Casa / Art / mostra memoria, Esther Moreira, mostra paesaggi interessanti del nostro inconscio
Esther Moreira desenho 60 cm x 84 cm anos 1990. Foto: Rivelazione.

mostra memoria, Esther Moreira, mostra paesaggi interessanti del nostro inconscio

Esther Moreira di dipinti e disegni

Mostra presso l'ufficio postale mostra le immagini surreali di sogni e figure che abitano l'anima dell'essere umano, in omaggio postumo all'artista Rio de Janeiro.

Nella mostra "Esther Moreira: memoria "verrà visualizzato 9 dipinti di grande formato e 19 grafica, produzidos em Londres (Inghilterra), onde a artista realizou toda a sua formação profissional e realizou exposições. Os trabalhos são da década de 1990 e remetem à imagens surrealistas de sonhos e figuras que existem dentro de nós, bem como à aquelas áreas da psique a que normalmente não temos acesso direto, sobre as quais não temos amplo conhecimento e domínio. A cura di Marcelo Frazão, a mostra é uma homenagem póstuma à artista carioca.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Il lavoro di Esther Moreira è stato elogiato dal prestigioso quotidiano britannico The Independent, que comparou suas pinturas ao universo do escritor colombiano Gabriel García Márquez. Sobre o trabalho da artista, o The Independent publicou: "Se Gabriel García Márquez è stato un pittore, probabilmente sarebbe dipingere questi ossessionante (tormentoso) immagini spirituali metamorfosi, nestes exatos verdes amazonenses e dourados desérticos”.

A proposito della sua ispirazione, Esther afirmava: "Sono interessato in caverne dell'anima in cui le figure primitive e gli animali hanno ancora il tuo indirizzo, onde antigos e esquecidos rituais continuam a ser perpetrados – paesaggi interni che hanno regola il contatto solo con i sogni, compulsioni, ossessioni e fantasie ".

L'artista ha detto che i suoi dipinti riflettono l'interesse "per quello che ci rende pulsar, da noi che porta ad agire come agiamo e ciò che ci rende come siamo. Che cosa c'è ancora primitivo in noi. Essa è legata alla un'indagine sull'identità, sulle basi psicologiche del nostro comportamento. La ricerca di ciò che è nascosto e non evidente in noi stessi, che è il territorio inconsapevole di se stesso e mentre spesso inaccessibili, di fondamentale importanza nella costituzione della natura umana, E 'alla base del lavoro che faccio. In questo senso si può dire che questi dipinti sono un tentativo di svelamento e il riconoscimento delle realtà interna / essere esterno. "

Per il dottorato di ricerca in Storia e Critica d'arte e curatore capo della pittura straniera dal Museo Nazionale di Belle Arti (1982-2006), Zuzana Paternostro, le opere di Ester Moreira "sono caratterizzate da colori vivaci e contrastanti che si irradiano in composizioni con le ombre e gli elementi di carattere minaccioso. Questi, che può essere derivante da questo mondo interiore spesso sconosciuta, o forse i timori riguardanti la loro realtà e la finitezza di esperienza ".

Nato a 1958, Esther Martins Moreira graduou-se em Artes pelo Central Saint Martins College of Art and Design, em seguida realizou mestrado em Artes Plásticas/Pintura no disputadíssimo Royal College of Art (RCA), ambos em Londres. E 'tornato a Rio de Janeiro nel primo 2000 di dedicare genitori malati; la sua ultima mostra è stata in 2006, Candido Mendes in Galleria. morto a 2015.

Esposizione: Esther Moreira: memoria
Local: Cultural Center Posta
Apertura: 20 Giugno, Giovedi, a 19 h
Periodo: di 21 Giugno a 4 Agosto
Tempo: de terça à domingo de 12h até 19h.
Indirizzo: via Visconde de Itaboraí, 20 - Centro – Telefono: (21) 2253-1580
Ingresso gratuito.
* Rivelazione: Nelson Junior – (21) 99315-5295.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*