Casa / Art / CCBB Rio PREMIERE “Cal de Pá (Ray-lux)”, di Jô Bilac e Paulo Verlings
Mostra "Pá de Cal (Ray-lux)” al CCBB Rio - Rubim Productions. Foto: Antonio Fernandes.
Mostra "Pá de Cal (Ray-lux)” al CCBB Rio - Rubim Productions. Foto: Antonio Fernandes.

CCBB Rio PREMIERE “Cal de Pá (Ray-lux)”, di Jô Bilac e Paulo Verlings

Presentato da Ministero del Turismo e Banca del Brasile,

“Pá de Cal (Ray-lux)", spettacolo di Jo Bilac, regia di Paulo Verlings, giorno della prima 20 Novembre, al CCBB Rio de Janeiro.

Lo spettacolo discute quanto attualmente esternalizziamo le nostre relazioni personali.

Il Teatro II del CCBB Rio de Janeiro, ricevuto da 20 Novembre a 19 Dicembre, con rappresentazioni da giovedì a sabato, às 19h, e la domenica, às 18h, la prima dello spettacolo “Pá de Cal (Ray-lux)", drammaturgia del pluripremiato autore Jô Bilac, regia di Paulo Verlings, regia di Cia Teatro Independente e cast formato da Carolina Pismel, Isacco Bernat, kenia barbara, Orlando Caldeira e Pedro Henrique França. Il progetto è sponsorizzato dal Banco do Brasil attraverso la Legge federale sugli incentivi.





Una trama di "Pá de Cal (Ray-lux)”parte della morte di un personaggio centrale, in altre parole, lui è assente. Lo stesso accade con le sue sorelle, che inviano rappresentanti alla riunione "familiare" in cui si definirà il destino del padre di questa famiglia e il destino della madre del defunto. (un ex dipendente di famiglia), che invia anche un rappresentante legale. Il defunto è rappresentato anche da una persona con la quale viveva in terre straniere. Oltre a una morte traumatica, il pezzo tratta dell'esternalizzazione delle responsabilità e di come queste rappresentazioni interferiscono nella corretta gestione dei problemi. Tutta l'azione si svolge nella casa dove abita il patriarca, luogo che è al centro di una controversia sulla proprietà, rivelare interessi divergenti tra le parti. Da questo incontro emergono conflitti imprevisti. Con il passare del tempo, i rapporti tra padre e figli – rappresentati – si rivelano agli spettatori sempre più nitidi e latenti.

– Lo spettacolo racconta una relazione “familiare” da una prospettiva diversa. Attraverso i rappresentanti, discutiamo di quanto attualmente esternalizziamo le nostre relazioni -, commenta il regista Paulo Verlings, anche responsabile per l'argomento e l'idealizzazione del gioco.. – Abbiamo affrontato problemi come il senso di colpa, mancanza di dialogo e affetto, da un tragico evento.

Con “Pá de Cal (Ray-lux)” a Cia Teatro Independente se debruça sobre um tema delicado, mas emergencial e a favor da vida. O Brasil está na contra mão da tendência mundial em relação aos índices de suicídios. Dados da OMS mostram que por aqui as taxas de suicídio foram 7% maiores em 2016, ultimo anno di ricerca, che in 2010. Já o índice global teve queda de 9,8%.

A expressão “Pá de Cal” quer dizer que fará uma última referência a um assunto não prazeroso. Já “Ray-lux” se refere ao nome de uma urna funerária tão cara, che costa il prezzo di un'auto.

Per quanto riguarda il linguaggio interpretativo, diretor e elenco se concentram em explorar performances naturalistas, porém não realistas, con intensa fisicità, spiazzare lo spettatore, através de uma relação estética quotidiana de ação, all'universo dei legami catartici su cui si basano i rapporti familiari ivi discussi.

Per il casting del cast, la Compagnia ha pensato ad archetipi molto diversi per formare un cast brasiliano, con molte diversità, personaggi veri e persone credibili. "Mettiamo in scena il vero ritratto del meticciato del Brasile", comenta Verlings.

Su 19 lo scorso ottobre, la Compagnia Teatrale Indipendente completata 15 anni di attività. Creato nel 2006, jo bilac, Carolina Pismel e Paulo Verlings fanno parte della Compagnia sin dalla sua costituzione.

Sinossi

La morte del più giovane di una famiglia spezzata provoca un incontro a cui partecipano solo i rappresentanti della famiglia e saranno loro a decidere il destino del patriarca e della madre del defunto, un ex dipendente, che invia anche un rappresentante legale. L'esternalizzazione delle responsabilità interferisce drasticamente con la gestione degli affari di questa famiglia.

Factsheet

Drammaturgia: jo bilac
Direzione: Paulo Verlings
Assistente direttore: Mariah Valeiras
Elenco: Carolina Pismel, Isacco Bernat, kenia barbara, Orlando Caldeira e Pedro Henrique França
Scenario: miniera calda
Costumi: Karen Brusttolin
Illuminazione: Ana Luzia Molinari di Simoni
Colonna sonora: Rodrigo Marçal e João Mello
direzione del movimento: Toni Rodrigues
Trucco e capelli:: Immagine segnaposto Rafael Fernandez
Ufficio Stampa: Ney Motta
Programmazione Visual: Andre Senna
Foto di divulgazione: Antonio Fernandes

Direzione di produzione: Jessica Santiago
Argomento e idealizzazione: Paulo Verlings
Realizzazione: Teatro Indipendente e 9 Mesi Produzioni

Servizio
Centro Culturale Banco do Brasil - Teatro II
First Street Marzo, 66, Centro, Rio de Janeiro
Informazioni: 21 3808-2020
Stagione: 20 Novembre a 19 Dicembre 2021.
Presentazioni: giovedì, Venerdì e sabato, às 19h, e la domenica, às 18h.
Valore di ammissione: R $ 30 (intero) e R $ 15 (metà prezzo)
Vendita al botteghino del teatro o sul sito www.eventim.com.br
Biglietti in vendita da 8 Novembre.
Não recomendado paio menores de 14 anni.
capacità del pubblico: 150 luoghi
Durata: 70 minuti

 

Il Centro Culturale Banco do Brasil Rio de Janeiro è aperto dal mercoledì al lunedì (chiude martedì), dalle 9:00 alle 19:00 la domenica, lunedì e mercoledì e dalle 9:00 alle 20:00 il giovedì, Venerdì e sabato. L'ingresso al pubblico è consentito solo con la presentazione della prova della vaccinazione contro il COVID-19, misurazione della temperatura e uso di mascherine. Non è necessario ritirare il biglietto per accedere all'edificio., I biglietti per gli eventi possono essere ritirati in anticipo sul sito Web o sull'app Eventim o al botteghino del CCBB.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*