Casa / Art / La tassazione sui libri minaccia il mercato editoriale e gli autori commentano la situazione
libri. Foto: cottonbro no Pexels.
libri. Foto: cottonbro no Pexels.

La tassazione sui libri minaccia il mercato editoriale e gli autori commentano la situazione

L'IRS ha indicato che un tasso di 12% può essere applicato a tutti i servizi di libreria, che può peggiorare la situazione del mercato

Il giorno dopo il ministro dell'Economia, Paulo Guedes, dire che intende portare avanti le riforme economiche quest'anno, il Dipartimento federale delle entrate ha difeso ancora una volta la tassazione dei libri sostenendo che solo i ricchi leggono in Brasile. autori, editori e librai hanno spostato l'hashtag #defendaolivro para chamar atenção sobre o fato do mercado editorial estar em crise constante desde 2015.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

“Secondo i dati del Household Budget Survey di 2019 (POF), famiglie con reddito fino a 2 i salari minimi non consumano libri non di testo e la maggior parte di questi libri sono consumati da famiglie con un reddito superiore 10 retribuzioni minime. In questo senso, data la scarsità di risorse pubbliche, la tassazione dei libri consentirà al denaro raccolto di essere l'obiettivo di politiche mirate ”, afferma l'IRS nella nota pubblicata sul sito web dell'agenzia.

Il Brasile soffre non solo della crisi del mercato editoriale, ma deve anche affrontare grossi problemi con l'economia, e para Rafaella Marques, autore di "Almost Witch", le persone non sono in grado di mettere il cibo in tavola, e tra mangiare e leggere un libro, ovviamente optano per la prima opzione.

“Ci sono molte persone che stanno attraversando situazioni come questa”, afferma l'autore, defendendo que difundir um pensamento a qual somente pessoas ricas consomem livros é bastante perigoso para uma nação que precisa de educação para a transformação. “Piuttosto che ridurre le tasse per aumentare la conoscenza, vogliono fare esattamente l'opposto. Aumentare la tassazione per rendere ancora più difficile l'accesso alla conoscenza per le persone più povere ", si conclude.

Il brasiliense Isabela Zinn, solo 18 anni, è l'esempio di un giovane che da poco è entrato nel mercato editoriale con il suo primo libro, "Il regno della Rosa Nera". L'artista afferma che il valore delle copie del suo lavoro ha influenzato le vendite, principalmente perché il pubblico di destinazione è simile al tuo, questo è lo stesso profilo che ha subito un grande rifiuto - spesso per mancanza di esperienza - dal mercato del lavoro, di conseguenza non ottenere il potere d'acquisto per avventurarsi in opere letterarie.

Telma Brites, Autore brasiliano che ha vissuto per più di 30 anni in Germania, ressalta o mesmo problema que Isabela Zinn sofre com seu público-alvo. “La gente si lamenta dei valori della trilogia di Gaia, principalmente giovani. Molti di loro riferiscono di essere interessati all'acquisto dei libri, ma non ci sono condizioni. I prezzi stanno già influenzando gli acquisti, se la riforma fiscale è accettata, la situazione può peggiorare”.

Secondo il rapporto del IBGE (Istituto brasiliano di geografia e statistica), il tasso di disoccupazione giovanile 18 al 24 anni sono rimasti 29,8% alla fine del 2020, sperimentando un aumento di 6 punti percentuali in relazione a 2019, assim, essendo il tasso annuo più alto nella serie storica, che è iniziato in 2012.

La disperazione del mercato editoriale

Carolina Reginatto recentemente estreou no mercado editorial com o livro “Numbers – Le rune del potere ", avventurarsi nell'universo della scrittura sin dalla tenera età, l'autore ha avuto grandi difficoltà nell'acquisire copie dei titoli che si è interessata a leggere di recente: “Con la pandemia, acquistare libri è diventato ancora più difficile ".

