Casa / In evidenza / Filosofo Fabiano de Abreu dice il fenomeno di persone che celebra la tragedia
Fabiano de Abreu. Foto: Rivelazione / MF Global Press.

Filosofo Fabiano de Abreu dice il fenomeno di persone che celebra la tragedia

E 'molto comune vedere che prima di una tragedia fatale che la tendenza è quella di suscitare interesse popolare in quel particolare evento o personalità coinvolte. Sia su una strada quando accade un incidente o se la morte di una celebrità che viene pubblicato in tutti i media, l'interesse pubblico è immediato.

Il filosofo e scrittore Fabiano de Abreu Essa sottolinea che non v'è una ragione innata per questo accada, e non significa necessariamente che le persone sono cattive: “Siamo egoisti per natura. Ma questo non significa che vogliamo che la prossima male, ma vogliamo sempre il meglio per noi stessi. E 'come un uff, E 'stato con lui e non a me. La coscienza che le persone famose sono anche soggetti alla morte e la consapevolezza della propria mortalità ".

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Per il filosofo, quando famoso dado e succede il curioso fenomeno della crescente numero di seguaci della stessa nelle reti sociali, questo ha a che fare con diversi fattori: “Tragedie attraggono pubblico e questo spiega l'aumento di seguaci nei famosi social network che sono andato. Alla gente piace inconsciamente a diffondere notizie di tragedie e ogni volta che ciò si verifica è soggetto a ruote chat su bar e tavoli di amici. Inoltre, alcuni fan potrebbero voler seguire il profilo dell'artista o morti celebrità per non perdere la connessione con quella figura ed esprimono la loro ammirazione per quella persona ".

Fabiano sostiene, inoltre, che questo comportamento ha a che fare con i bisogni fondamentali della psiche umana: "Tutto questo ha a che fare con il comportamento intrinseco all'essere umano, delle cose che vogliamo. Hai la, il parere, lo stato in cui si trova in molti modi e il denominatore finale di tutte le ricerche e le aspirazioni, felicità”.

Prendendo come punto di partenza il comportamento osservato in tutti i giorni, Abreu Fabiano fa sempre frasi filosofiche ai social network, dove legami sono post che poi portano con sé un contesto. Sul tema, ha creato la frase filosofica di riflessione: "Non è che le persone celebrano la tragedia di altre persone. celebrano, infatti, il fatto di non essere parte della tragedia.”

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*