Casa / Art / Coletivo Cardume fa il suo debutto con il gioco online "Os Fins do Sono", da domande fatte dal saggista americano Jonathan Crary
Ordina online & quot; The Ends of Sleep & quot;. Foto: Francisco Turbiani.
Ordinare on-line "La fine del sonno". Foto: Francisco Turbiani.

Coletivo Cardume fa il suo debutto con il gioco online "Os Fins do Sono", da domande fatte dal saggista americano Jonathan Crary

diretto da Francisco Turbiani e il testo Luis Felipe Labaki, l'assemblea immagina la realtà distopica di una città che riceve la luce del sole 24 ore al giorno, impedire alle persone di dormire

Le critiche alla società capitalista proposte dal controverso libro “24/7: tardo capitalismo e lo scopo del sonno " (2013), del saggista americano Jonathan Crary, sono il punto di partenza del gioco online "The Ends of Sleep", Nuovo Scuola collettiva, che apre il giorno 19 de março via ZOOM. As apresentações são gratuitas (rimuovere il biglietto tramite Sympla) e succederà il venerdì, sabato e domenica, alle 20:0, a 9 Aprile.





Il lavoro di Crary suggerisce che il contesto sociale ed economico in cui viviamo ci spinge verso una routine di produzione ininterrotta, in cui durano le ore di lavoro 24 ore al giorno e 7 Giorni a settimana. In questa prospettiva, o período de sono se apresenta como o último espaço “não-comercializável” de nosso cotidiano.

La drammaturgia dell'opera parte da questa critica per immaginare una realtà distopica, in cui una catena di satelliti sperimentali inizia a riflettere continuamente la luce solare su una grande città, stabilendo la fine della notte. Questo tentativo di aumentare la produttività ha portato le persone a lavorare 24 ore al giorno confinate a casa attraverso un'eterna videochiamata..

Il pubblico segue la routine quotidiana di tre dipendenti di un'agenzia di assicurazioni specializzata in sinistri causati da persone che risentono direttamente sul proprio corpo gli effetti di questa nuova quotidianità.. Os colaboradores buscam maneiras de se adaptar à nova rotina e relatam o aumento do número de acidentes.

In modo che gli spettatori possano conoscere il lavoro di questa agenzia di reclami, Coletivo Cardume ha creato un sito web che funziona come un'estensione dello spettacolo, quasi come una narrazione transmediale. La pagina è accessibile tramite questo indirizzo: coletivocardumedet.wixsite.com/segurosdevida.

diretto da Francisco Turbiani e il testo Luis Felipe Labaki, lo spettacolo è la ricomposizione rinnovata di un'opera omonima che è stata presentata dal gruppo in 2015 al Teatro da Vertigem. La prima versione criticava il mondo burocratico degli uffici, utilizzando molte scatole di cartone per rappresentare questo ambiente e facendo appello a un tono molto cupo.

Ora, l'assemblea estende le sue critiche al sistema di lavoro dell'home office, che intensifica le domande sollevate da Jonathan Crary e che assume una dimensione ancora più tragica durante la pandemia Covid-19. questa volta, l'opera abbandona la tradizionale rappresentazione dell'ufficio e assume il tono ironico e tragicomico per rappresentare le situazioni proposte.

“Questa nuova realtà intensifica questa invasione del mondo del lavoro nella nostra vita personale. Si perde il confine tra la sfera della vita personale e quella del lavoro. Senza accorgersene, siamo connessi tutto il giorno e disponibili per il lavoro, rispondere alle richieste quando arrivano contemporaneamente alle attività personali. Tutto è mescolato e i confini sono sfocati ", conta Turbiani.

In scena, oltre gli attori, è l'artista e illustratore Roberto Zink, che illustra dal vivo i temi e le scene rappresentate dalla commedia e interviene direttamente nella messa in scena. Il cast è composto da Juliana Valente, Molti Zamaro e Pedro Massuela.

SOBRE JONATHAN CRARY

Jonathan Crary ha una laurea in storia dell'arte alla Columbia University, dove da allora insegna arte moderna e teoria 1989. È stato uno dei creatori di Zone Books, un editore riconosciuto a livello internazionale per le sue pubblicazioni di storia, teoria dell'arte, politica, antropologia e filosofia.

Oltre a "24/7 - Late Capitalism and the Ends of Sleep", è autore di libri come "Tecniche dell'osservatore - visione e modernità nel XIX secolo", “Sospensioni della percezione - attenzione, spettacolo e cultura moderna "e" The Long Now " (non ancora tradotto in portoghese).

Ha ricevuto le borse di studio Guggenheim, Getty, Mellon e National Endowment for the Arts, ed è membro del Princeton Institute for Advanced Study. In 2005, recebeu o prêmio Distinguished Columbia Faculty.

