Casa / Art / João Trevisan: Corpo e anima
Autore: João Trevisan. Titolo: Cammina verso la luce. Anno: 2020. Tecnica: prestazioni video. Dimensioni: durata 6 min. Foto: Rivelazione.
Autore: João Trevisan. Titolo: Cammina verso la luce. Anno: 2020. Tecnica: prestazioni video. Dimensioni: durata 6 min. Foto: Rivelazione.

João Trevisan: Corpo e anima

"I dipinti evocano i cieli notturni mentre le sculture si riferiscono ai sentieri che attraversano la terra".

Museu de Arte Sacra de São Paulo – ma/SP, istituzione del Dipartimento della Cultura e dell'Economia dello Stato di São Paulo creativo, espone la mostra “Corpo e anima", artista plastico João Trevisan, sotto la curatela di Simon watson. Composto da opere con tecniche e supporti differenti, La mostra presenta 28 opere realizzate negli ultimi tre anni, con una selezione di dipinti ad olio, sculture in legno intagliato e ferro grezzo e una video-performance, registrato in un luogo vicino allo studio dell'artista a Brasilia. "Trevisan crea dipinti e sculture che sono meditazioni di fisicità, cercando di creare uno spazio che offra una profonda contemplazione al pubblico ", curatore definisce la. João Trevisan: Corpo e anima, è la prima mostra istituzionale individuale dell'artista e la prima mostra del progetto LUCE contemporanea.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

La mostra, installato in senso orario, inizia con le prime opere del periodo - dipinti piccoli come libri di preghiere - e termina con i più recenti - dipinti di dimensioni simili ai murales. Intersparse sugli schermi, sono le sculture. A João Trevisan, il processo di pittura assomiglia a una meditazione profonda e include il camminare, spazzare la superficie di ogni lavoro più di 500 volte fino a ottenere una lucentezza lucida. Il colore nero, intenso, esposto nella serie di dipinti “intervallo", conferisce loro una qualità meditativa che sembra alludere non solo di notte, ma al cosmo nel suo insieme.

“Questi sono dipinti che, per la sua tonalità densa e scura, chiedi diversi minuti di osservazione intensa per catturarli semplicemente. Esemplificano ciò che possiamo chiamare "arte lenta", ricreando in un linguaggio secolare le condizioni di contemplazione comuni nelle pratiche spirituali. Per alcuni, il dipinto può anche suggerire preghiere notturne ", definire Simon watson.

Le sculture sono costruite con pezzi di ferro scartati - viti, noccioline, rottami ecc. - e traversine di legno trovate negli scali ferroviari. La qualità grossolana di queste sculture sembra riferirsi al sec. XIX quando i treni merci attraversavano la rete ferroviaria del Brasile. In primo piano ci sono grandi travi in ​​legno collegate da cerniere in ferro; un mucchio a forma di ventaglio di grosse viti industriali; e una pila di lastre di ferro – il tutto con una sensuale patina di ruggine rossastra che riecheggia le superfici dei dipinti vicini.

Come descritto, abbiamo la scultura dell'installazione site-specific di João Trevisan, nel giardino interno di MAS / SP, di cui parla: “Mi piace pensare alle sette sculture disposte in modo ordinato nel cortile come sette corpi puntati verso il cielo, come se in piedi e chiedesse il permesso di essere in quel luogo monastico ".

Vari aspetti del João Trevisan si incontrano nella performance video di sei minuti della mostra, "Cammina verso la luce". In una fantasticheria di una performance che sembra parlare poeticamente del materiale di partenza dei dipinti dell'artista, Trevisan si vede per la prima volta su un binario ferroviario, "Lottando" con un enorme pezzo di legno e poi, portandolo a spalla in salita, dove, al calar della notte, lo brucia. Per coloro che ricordano di aver sentito treni lontani, questa performance video raggiunge direttamente la memoria. Ma il lavoro ha la sua forza per sedurre tutti. Installato no Museo di arte sacra, riecheggia attraverso corridoi pieni di manufatti barocchi brasiliani e icone religiose, per ricordarci la lotta umana e le aspirazioni spirituali.

La mostra si concentra sulle opere che l'artista ha sviluppato di recente durante il periodo in cui pittura e scultura venivano eseguite contemporaneamente. Quando si concepisce e si concettualizza questa mostra, Simon watson ha cercato ispirazione nelle celebrazioni dell'anniversario di 50 anni della Cappella Rothko (Houston, TX, Stati Uniti d'America) sperando che il messaggio trasmesso da João Trevisan: "Corpo e anima"Sii di profonda meditazione e tranquillità.

Progetto LUCE contemporanea

Idealizzato dal curatore Simon watson, LUCE contemporanea Si compone di 12 mostre - individuali e / o collettive - di artisti contemporanei da sviluppare, in collaborazione con il Museu de Arte Sacra de São Paulo, dove diversi temi offriranno proposte e sfide agli artisti invitati alla ricerca di un dialogo concettuale e materiale con le opere della collezione dell'istituzione… o no! Ogni spettacolo è unico nel suo universo.

Esposizione: "Corpo e anima"
Artista: João Trevisan
A cura di: Simon watson
Apertura: 24 Aprile 2021, alle 11.
Durata: di 20 di aprile a 20 Giugno 2021
Local: Museu de Arte Sacra de São Paulo || MAS / SP
Indirizzo: Avenida Tiradentes, 676 -Luce, Sao Paulo (Tiradentes station della metropolitana)
Telefono: 11 3326-5393 - Informazioni aggiuntive
Orari: Da martedì a domenica, il 11 às 17h (ingresso consentito fino alle 16:00)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*