Casa / Art / Book Launch “Rio de Janeiro Lost and recuperato” de Ana Borelli [Quinto, giorno 3]
Libro "di Rio de Janeiro Lost and recuperato", copertura - in primo piano. Rivelazione.

Book Launch “Rio de Janeiro Lost and recuperato” de Ana Borelli [Quinto, giorno 3]

Alfredo Sirkis prefazione libro presenta importanti edifici del secolo scorso che è scomparso dal paesaggio di Rio e altri che sono stati conservati reintegrato il paesaggio urbano della città in stile

Con grafico difficoltà edizione Belle arti porta le immagini di importanti collezioni e illustrazioni originali, icone di ogni progetto, mappe e stampe della città di Rio de Janeiro creati esclusivamente per la pubblicazione.

Rio de Janeiro Lost and recuperato, TIX Editora, 200 pagine, R $ 100,00, Presenta edifici due capitoli importanti del secolo scorso che è scomparso da Rio paesaggio, e altri, conservato, Essi sono stati reintegrati nel paesaggio urbano della città in stile con l'uso di adattamento e lo scopo.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Con una prefazione di Alfredo Sirkis, vanta oltre 80 varie collezioni, come le immagini National Library, Museo dell'Immagine e del Suono e Iphan e circa 30 illustrazioni originali, icone di ogni progetto, mappe e Rio stampe città creata in esclusiva per la pubblicazione che riceve impeccabile capriccio grafico.

"Questo libro tocca la vita e la morte delle città, ma a misura d'uomo. Che gli edifici che lavoro, architettura, ingegneria ed economia ad un certo punto accumulo compreso e, un'altra volta, sotto di mercato o, quasi sempre, le decisioni del potere politico, letteralmente scomparso dalla mappa. Essi sono stati persi per le generazioni attuali, mentre la città è stata modificata, crescendo, cambiando le sue modalità di mobilità, esigenze abitative e di lavoro, attività di distribuzione, formati e modalità del commercio", Alfredo Sirkis scrive nella prefazione. "C'è un fiume perduto. Io c'ero, ma non di più. Alcuni di loro spettri popolano non è più la memoria di chiunque viva. Troviamo le immagini in bianco e nero nei vecchi album fotografici della nostra città. Nessuno è vivo per ricordare il Convento Aiuto, i padiglioni della mostra 1908 e di 1922 o di Morro Castello stesso. Altri rimangono nella memoria della vecchia generazione. Ancora un altro nella nostra, di mezza età ", complementa a editora Ana Borelli.

Il libro, pertanto, memoria Città. La pubblicazione offre al lettore la possibilità di incontrare alcuni ricchezza storica e architettonica di edifici, che possono scomparire dalla memoria delle generazioni future, se non immortalata nei mezzi culturali, come libri. Come per esempio, la Torre Eiffel, in un edificio etile Art Noveau costruito nel 1905 in Rua do Ouvidor, nessun centro, che ospitava un negozio di abbigliamento per uomini 1967, quando è stato demolito per far posto a un edificio commerciale, o la bella XV piazza del mercato centrale, Inaugurato nel 1907 e demolito 1962 di passare la perimetrale, che è stato anche demolito. O padiglione corsa costruito nel Botafogo 1903 e demolito nel 1928 ad aprire la strada che collega la discarica a Urca Beach, o moresco padiglione costruito nel 1905 sotto architettura eclettica che è stato demolito nel 1952 per dare modo al tunnel Pasmado, o il bellissimo Hotel Avenida, architettura neoclassica ed eclettica datato 1910 e demolito nel 1957 acclimatarsi al Central Avenue costruzione, tra i molti altri esempi che vengono alla ribalta in questo numero.

