Casa / Art / Rio Art Museum offre contenuti on-line per il pubblico godere il museo senza uscire di casa
Museo d'Arte fiume. Foto: Latte di Thales.

Rio Art Museum offre contenuti on-line per il pubblico godere il museo senza uscire di casa

chiamato #MARdeCasa, progetto fornisce informazioni e curiosità per il mare e le parti della sua collezione

PG

In tempi isolamento sociale, dobbiamo trovare modi diversi di intrattenimento mentre si è a casa. A pensarci, il Museo d'arte del fiume-mare, sotto la gestione dell'Istituto Odeon, ha rilasciato una serie di contenuti digitale gratuito al pubblico godersi il museo senza lasciare la vostra residenza.

Rilasciato su piattaforme on-line MARE, #MARdeCasa il progetto porta fatti riguardanti le opere della collezione, Podcast, webseries, domande online per la raccolta, Visita virtuale della mostra "Rio dos Navegantes", cataloghi e pubblicazioni e notizie in programma a venire, altri.

"Anche con attività museali sospese a causa del nuovo coronavirus, vogliamo tenerci vicino al nostro pubblico. I contenuti disponibili sui nostri canali digitali, così come il dialogo e completare i reperti in mostra, fornisce informazioni e curiosità per il mare e la sua collezione ", dice Marcelo Campos, capo curatore di SEA.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Informazioni su contenuti:

Podcast Acqua Kalunga: I primo podcast Raccoglie SEA storie create per gli autori neri dieci, ispirato il contenuto mostra "Rio dos Navegantes". Una parte dei nomi di serie come Conceição, Ana Paula Lisboa, Gabe Passareli ed Elisa Lucinda, della quale, oltre a scrivere un episodio, E 'anche responsabile per dare voce a queste narrazioni, altri. Disponibile in piattaforma di streaming Spotify e Deezer, e il sito SEA.

consultazione on line delle collezioni: Le collezioni del museo, letteratura e documenti del mare sono disponibili al sito web del museo, con i dettagli e le specifiche di catalogazione delle opere.

spettacoli Tour virtuale Rio dos Navegantes: Occupando tre sale della sala espositiva, presenta "Rio dos Navegantes" al corso pubblico 550 articoli, tra i dipinti, fotografie, video, strutture, oggetti, documenti e sculture che aiutano a raccontare la storia di Rio de Janeiro come una città portuale fin dal XVI secolo. Nel tour virtuale disponibile sul canale YouTube del mare può passare attraverso tutti gli spazi della mostra e conoscere ulteriori dettagli sulle opere e temi che compongono.

Webseries MAR Rua: Le webseries "SEA in the Street" è stato lo scopo di mettere in relazione le opere Collezione mare con le storie raccontate da persone dal loro ambiente. programma di partecipare educatore Pamela Carvalho, il fotografo Mauricio Hora, il direttore dell'Istituto di New Blacks Merced Guimaraes, l'artista Mulambo e Madre Celina Shango.

Youtube MAR: canale di mare su Youtube è anche una ricerca piattaforma di documentazione e artistico e accademico, offrendo a tutti una vasta collezione di lezioni, Corsi, webseries, rendendo di mostre ed eventi culturali che hanno luogo in quanto l'inaugurazione del museo, il 2013.

Cataloghi e pubblicazioni: Nel sito web del museo sono disponibili per il download gratuito di testi curatoriali e cataloghi di mostre tenute da SEA nel corso di questi sette anni, come il singolo "Little Africa e il mare Tia Lucia". Anche le pubblicazioni accessibili sviluppato dalla Scuola di Look.

Notizie: Una volta che la SEA riapre al pubblico, due mostre saranno aperti nella sala espositiva:

Aline Motta: viaggio, memoria e acqua

Senza precedenti a Rio de Janeiro, singolo artista Aline Motta Rio invita il pubblico ad un'immersione densa nella storia della sua famiglia, mediante un dispositivo immersive video complesso avente una trilogia sequenziale e dinamicamente. Le tre opere - "buchi" Bridging (2017), "Se il mare aveva balconi" (2017) e "altri motivi" (2019) - ha preso forma dopo che l'artista scopre un segreto di famiglia raccontata da sua nonna. Dalla rivelazione, Aline ha iniziato una ricerca per le sue radici in luoghi distanti tra loro, ma approssimare l'Oceano Atlantico. Tutto questo è allineato in un'opera piena di acqua salata, dolce, trasparente o inquinata.

Casa Carioca

In 2020, anno in cui il Rio de Janeiro diventa capitale mondiale dell'architettura UIA / UNESCO, MAR effettuare l'esposizione a lungo termine "Casa Carioca". La mostra si propone di discussioni presenti in tutto il corpo a Rio de Janeiro, affrontando le loro varie complessità. Includerà tagli nella storia dell'architettura e dell'urbanistica, così come si propone di stimolare il dialogo tra artisti visivi che hanno preso casa e gli alloggi come tema.

Servizio:

Per ulteriori informazioni, visitare il sito web del museo www.museudeartedorio.org.br o social network: Instagram, Facebook, Youtube e Cinguettio.

Indirizzo: Praca Maua, 5 - Centro.

.

Il Museo d'Arte di Rio - SEA

Un'iniziativa di Prefeitura do Rio in collaborazione con Fundação Roberto Marinho, il mare ha attività che coinvolgono la raccolta, registrazione, ricerca, la conservazione e la restituzione dei beni culturali per la comunità. Supporto proattivo istruzione e cultura dello spazio, il museo è nato con una scuola - Look Scuola -, la cui proposta è museologico innovativo: favorire lo sviluppo di un programma educativo di riferimento per le azioni in Brasile e all'estero, che unisce arte ed educazione dal programma curatoriale che guida l'ente.

Il mare è gestito dall'Odeon, un'organizzazione sociale della cultura. Il museo ha il Gruppo Globe come maintainer, l'Equinor in qualità di sponsor e maestro Itaú e IRB Brasile RE come sponsor attraverso la legge federale sugli incentivi culturali.

La scuola dello sguardo ha il sostegno di Icatu Seguros e Machado Meyer Avvocati Via Legge federale sugli incentivi culturali. Il mare ha anche il sostegno del Governo dello Stato di Rio de Janeiro e la realizzazione del Ministero della Cittadinanza e il governo federale del Brasile, dalla legge federale per la promozione della cultura.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*