Casa / Art / leader Collective alla riflessione ed emozionali reconnections

leader Collective alla riflessione ed emozionali reconnections

l'attrito tra l'intimo e lo straniero artistica in mostra alla Galleria Tela

La Galleria canvas, di Duilio Ferronato, inaugura la collettiva intimo strano, a cura di Higo Joseph, visualizzazione 29 funziona con tecniche di disegno, scultura, oggetto, installazioni e video, esplorare temi e l'estetica che aggiungono l'intimo e la strana, firmato da Catherine Sabino, Franco Palioff, Nalu Rosa e Roberta Fortunato.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Lo straniamento generato dal individualità creativa e tematica degli artisti che compongono la mostra, essere accentuata dalla storia di ogni predecessore, Esso genera una sensazione di intimità con lo straniero che approcci diversi. diversi lavori, diversi media, personalizzato tecnico, ma il messaggio coesa, all'unisono. Riflessione come una proposta per chiudere i creatori in grado di generare la stranezza di esterni, ma è confortevole condizione di artisti già lo sviluppo della ricerca in materia.

"La mostra esplora l'attrito tra l'intimo e la strana artistica", curatore definisce la.

Partendo dal presupposto che il percorso più breve per l'intimità dipende dalla comprensione coerente, capire e sapere, diventa evento imponibile per un'esperienza di rottura nelle proprietà e le definizioni di ciò che è intimo e ciò che è esterno, alieno.

fico stabilito parametri e rilasciato per creare. Catherine Abbiamo optato per disegni di grande formato su carta che ricordano corpi extraterrestri. Franco occupa la cine tela con video rendendo dal software di authoring 3D esplorare una sorta di deformazione grottesca. Nalu monta un'installazione interattiva con le sue sculture di peluche, con alcuni tratti sessuali; oltre Roberta che mostra anche sculture realizzate con materiali di uso quotidiano e di esplorare i temi della sessualità, potere e umorismo.

Catherine Sabino, Non è collegato ai messaggi sensazioni piuttosto insolite che causano interruzioni di sequenza, pause, momento in cui vengono decifrati loro tratteggiata. il corpo dell'artista dallo studio è un tema ricorrente che la società genera forme organiche, ripetendo, la creazione di nuove forme di organismi, Attrazioni, creature e altri esseri possibili. "Luce del gioco sulle immagini del corpo umano, cercando di capire le ramificazioni della riunione dei confini tra interno ed esterno attraversato dal concetto di abiezione e nessun corpo, la creazione di nuovi organismi ", dice l'artista.

Nalu Rosa, immerso nel progetto Imo, una serie di opere che si riferiscono all'intimità, piacere, comfort, a volte, nessuna spiegazione plausibile. La ricerca è per l'ospite, senza amaras né di conduzione che portano il visitatore a interagire con la ricerca di lavoro per sfruttare le sue forme e le texture e sensazioni che provocano. Nella sua stessa definizione "sono tessile oggetti realizzati con tessuto piacevole al tatto, come peluche e pantaloni della tuta, Ricami e fibra di riempimento interno o trainare siliconata. (…) il lavoro di solito ricevere gli abbracci, impugnature e ictus, così parlando con la sensazione di calore e sensazione di comfort, questioni chiave per il progetto ".

oggetti di uso quotidiano Roberta Fortunato, comune e universale per ogni, venire con nuovi significati che presentano forme e funzioni diverse. I suoi oggetti manipolabili, fedele alle sue caratteristiche originali, ma non necessariamente alla sua forma, incitare il look e la curiosità, mentale e fisica, sia verso la memoria personale e collettiva che consente entrambe le esperienze reali come la recente invenzione. "La mia oggetti portare la discussione della nostra impermanenza, la caducità e la fragilità della vita, un approccio diretto e senza fronzoli, allo stesso tempo intimo e strano "definisce Roberta.

Parte di video per poetici 3D Franco Palioff si concentra su questioni transgender, inchieste in bruttezza e la bellezza di corrente, e reinterpretazioni di temi mitologici pornografici senso che la gente scansionati in questo formato. Le sue opere non i messaggi di trasmissione statici in discussione valori e comportamenti sociali, estetica e filosofica contemporanea, che vanno dalla libertà e il possesso nei rapporti sociali, famiglia e coniugale, discussione sul sesso e porno, ai punti sui concetti legati alla corrente brutta e violenta. I temi rilevanti per l'artista sono modificabili, alternata in importanza, a causa di viaggio personale. "Ho alcuni problemi che sono sempre stati importanti e altri, Sono venuto scoprendo in questi anni in cui ho avuto un piccolo sviluppo del mio pensiero sociale. Naturalmente anche, E 'stato il prodotto delle recenti crisi sociali che si sono verificati in Brasile, dove è stato necessario parlare di loro ", definire Franco.

