Casa / Art / Mostra "Che occhi Reach" prende le SESC Santo André foto e documenti 50 anni di carriera di Cristiano Mascaro
Varsavia, 2013 - Foto: Cristiano Mascaro.

Mostra "Che occhi Reach" prende le SESC Santo André foto e documenti 50 anni di carriera di Cristiano Mascaro

Il concetto di percezione, l'origine della parola, E 'spesso definito come processi fisiologici per selezionare, organizzare e interpretare gli stimoli offerte dall'ambiente attraverso i cinque sensi. Nel caso della fotografia, la percezione diventa essenziale per mettere in evidenza gli aspetti e le peculiarità di ciò che è disponibile per gli occhi di tutti, ma che solo un raffinato comunicazioni sguardo.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

La quiete della fotografia, accoppiato con il contesto caotico e pulsante di grandi città, crea un contrasto che aumenta la sensibilità di coloro che tutti i giorni Spies. Svela il paesaggio urbano e rivelare personaggi di tutti i giorni è una delle competenze che soddisfano la percezione di Cristiano Mascaro, Sao Paulo fotografo che celebra 50 anni di carriera di quest'anno. Parte della sua produzione sarà in mostra ciò che gli occhi Reach, aperta al pubblico al SESC Santo André tra 21 di agosto e 17 Novembre.

La mostra presenta fotografie e vari documenti che collegano i vari percorsi dei Mascaro nei suoi viaggi attraverso diversi luoghi del mondo. Il display è organizzata su diversi nuclei, creazione di un ordine spaziale e temporale senza, quando articolato, Essi danno l'esatta dimensione del suo lavoro.

impostazioni estetiche delle fotografie di Cristiano Mascaro sono il risultato della loro ricerca per dare visibilità a piccoli atti di luce ordinaria e movimento, se i camminatori e il loro rapporto con la città, o in edifici e architettura negli spazi pubblici. Ci sono alcune immagini in loro trama concettuale che non è sempre evidente, che porta lo spettatore a stabilire rapporti con le forze storiche, locali politico e culturale registrato per le lenti.

Il look Mascaro appropria gli insegnamenti che ha avuto durante la laurea, master e dottorato presso la Facoltà di Architettura e Urbanistica presso l'Università di São Paulo (FAU-USP), esperienza nel fotogiornalismo e, principalmente, la necessità di muoversi in tutto il mondo.

Mascaro ha avuto come riferimenti agli inizi della sua carriera il lavoro di fotografi Henri Cartier-Bresson, Robert Frank, collezione rivista Life, o poeta André Breton, altri. come Breton, condivide la proposizione "la strada è l'unica esperienza sul campo legittimo", relativizzare l'affermazione, Si noti che l'artista cerca di vostra passeggiata per le strade, vicoli e piazzette il momento giusto per fotografare qualcosa di insolito.

Cristiano porta un sentimento nostalgico quando si tratta di strade di San Paolo, citando San Giovanni Viale affetto, ricordando la sua giovinezza stava camminando attraverso il centro. "San Paolo è un riferimento perché io vivo qui. Lei non ti consente di calma, per il bene o per il male. E 'una città che ti mette sempre problemi. E 'impegnativo e affascinante. Perché lei dispone in contrapposizione, diventa molto interessante ", gli highlights.

processo curatoriale della mostra, le mani del ricercatore e curatore Rubens Fernandes Junior, mette le principali linee di azione della artista visivo percorso tecnico ed estetico. "Quando si selezionano le foto all'interno di un repertorio eclettico e versatile, lavorare con possibilità di elencare alcuni poteri traiettoria fornisce una visione in questione tecnica (analogico e digitale); diverse fotocamere e formati (negativo 35 mm, 6X6, 6X9, matrice digitale); storia del Brasile, questioni politiche, l'architettura e gli architetti principali del Brasile e all'estero; molteplici narrazioni e l'influenza della letteratura nel suo lavoro; la storia della fotografia, Sao Paulo e in altre città attraverso l'architettura ", spiega la curatrice.

Oltre alle fotografie, l'esposizione ha finestre che vengono visualizzati i documenti originali (nella maggior parte), di fornire la prova di affettive e professionali relazioni che Cristiano Mascaro ha mantenuto tutto il suo viaggio. Lettere e note (come Antonio Candido, Paulo Mendes da Rocha, Thomaz Farkas, Richard Serra, Lew Parrella, altri), più cataloghi, libri, copertine di riviste, manifesti, inviti a mostre, note, stampe e foto d'epoca con gli amici.

"Ero entusiasta della possibilità di vivere fotografare il mondo con leggerezza, rilassato e sincero ", mette in evidenza Mascaro. E così, stava rivelando passo dopo passo il processo che cattura la cronica quotidiana, la combinazione di geometrie, copiare affinamento in bianco e nero e la sua irrequietezza permanente - lo spazio dell'uomo e del cittadino.

Esposizione soddisfa l'occhio - Foto di Cristiano Mascaro
Apertura: 21 Agosto, il mercoledì, alle 20:0.
Visitazione: 22 Agosto 17 Novembre.
Dal martedì al venerdì, 10H30 alle 21:30.
Sabato, Domenica e giorni festivi, 10h30 alle 18:30.
Libero. Gratuito a tutti gli spettatori.
In Spazio eventi.
visite mediata e gruppi orari per e-mail agendamento@santoandre.sescsp.org.br
SESC SANTO ANDRÉ
rua Tamarutaca, 302 - Vila Guiomar - Santo André
Telefono- (11) 4469-1311
Parcheggio (disponibilità limitata): credenziale completa - R $ 5 (R $ 1,50 ora supplementare) |
Altri - R $ 10 (R $ 2,50 ora supplementare).
Informazioni su altre impostazioni:
sescsp.org.br/santoandre | facebook.com/SESCSantoAndre
Ufficio stampa del SESC Santo André:
Cauê Colodro | 11 4469-1312
Cristiane Isídio | 11 4469-1310
imprensa@santoandre.sescsp.org.br

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*