Rio de Janeiro Lost and recuperato mette anche i riflettori sugli edifici conservati che, cultura taglio sopravvissuti indicati, Essi sono stati ristabiliti paesaggio urbano della città, ratificando la sua buone pratiche di conservazione e modernità. "Gli edifici che sono sopravvissuti per arrivare un momento in cui il vecchio" adattati "è diventato freddo. La costruzione del Sud America e la Plaza Nigri, nessun centro; una villa Aymoré, in gloria, vecchio Hotel Serrador e il vecchio edificio della Standard Oil, l'uscita Cinelândia, il cui cinema, inoltre, Erano quasi tutti perduti, con la notevole eccezione di Odeon ", Sirkis ricorda il testo che presenta la pubblicazione.

La realizzazione del progetto è l'editore Ana Borelli, che era anche responsabile per la selezione dei progetti, direzione artistica e coordinamento editoriale del progetto che ha vinto come bossa una linea speciale di cancelleria legato al contenuto della pubblicazione, grafica, illustrazioni e un gioco di carte che può essere acquistato parte. Come il libro, intera linea di prodotti è disponibile per il giocatore nelle migliori librerie del paese o attraverso l'editore, (il sito è in costruzione).

Rio de Janeiro Lost and recuperato CAU ricevuto il patrocinio della RJ, Tempore di Ingegneria e Ingegneria Lafem. La presentazione del libro si terrà il 03 Ottobre, Giovedi, da 18:30 su Ipanema Travessa Bookstore.

TIX Editora

Creato nel 2009 da Ana Borelli, in collaborazione con Alfredo Sirkis, l'editore propone la pubblicazione di libri d'arte e di architettura, memoria, città e la cultura in generale. I libri vengono creati in tirature limitate, finiture di lusso e design e modificarli sono completamente sviluppati all'interno dell'azienda. direttore creativo della casa editrice, l'architetto Ana Borelli, ritiene che i libri devono essere trattati come oggetti d'arte e rimane davanti a tutte le fasi del processo di pubblicazione. In 2017, il TIX ottiene un nuovo braccio, IYA una società dedicata alla creazione di disegni, illustrazioni e una linea speciale di cancelleria legato al contenuto di ciascun progetto e mettersi al lavoro in via di sviluppo identità visive, branding e direzione artistica per i progetti di terze parti. Nell'elenco dei prossimi titoli in uscita sono, altri Sergio Bernardes - progetti per la città di Rio de Janeiro e São Cristóvão Imperiale di vicinato. Catalogo evidenziare importanti titoli della casa editrice che sottolineano la storia della città, architettura e arte, come Penso Città; Jean Nouvel; Indio da Costa; I Suburb; Ecologia urbana e degli enti locali; Galleria Sud America; viola; penisola; megalopoli; Mangue Vivo; effetto Marina; Indio da Costa - Air come Architettura; Fernando Chacel Tribute; Carioca Architettura Oggi; MMM Roberto, altri.

Servizio:
Rio de Janeiro Lost and recuperato, TIX Editora, 200 pagine, R $ 100,00
edizione arte , hardpan, nucleo di carta Eurobulk 100g, formato 15,6 x 22 cm.
Editora TIX – xx indirizzo: xxx
21.2215-3560 | 22101719.
producao2@anaborelli.com | ana@anaborelli.com
www.anaborelli.com (in costruzione), Instagram: @tixedicoesearte e Facebook: www.facebook.com/tixedicoesearte

.

capitoli:

Rio de Janeiro perduta: Piazza del Mercato Centrale XV (demolita per passare la perimetrale); Convento Aiuto (demolita per la costruzione di Cinelandia);

Palazzo Monroe (demolito senza ragione); Elisir di Nogueira (ingranaggio) in gloria (ad un edificio in atto); Fontana di Carioca (per la realizzazione di Largo); Padiglione antico delle industrie in Largo da Misericordia (per fare un quadrato); Moresco padiglione a Praia de Botafogo (dare modo al tunnel spalancata); la Casa di America e Cina (demolito dopo il negozio chiuso); il Palazzo Martinelli – ingranaggio, in Avenue Oswaldo Cruz (demolita per far posto a un edificio residecial).

Rio de Janeiro Usato: Villa Aymoré; Sawyer costruzione; edificio Galleria, ex sede del Sud America Assicurazione; Costruzione Standard Oil che è diventata la sede del Rio IBMEC;

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*