Casa / Art / Esther Bonder espone opere inedite in "Eva's Wedding"
Infiorescenze, Esther Bonder. Foto: Gabi carriera.
Infiorescenze, Esther Bonder. Foto: Gabi carriera.

Esther Bonder espone opere inedite in "Eva's Wedding"

Lo spettacolo sensoriale è in mostra alla Galeria Márcia Barrozo do Amaral dal 1 ° al 26 Marzo

Ispirato al testo dello scrittore Nilton Bonder intitolato Eva's Wedding, che chiarisce i problemi delle relazioni umane da Adamo ed Eva – in particolare sull'abbigliamento e “imposta” che Eva avrebbe avuto al suo matrimonio -, l'artista Esther Bonder iniziò a pensare a quali sarebbero state le probabili ambientazioni per il matrimonio della coppia in Paradiso 5.781 anni. Oltre all'ammirazione per il testo di Nilton, Esther è anche sua moglie, e questo ha reso il loro incontro ancora più stimolante per il tema proposto dall'artista.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Dell'idea, più di 20 opere inedite, tra dipinti e sculture, fatta da Esther nel suo studio nel mezzo di una pandemia, che raffigurano l'Eden: da qualche parte in Medio Oriente, dove c'è una confluenza mesopotamica tra quattro piccoli fiumi. Questi lavori fanno parte della mostra sensoriale “Bodas de Eva”, che ha aroma, scenografia e suono per comporre l'ambientazione che fa riferimento ai giardini dell'Eden ed è in mostra dal 1 ° al 26 Marzo alla galleria Márcia Barrozo do Amaral, in Copacabana.

Proprietario di un dipinto delicato e rilassante, ma che allo stesso tempo porta la forza rappresentata dai lineamenti sorprendenti, Esther lavora con paesaggi onirici che si trasformano in stati dell'anima. I paesaggi, per lo più sognante, trabocca lo schermo lasciando tracce in modo che lo spettatore sia sorpreso da elementi di questo immaginario, rendendolo un invito ad entrare nei giardini e passeggiarci.

In una delle serie, tre schermate di circa 1,40 x 1,50 che rappresentano le tappe del giorno del matrimonio. L'alba del giorno, il bagno rituale e il matrimonio di Eva, al calar della notte, con sottili sfumature di verde, blu e rosa. Già in "Enamoramento", serie di tre schermi più piccoli, gli elementi assumono i colori della sabbia e della terra. Le sculture realizzate dall'artista sono oggetti chiamati “infiorescenze”. Realizzati in tela metallica danno forma alla stessa ricerca pittorica dell'artista.

Secondo l'artista Ana Bella Geiger, “Nei quadri dipinti da Esther c'è un'altra visione del paradiso, un'altra volontà, che io intendo come rinvigorimento del paesaggio, verdura, silvicoltura, niente alberi simbolici. Tutto ciò che è curato nei minimi dettagli mira ad una maggiore composizione, per formare l'intera tela. Le varie specie vegetali, alcuni creati dalla tua immaginazione, contribuire a creare uno scenario favorevole, mai un ostacolo insormontabile per gli esseri umani, per Adamo ed Eva ".

“L'artista stampa un ritmo veloce, derivante da pennellate veloci, grafico, più gestuale, che ci trasportano nei cicli vitali di una foresta, quasi una scena della foresta atlantica, e il fiume Carioca che passa tra le foglie, bastoni, pietre e l'idea del movimento dei venti che attraversa gli schermi. ", completa Ana Bella.

A proposito di Esther Bonder

Carioca, nato 1963, l'artista era uno studente di Lygia Pape, Molica e Lauro Cavalcante negli anni 80, durante il suo corso di architettura presso l'Università Santa Ursula. Ha lavorato con Roberto Burle Marx sul suo sito web, coesistendo tra la collezione di piante speciali e il suo studio, dove ha accompagnato il maestro con le sue tele e pitture.

Nella sua opera è notevole il paesaggio che rivela sia la lontananza che le contemplazioni più intime., interno. Ciò che la affascina nel processo pittorico è l'ordine inaspettato che appare quando si portano forme e colori in un possibile luogo incantato, una connessione con la vita.

Le sue opere ti invitano a fare una passeggiata, entrare nei paesaggi, giardini e foreste. Un visto diffuso, senza un focus definito è il suo modo particolare di catturare la luminosità dell'esistenza, permettendo una connessione da sogno, aperto allo sguardo pionieristico.

Servizio
Mostra del matrimonio di Eva
Galleria di Esther Bonder
Márcia Barrozo do Amaral
AV. Atlantico, 4240 – lj 129 - Copacabana – Rio de Janeiro/RJ
Orari di visita: Dal 2 al 6 di 10 às 18h | Sabato 13 alle 17:00 Orario: (21) 2521-5195 | 2267-3747
www.marciabarrozodoamaral.com.br

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*