecentomila copie.

Hatoum ha anche pubblicato saggi e articoli sulla letteratura brasiliana e latinoamericana su riviste e giornali brasiliani, dalla Spagna, Francia e Italia. Alcuni dei suoi racconti sono stati pubblicati su riviste europee, Nuova rivista francese (Francia), Grand Stree (Nova York) e Chimera (Messico). Ha partecipato a diverse antologie di racconti brasiliani pubblicati in Germania e Messico, e da Oxford Anthology of the Brazilian Short Story.

Fabiana Vanz Dias si è laureato in Arti Visive presso il Centro Universitário Belas Artes, aver completato il corso in 2013, con la conclusione del corso si lavora in Performance Language. È un'insegnante ed educatrice di francese, avendo lavorato in musei e mostre culturali a San Paolo, dove vivi, nel quartiere di Tucuruvi, zona Norte. È in terapia lacaniana da cinque anni. Si è iscritto alla Facoltà di Lettere francese presso PUC –SP. Sta per lanciare il suo primo libro “Sul coraggio della paura e altre follie sane, dall'editore Patuá.

A proposito di mediatori:

Ana Beatriz Demarchi Barel ha conseguito un dottorato in Lettere presso l'Université Paris III Sorbonne Nouvelle. Post-Dottorato in Storia presso Fundação Casa de Rui Barbosa, presso IEB-USP e Research Residency presso la Mindlin Library – USP. Lettore del governo francese presso l'Université de Nantes e ATER presso l'Universités d'Amiens e Toulouse. Estudou História da Arte na School of the Louvre Museum. Professore di Letterature in lingua portoghese e Teoria letteraria presso l'Università statale di Goiás UEG. Membro di GRUPEBRAF - IEA - USP. Autore di Un romanticismo in Occidente: Modello francese, Identità nazionale, organizzatore dell'edizione facsimile di Nitheroy Magazine e di Cultura e potere tra Impero e Repubblica (1822-1930). Sviluppa la ricerca nell'area della storia letteraria, Letterature brasiliane e comparate. Attualmente, studia le relazioni tra i resoconti dei viaggiatori francesi del XIX secolo e l'iconografia.

durante Paloma funge da artista-educatore, ballerina e ricercatrice. Lavora alla ricerca di intersezioni tra i linguaggi del corpo e il testo, far trapelare queste relazioni come modi di abitare lo spazio. Ha partecipato a mostre, spettacoli e circoli di conversazione in spazi come il Museo d'Arte Ribeirão Preto Pedro Manuel-Gismondi – MARP, Tomie Ohtake e lo spazio BREU nel quartiere di Barra Funda, Sao Paulo. Era un artista residente presso l'Arteles Creative Center, Haamenkyro, Finlandia e, con il tuo gruppo di studio pratico in linguaggio sperimentale – GEPLE, ha ricevuto il sostegno di avvisi pubblici ProAC per pubblicazioni indipendenti, con il progetto Gramatology.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*