Già Leandro chagas, si prepara a lanciare "Diaspora", il suo primo libro, e também carrega grandes indignações em relação à taxação sobre as obras. “Quando si sostiene la tassazione sui libri, l'IRS sostiene che "i poveri non consumano libri". Hanno ragione a dire sulla difficoltà della popolazione più povera a consumare libri ", ressalta o autor afirmando que neste momento "Il governo dovrebbe avere una politica di incoraggiamento della letteratura a rendere i libri più accessibili ai gruppi con un reddito inferiore nella società".

Secondo Cerca ritratti di lettura, svolge tra 2015 e 2019, ci sono lettori di Classe C e tra 27 milioni di brasiliani che affermano di essere consumatori di libri, 22% affermare che il prezzo delle copie è un punto delicato al momento dell'acquisto.

A situação não é diferente para quem começou a consolidar carreira no meio literário. Vanessa Guimaraes, autore di "Beijo de Borboleta", è il vincitore del Coherence Choice Awards 2020, já teve seu livro nas mãos de grandes figuras brasileiras e mesmo assim acredita que a taxação prejudicará empresas e artistas voltados ao mercado editorial. “La tassazione non danneggia solo i meno fortunati, come gioca la pala da lime in questo mercato editoriale così colpito dalla pandemia. Sono state chiuse centinaia di editori e librerie, portando a una disoccupazione ancora maggiore e invece di incoraggiare, ci troviamo di fronte a un altro ostacolo per la loro ripresa. Per non parlare degli autori nazionali che stanno combattendo per incentivi a prendere il loro posto al sole e ora devono affrontare ulteriormente questo problema ".

“Non solo gli editori e le librerie saranno in perdita, ma le stampanti. Se il tasso sale, la materia aumenta e, con questo, le impressioni. Colpiremo gli editori e, dopo di che, le librerie”, Spartiti Ruberlei Luciano, proprietário da gráfica RenovaGraf Sao Paulo. L'imprenditore ha anche ribadito che solo la carta è esente da tasse e che tutti gli altri materiali per realizzare un libro sono tassati., tanto os nacionais quanto os importados e dolarizados. “Credo che i prezzi aumenteranno del 30% ", Confermare. Se PL è accettato, il governo raccoglierà principalmente con la Sacra Bibbia e materiale didattico, occupando più della metà della produzione del settore.

Chris Sevla, autore e relatore, non crede che il problema più grande della nuova riforma fiscale siano i valori contabili, Ma sì, a falta de interesse do governo em propagar a cultura. “L'argomentazione del governo utilizza dati incompleti, non aiuta nella ricerca, perché taglia i loro soldi [ricerche]”, e sottolinea inoltre che tra un libro fisico e un libro digitale, "Gli eBook sono più competitivi”.

I libri digitali e i dispositivi di lettura non sono inclusi nella tassa?

La tariffa di 12% sui libri non riguarda solo le opere di narrativa, la riforma include anche libri di saggistica, didattico, non didattico e tra gli altri che comprendono il mercato editoriale brasiliano. Libri digitali, popolarmente noto come eBook, non sono inclusi nel documento pubblicato dall'IRS, e gli autori trovano opportunità per diffondere la lettura attraverso piattaforme di e-reader, come il Kindle.

Rachel Fernandes, Autore vincitore di Sweek Stars del Rio Grande do Sul 2018, afferma che investire in ebook è stato il modo migliore che ha trovato per affrontare questo problema e sottolinea la sua indignazione per la minaccia che il mercato soffre: "in questo momento, i libri digitali sono l'alternativa più conveniente per aggirare i misfatti del governo, che attacca la cultura in ogni modo possibile e immaginabile ".

Con librerie in fase di riorganizzazione giudiziaria, editori in bancarotta e un drastico aumento del mercato del libro digitale, la riforma fiscale tende ad aumentare ulteriormente la crisi del mercato editoriale. La proposta prevede che i libri siano tassati all'aliquota normale di 12% Contributo di beni e servizi (CBS), porre fine all'esenzione che si applica oggi al Programma di integrazione sociale (PIS) e il contributo al finanziamento della previdenza sociale (COFINS). Attualmente, la Costituzione brasiliana, nel tuo articolo 150, protegge il mercato del libro dal pagamento delle tasse.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*