Casa / In evidenza / “L'intolleranza religiosa è il risultato di limitazione della conoscenza”, il filosofo dice Fabiano de Abreu
Reza.

“L'intolleranza religiosa è il risultato di limitazione della conoscenza”, il filosofo dice Fabiano de Abreu

Il filosofo e ricercatore Fabiano de Abreu ha detto che l'intolleranza religiosa è data da diversi fattori, dalla creazione dei genitori, sociale, conseguente intolleranza di intelligenza limitata, pregiudizi e la mancanza di conoscenza in generale.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

“Il problema principale di una società con un basso livello di studio è: Pensi di sapere tutto senza cercare di sapere nulla. Veniamo tutti da un principio comune, come la religione, in altre parole, la religione può avere lo stesso principio della religione che non si accetta. Chi dice che la loro religione è più importante rispetto agli altri? scienza? Né questa religione. Ciò che la scienza sa che è che c'è una parte del cervello con l'attività distinto che ha più fede. Ma se la scienza che spesso cercano la prova non può dimostrare, Che confermano che la loro religione è più importante rispetto agli altri? Il tempo che la loro religione non ci? né il giudaismo, che è una delle più antiche religioni del mondo, Non è il più antico. La fede e la fede, E 'fin dall'inizio e grazie a lei e ad altri fattori è che ci evolviamo e siamo dove siamo. L'intolleranza religiosa è un grande ignoranza e la religione predica fare del bene, essere intollerante non è buono, allora, va oltre le basi di una religione”, dice.

Fabiano de Abreu. Foto: Marcus Ribeiro / MF Press Global.

Fabiano de Abreu. Foto: Marcus Ribeiro / MF Global Press.

Il disegno di legge filosofo cercando di capire tutte le religioni e non avere uno: “La mia famiglia è cattolica, da quello che ho incontrato la Bibbia, ma ho cercato di imparare il concetto di libri come la Torah degli ebrei e il Corano dei musulmani, così come segue gli indù e buddisti”.

“Come coloro che cercano le risposte giuste alle questioni di vita comuni, Ho dovuto avere una vasta conoscenza della religione e mi aveva una percezione di base che ci sono persone che hanno bisogno della religione, che trovi la pace, ragione per vivere e perché la vita. Non importa quale religione si segue, ma se avete fede e credere in Dio, è la religione che ha scelto, ha le basi del principio religioso che è: fare del bene. Questo non implica avere pregiudizi e l'intolleranza religiosa non è altro che pregiudizio”, ricercatore completa.

Abreu Fabiano fa notare che la fede non è quello di coprire gli occhi e le orecchie al mondo e credono che solo la loro religione è vera: “Avere fede è avere la conoscenza. scritto, Sono state scritte sulla base delle conoscenze e insegnare. Quindi dobbiamo continuare, insegnamento, mostrando ciò che è giusto, indipendentemente dalla religione che segue, ma la religione ti fa bene, che non si mette in depressione, ha senso della vita per avere ciò che ogni desiderio e cercare nella storia umana: felicità”.

conclude: “L'intolleranza religiosa è la mancanza di conoscenza, E 'da dire che Candomblé è il diavolo, quando in realtà non è. E 'diffusa, E 'da dire che ogni musulmano è un terrorista, che ogni cattolico deve pagare assassinato durante le Crociate o la pedofilia di alcuni sacerdoti cattivi, E 'da dire che come Buddha può essere venerata sta commettendo il peccato di gola, si trovano ad essere evangelica o cristiana è il migliore è una religione che è venuto dal cattolicesimo, E 'da dire che ogni pastore benefici della decima e rende le fortune e si riferisce ai fedeli sposati e anche la pedofilia. Si dice che ogni Ebreo deve pagare per aver condannato Gesù, che era anche ebreo. In altre parole, Non siamo in grado di generalizzare e incolpare la religione causa di qualche, pertanto, difetti tutti impegnati, errori, Non commettere gli stessi errori, E 'intollerante, perché l'intolleranza è la mancanza di conoscenza e mancanza di conoscenza è stupido”.

Il filosofo scritto e è sulla copertina della corrente edizione della Jornalzen, noto per intervistare grandi personalità intellettuali dal Brasile.

Fabiano de Abreu. (captura de tela – instagram).

Fabiano de Abreu. (screenshot - instagram).

“Ho avuto l'onore di essere intervistato da un giornale che ha sempre ammirato: il Jornalzen. Le copertine erano grandi personalità intellettuali e, l'ultimo numero (Agosto/2018), Sono stato invitato a essere sulla copertina e di essere parte di questa storia con i nomi che ammiro per rendere la loro vita, qualcosa di estremamente rilevante.

Mario Sergio Cortella – Isabel Vasconcellos – Eduardo Suplicy – Dulce Magalhães – Marcelo Tas – Tra gli altri.” Fabiano de Abreu

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*