"Intimate strano indaga l'intimità e straniamento generato da individualità artistica ", definire Higo Joseph.

SERVIZIO
Esposizione: Intimate strano
Artisti: Catarina Sabino/ Franco Palioff/ Nalu Rosa/ Roberta Fortunato
Curatore: Higo Joseph
Apertura: 07 Dicembre 2019, le 13:00 a 17:00.
Periodo: di 11 Dicembre 2019 al 11 Gennaio 2020
Orari: Quarta a Sábado das 13h às 17h
Local: Galleria canvas www.lonagaleria.com
Indirizzo: R. Brigadeiro Galvao,990 Barra Funda 01151-000 Sao Paulo – Brasile
WTSP (11) 99403-0023
Numero di opere: 29
Tecniche: disegno, sculture, oggetto, installazioni e video
Dimensioni: vario
Prezzo: su richiesta
Instagram: www.instagram.com/lonagaleria
Facebook: www.facebook.com/lonagaleria
E-mail: lonagaleria@gmail.com

.

Ufficio Stampa
Comunicazione Balady - Silvia Balady

Telefono: (11) 3814.3382 - contato@balady.com.br

Catherine Sabino (1994) – Paulista, laurea in Arti Visive presso l'Università di Fine Arts Center di San Paolo (2015). partecipa da 2017 progetti artistici del gruppo direttivo Hermes visivi, tenuto da Carla Chaim, Marcelo Amorim e Nino Cais. Nella sua carriera incluso mostre istituzionali a Curitiba, Sao Paulo, Ribeirão Preto, tra l'altro.

Franco Palioff (1988) – Nato in Argentina nel 1988, vive a Curitiba da 2017, che è dedicato all'arte in varie discipline. Laurea in Ingegneria Nucleare e si applica parte della sua formazione ad oggetti robotici interattivi e servizi intelligenti, con una parte della sua poetica incentrata sull'evoluzione di simbiosi uomo-macchina, tappe religiose e umane nella funzione di realizzazione umana di un oggetto intelligente per un mondo connesso al computer. Sfrutta la mappatura 3D con Kinect (fotogrammetria), occhiali VR, scultura e stampa 3D, la robotica e la programmazione in diverse lingue. nessun curriculum, mostre personali e collettive a Buenos Aires, Junín, Bariloche, Florianopolis e Curitiba.

Nalu Rosa (1989) - Nato a São Paulo, Si tratta di un artista visivo e studioso di arti visive da UNIP. produzione con sede a pittura, disegno, installazione e arte tessile, che coprono argomenti come il desiderio, piacere, la sessualità e il subconscio. Mostre a Sao Paulo, Rio de Janeiro, Ubatuba Sala delle Arti Visive ed è attualmente uno degli artisti del 26 ° Salone di Arti Plastiche di Praia Grande.

Roberta Fortunato – Vive e lavora a San Paolo, con Laurea in Educazione artistica; Era speciali maestri studenti ACE- USP, nei corsi Estampa e Storia dell'arte; corsi specializzati frequentati - MASP, FAAP, MAC-SP, Pinacoteca. Ha vinto il Premio Menzione d'Onore presso la Sala "prima mano" – X Art Salon Youth - Centro Culturale Brasile - Stati Uniti (1982). Ha partecipato a diverse mostre collettive in istituzioni come il Museo della Diversità, MASP; Anche a Casa Triangulo, Mube, FAAP, MAM / RJ E MAM / BA, MIS / SP, MAC / RJ, tra i tanti.

Galleria canvas

Com a entrada na era da participação e do compartilhamento um grupo de artistas e um curador tomaram a decisão de criar um projeto em que a multiplicidade, diversità ed esperimenti erano pulviscolo.

A Lona Galeria de Arte, que abriu suas portas na Barra Funda em março de 2019, é uma parceria entre o curador Duilio Ferronato e o artista Higo Joseph, e si vuole andare al di là del concetto di binario e polarizzazioni a tenuta stagna. Su tela Galleria artisti sono vivi, Sono partner e parteciperanno sia il processo creativo e le questioni amministrative.

'Il processo di creazione e il suo interesse modi tanto quanto il prodotto finito', dice Higo.

"La convivenza tra curatori e artisti, anche se spesso si tratta di Ganas dolorosi e soffocare, E 'redditizio e anche divertente; perché dopo uno degli aspetti più evidenti dell'arte è quello di produrre appena fuori della norma e l'umore. Siamo disadattati e non producono alcun definizioni precise, ma con la certezza che siamo in linea con ciò che crediamo ", spiega Duilio.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*