Casa / Art / Un pioniere della fotografia popoli indigeni in Amazzonia realizza un'esposizione in MHN
Ermanno Stradelli, Maloca fare Tuxáua Omerenti (Ipurinã) Azima in Igarapé, Rio Purus, 1889. ©Archivio Fotografico Società Geografica Italiana.

Un pioniere della fotografia popoli indigeni in Amazzonia realizza un'esposizione in MHN

Per raggiungere la città di Manaus (AM) il 1879, il giovane italiano Ermanno Stradelli non immaginare la vita di avventure che si prospettava. Il viaggiatore e ricercatore, che ha dedicato gran parte della sua vita allo studio delle culture indigene del brasiliano XIX secolo Amazon, E 'il tema della mostra fotografica e documentaria "Ermanno Stradelli – fotógrafo pioneiro na Amazônia".

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Il display aperta al pubblico in Giovedi, giorno 28 Novembre 2019, às 11h, e può essere visitata fino 28 Febbraio 2020, in Casa del Museo Storico Nazionale treno (Anchor Piazza Maresciallo S / N - Centro - Rio de Janeiro, RJ).

In possesso dell'Istituto Italiano di Cultura di Rio de Janeiro e MHN, mostra curata Milton Guran, fotografo e antropologo, e Livia Raponi, autore di un libro (L'unica vita possibile. Itinerari di Ermanno Stradelli Amazon) e una tesi di dottorato su Stradelli. Lo spettacolo ha ancora il sostegno della storica brasiliano e Istituto Geografico (IH GB), Società Geografica Italiana e l'Istituto Italiano di Cultura di San Paolo.

Con circa di 50 ingrandimenti fotografici, la mostra mette in evidenza il carattere pionieristico di lavoro Stradelli a registrare i primi contatti tra gli Indiani isolati e lo Stato brasiliano – come nel caso di Peacemaking missione Chrichanás (1884), precursore della spedizioni indigene XX secolo. "L'approccio di Ermanno Stradelli colpisce ancora con la sua attuale. È corretto dal punto di vista antropologico e basato su valori umani, che lo porta a prendere in considerazione modi, conoscenze e modi di vita degli indiani in alternativa e mai inferiore a Occidentale, che per le concezioni del suo tempo (XIX secolo) E 'stata una posizione innovativa ", punti curatore Livia Raponi, esperto nel lavoro di Stradelli e anche direttore dell'Istituto Italiano di Cultura fiume.

Le condizioni di produzione fotografiche nei primi decenni della nuova tecnologia sono state complesse, con le telecamere pesanti e processi laboriosi e divulgazione sperimentale. Stradelli superare i limiti tecnici e operativi e ha tenuto le prime fotografie delle quali hanno notizie indigeni nel loro habitat naturale. “Stradelli, che certamente conosceva il valore inestimabile della documentazione fotografica, Ha superato tutti i limiti tecnici e impose difficoltà operative ed è riuscito a fare le prime immagini che hanno notizie indigeni nel loro habitat naturale. E 'stato anche il pioniere di sviluppare le sue immagini nel campo, un'imposizione del processo fotografico disponibile al momento”, integra il co-curatore Milton Guran.

Arricchito da documenti originali dal IH GB dell'acquis, come la mappa originale Amazon (1901) e pubblicazioni del tempo di Stradelli, l'ampia esposizione a loro dimensione iconografica e rafforza il carattere storico e scientifico del contratto per Ermanno Stradelli. "Si tratta di un'occasione speciale per attirare l'attenzione alla storia del Rio delle Amazzoni e le sue comunità indigene, contribuendo a pensare che il Brasile di oggi", sottolinea il direttore di MHN, Paulo Knauss.

La Mostra"Ermanno Stradelli – fotógrafo pioneiro na Amazônia"Può essere visitato da Martedì a Venerdì, da 10.00 a 17:30. A fine settimana e festivi, le 13:00 a 17:00. I costi di input 10 effettivo (intero)/5 effettivo (la metà). Domenica l'ingresso è gratuito. Altri mance a pagina: mhn.museus.gov.br.

Quem foi Ermanno Stradelli

Nato nel 1852 in una famiglia aristocratica nel nord Italia, Stradelli studiare legge quando, a 27 anni, Ha deciso di lasciare l'università per essere coinvolto nel 'esotica' brasiliana. Per due anni ha studiato, forma di autodidatta, Geografia, botanica, la geologia e la fotografia. Siamo arrivati ​​a Manaus 1879 A partire da subito una serie di viaggi di fiumi amazzonici, espandendo la loro conoscenza delle lingue e delle tradizioni orali dei popoli indigeni della regione. Dopo essere stata la malaria paziente, torna in Italia per completare gli studi in 1884, la pubblicazione dopo che i suoi primi lavori dall'esperienza brasiliana.

Restituisce tre anni dopo in Brasile, in occasione di una spedizione geografica alle fonti del fiume Orinoco, sostenuto dalla Società Geografica Italiana.

Si naturalizza in Brasile 1893 ed è nominato procuratore di 1895. Ricopra cariche in diverse città degli interni e, ultima in Tefé, di residenza 1902 a 1923, quando ha respinto dalla carica a causa della sua condizione di lebbra. In 1925 E 'ammesso al lebbrosario di Umirizal a Manaus, e morto nel 1926 in grado di tornare in Italia.

Servizio:
"Ermanno Stradelli – fotógrafo pioneiro na Amazônia"
National History Museum
Apertura: Giovedi, 28 Novembre 2019: 11 ore.
Esposizione: di 29 Novembre 2019 a 28 Febbraio 2020
Piazza del male. Anchor, s/n – Centro, Rio de Janeiro - RJ
Di Martedì a Venerdì: da 10.00 a 17:30.
Sabato, Domenica e festivi: le 13:00 a 17:00.
R $ 10 effettivo (intero)/ $ 5 reais (la metà). Domenica l'ingresso è gratuito.
Scopri altri mance pagina web: mhn.museus.gov.br. Informazioni: (21) 3299.0324 - ricezione.

.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*