SU LUIS FELIPE LABAKI - TESTO

E 'produttore cinematografico, traduttore della lingua russa e compositore. Ha diretto i cortometraggi "La Pracinha di Odessa" (2013), "Questo tipo di vita di un, compagni?" (2017) e "A Guardia Reale" (2019). Per il teatro, Ha scritto due pezzi per il Collettivo Scuola di Teatro: "La Spa" (2012) e "Lo scopo del sonno" (2016).

Maestro media e audiovisivi Processo ECA-USP, e difeso 2016 la sua tesi "Viértov su carta: uno studio degli scritti di Dziga Viértov ". In 2017, è stato co-curatore del ciclo documentario sovietico "100: De Volta in URSS ", che integrato la 22 ° edizione di è tutto vero – Festival Internazionale del Documentario. In 2018 e 2019, comitato di breve selezione internazionale integrata del festival. Tra 2011 e 2015, collaborato con l'NME collettiva (New Music Audio Technology), partecipando alla produzione di concerti in diverse aree culturali di San Paolo e l'esecuzione di acusmatiche e video parti per progetti di gruppo. Tra 2014 e 2015, Ha partecipato come contributore mensile per la bella rivista elettronica, incentrato sulla musica e l'arte sperimentale.

Oltre ad agire come redattore e compositore di colonne sonore, a lavorare come traduttore russo, aver pubblicato "Ho dimenticato come Flame", della COSAC Naify (2015), raccolta di racconti di Daniil Charms per bambini.

SU FRANCISCO TURBIANI - DIREZIONE

Francisco Turbiani è regista e illuminatore. Laureato presso l'Università di San Paolo, dove conduce le ricerche di master nel campo dell'illuminazione teatrale. Da 2013, atua como formador residente do curso de Iluminação da SP Escola de Teatro – Centro de Formação das Artes do Palco, com coordenação de Guilherme Bonfanti. Faz parte do Coletivo Cardume de teatro desde 2012, con cui ha diretto le commedie “Os Fins do Sono” (2016), nell'ambito del progetto Residenze Artistiche del Teatro da Vertigem, e “O Balneário” (2012 al 2014). Come illuminatore, ha esperienza nel campo del teatro, spettacoli, danza, opere liriche, ed eventi aziendali. nessun teatro, ha collaborato con diversi gruppi teatrali e compagnie nella città di San Paolo.

ON Scuola COLLETTIVA

Formata da l'incontro di artisti, allievi ed ex allievi della Scuola di Comunicazione e delle Arti di USP (ECA-USP), Collettiva Scuola apparso in 2012 con la prima di "The Spa", un adattamento del testo "Un nemico del popolo", l'Herink Ibsen, diretto da Francisco Turbiani, al contesto costiero di San Paolo. L'opera di apertura è stata contemplata da ProAc - primi lavori Stato di San Paolo e diffuso che l'anno le città di São Paulo, Cubatao, Mongaguá, San Vicente e San Sebastian.

In 2016, il gruppo ha presentato in anteprima "Os Fins do Sono", regia di Francisco Turbiani, un testo inedito dal libro "24/7: tardo capitalismo e lo scopo del sonno ", de Jonathan Crary. Il gioco è stato eseguito in una residenza artistica in sede spazio del Teatro Vertigo, Nell'ambito del progetto "New Directors", con un finanziamento da Petrobras / Governo Federale.

In 2019, assembla "Audience", testo del drammaturgo ed ex presidente della Repubblica Ceca Václav Havel, diretto da Juliana Valente.

SINOSSI

Una catena di satelliti in fase sperimentale inizia a riflettere continuamente la luce solare su una grande città, stabilendo la fine della notte. Con il cielo illuminato ventiquattr'ore su ventiquattro e confinato nelle loro case, lavorando da remoto attraverso una videochiamata senza fine, tre dipendenti di un'agenzia di assicurazioni sulla vita sono alla ricerca di modi per adattarsi alla nuova routine, rendendosi conto del continuo aumento del numero di incidenti che coinvolgono persone che, proprio come loro, sentire gli effetti della nuova vita quotidiana nel corpo.

FACTSHEET

Attori: Juliana Valente, Maro Zamaro e Pedro Massuela
direzione artistica: Francisco Turbiani
Drammaturgia: Luis Felipe Labaki
Disegni dal vivo: Roberto Zink
Illuminazione: Francisco Turbiani
Suono: Luis Felipe Labaki
Costumi: Murilo Rangel
Ufficio Stampa: Bruno Motta e Veronica Domingues - Agenzia Fàtica
Realizzazione: Scuola collettiva di teatro

SERVIZIO
La fine del sonno, do Coletivo Cardume de Teatro
Spettacolo trasmesso dalla piattaforma Zoom
Stagione: 19 della Marcia 09 Aprile
il venerdì, sabato e domenica, alle 20:0
Biglietti: contributo gratuito e gratuito
Vendita / prenotazione di biglietti online tramite il sito web sympla.com.br/osfinsdosono
Valutazione: 12 anni
Durata: 55 minuti
Informazioni: coletivocardumedeteatro@gmail.com
Facebook: @ColetivoCardume
Instagram: @coletivocardumedeteatro

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*