Casa / Art / L'Istituto Italiano di Cultura promuove la 3a edizione del Ciclo di Incontri “Ateneo Virtuale”
Franco Arminio. Foto: Rivelazione.
Franco Arminio. Foto: Rivelazione.

L'Istituto Italiano di Cultura promuove la 3a edizione del Ciclo di Incontri “Ateneo Virtuale”

L'Istituto Italiano di Cultura promuove la 3a edizione del Ciclo di incontri “Ateneo Virtuale” per affrontare i temi della letteratura, d'arte, del cinema e del teatro italiani, gratuito per il pubblico di partecipare a casa.

Il prossimo incontro sarà tra il Prof. Paolo Torresan da UFF e Franco Arminio, fotografo e uno dei poeti più amati dell'attuale panorama italiano, che combatte per difendere le piccole città, soprattutto quelli dell'Italia meridionale, minacciato dallo spopolamento. Giovedi, giorno 16 Luglio, alle 16:30, sulla piattaforma ZOOM.

31a edizione del ciclo di incontri “Ateneo Virtuale”

Giovedi, giorno 16 Luglio, a 16:30, nessuno zoom.

Con il Prof. Paolo Torresan da UFF e o poeta italiano Franco Arminio

Registrazione via e-mail: centro.iicrio@esteri.it o WhatsApp tramite il numero (21) 3534.4344

Il Istituto Italiano di Cultura si esibisce in questo Giovedi, 16 Giugno, alle 16:30, la 3a edizione di “Ateneo Virtuale", un ciclo di incontri, interviste e conversazioni, affrontare i temi legati alla letteratura, all'arte, al cinema e al teatro, effettuato con professori accademici dall'Italia e dal Brasile.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Dopo il successo delle prime due edizioni - la prima su Raffaello e il Rinascimento italiano e la seconda sull'attore Alberto Sordi - al terzo incontro di "Ateneo Virtuale", gli professore di lingua e letteratura italiana all'UFF, Paolo Torresan inviterà o poeta e documentarista italiano Franco Arminio per parlare di azioni praticabili, che può minimizzare lo spopolamento dei villaggi all'interno dell'Italia. Franco Arminio lottare per difendere le piccole città, soprattutto quelli dell'Italia meridionale, minacciato dallo spopolamento.

"Fammi un favore", dice Franco Armínio, alla fine di ogni incontro con il pubblico, "visiteremo un villaggio più piccolo dove vivi. Se il tuo villaggio ha seimila abitanti, visitane uno che ha quattromila, se ne hai quattromila, andare da un minore. Cerca una persona anziana, siediti accanto a lei e ascolta quello che ha da dire ".

I villaggi devono prima essere salvati con i loro occhi, con il nostro sguardo. "Salvali con i tuoi occhi", scrive Arminio in una delle sue più belle poesie.

Per oltre vent'anni, il poeta e scienziato del paesaggio, Franco Arminio, scrive e affronta questo tema. Per lui, il paesaggio non è altro che una forma di attenzione.

"Forse non sono le città a salvare i paesi, ma il contrario. Dovremmo iniziare a pensare a quei villaggi nell'interno dell'Italia, quelli abbandonati dalla politica, sono in realtà la ricchezza di una nazione, composto da una miriade di piccoli comuni e attraversato verticalmente da una lunga catena montuosa che ora è sempre più disabitata".

All'incontro l'ospite italiano affronterà anche la sua poesia, sullo stato della poesia in Italia, la sua relazione con i lettori e il valore civico della vita di oggi, su come hai riempito il tuo tempo durante la pandemia e come ti senti di fronte a così tante incertezze, vivere in italia, uno dei paesi più colpiti da Covid-19.

Le parti interessate devono registrarsi via e-mail centro.iicrio@esteri.it o da Whatsapp tramite il numero (21) 3534.4344. A plataforma escolhida foi o Zoom.

Informazioni su Franco Arminio

Uno dei poeti più amati dell'attuale panorama italiano, Franco Arminio lotta per difendere le piccole città, soprattutto quelli nel sud Italia, minacciato dallo spopolamento. È anche regista e fotografo di documentari. Ha fondato la "Casa della Paesologia" nella sua città natale, Bisaccia (Avellino) e o festival La luna e i calanchi em Aliano. Parte della sua poetica è l'attenzione alle piccole cose, il significato per la fugacità della vita, la passione per la tua terra, un'Irpinia, e un abbraccio fraterno a tutte le forme di vita.

Paolo Torresan. Foto: Rivelazione.

Paolo Torresan. Foto: Rivelazione.

Informazioni su Paolo Torresan

Paolo Torresan insegna lingua e letteratura italiana all'Universidade Federal Fluminense (Niterói, Brasile). La sua area di ricerca è l'insegnamento dell'italiano agli stranieri. Paolo Torresan ha condotto ricerche / insegnamento presso l'Università Ca 'Foscari (Venezia), presso l'Università di Catania (Campus di Ragusa), all'Università di Verona, presso le Università Complutense e Autonome di Madrid, alla Lancaster University, a Santa Monica. Università (California) e Università di Stato di Rio de Janeiro.

Paolo Torresan ha condotto ricerche / insegnamento presso l'Università Ca 'Foscari (Venezia), presso l'Università di Catania (Campus di Ragusa), all'Università di Verona, presso le Università Complutense e Autonome di Madrid, alla Lancaster University, al Santa Mônica College (California) e Università di Stato di Rio de Janeiro.

SERVIZIO:
Ateneo Virtuale - Ciclo di incontri
Le parti interessate devono registrarsi via e-mail centro.iicrio@esteri.it o WhatsApp tramite il numero (21) 3534.4344.
Dati: 16 luglio 2020 -Giovedì
Tempo: 16h30
Local: Online
Ingresso: Ingresso gratuito
Istituto Italiano di Cultura di Rio de Janeiro
Facebook: iicriodejaneiro / Instagram: @iicrio / Youtube: iic rio
Istituto Italiano di Cultura di Rio de Janeiro:
Francesco Trapanese: (21) 98306 4437 stampa.iicrio@esteri.it

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*