Casa / Art / Victor Mattina: punto zero/punto zero
Rh, 54,6x79,7cm, olio su tela, 2021 Victor Mattina. Foto: Rivelazione.
Rh, 54,6x79,7cm, olio su tela, 2021 Victor Mattina. Foto: Rivelazione.

Victor Mattina: punto zero/punto zero

Periodo di esposizione 23 Ottobre a 22 Novembre 2021

Galeria Marcelo Guarnieri è lieta di presentare, fra 23 Ottobre e 22 Novembre 2021, punto zero/punto zero, primo Mostra personale di Victor Mattina al nostro indirizzo a San Paolo, a cura di Luisa Duarte.





zero-point/null-point riunisce diciassette dipinti sviluppati dall'artista tra gli anni del 2020 e 2021 dalla sua ricerca sulla condizione dell'imaging digitale, che nella contemporaneità, perde il suo ruolo di mediatore per assumere il ruolo di produttore della realtà. Attraverso il linguaggio pittorico, Mattina recupera il potere della rappresentazione visiva e lo usa come strumento capace di disturbare il sistema sensoriale del soggetto contemporaneo, sempre più anestetizzato dalla saturazione dell'immagine e dall'iperstimolazione. L'artista propone la ripresa dell'esperienza estetica sulla base di ciò che chiama “contemplazione degli ostacoli”, produrre intervalli tra le immagini e i loro referenti. Le sue composizioni si mostrano dapprima e rapidamente come enigmi, cene che, da decifrare, resistere m, chiedendo più attenzione da parte dello spettatore. L'uso di toni sommessi, non corrispondente alla saturazione del colore che l'occhio umano è condizionato ad associare agli oggetti che lo circondano, provoca una prima stranezza, amplificato dai titoli delle opere che sono formati da parole del vocabolario tecnico e scientifico. Frammenti di corpi animali e vegetali sono ritratti in inquadrature insolite, componendo situazioni a volte assurde, possibile solo nella realtà della pittura.

Per dare forma e nome alle tue composizioni, Mattina recorre ao campo da medicina e da biologia, attraversa corridoi ospedalieri e sale di diagnostica per immagini e si appropria del linguaggio condiviso in questi ambienti. L'artista esplora il carattere insospettato del linguaggio scientifico per creare immagini incomplete, o anche opaco, smontando l'idea che l'opera d'arte sia la perfezione dell'illusione di una realtà sui generis e affermando che “nella pittura, lo sforzo deve essere per l'effetto opposto – l'immagine deve contenere il mondo e cercare di sfuggirlo contemporaneamente”. La sua ricerca sul potere della rappresentazione visiva passa non solo attraverso il pensiero di autori come Susan Buck-Morss, Vilém Flusser e Édouard Glissant, ma anche la metodologia di lavoro degli illustratori scientifici che utilizzano software di computer grafica per creare identità visive di microrganismi, come i virus. Interessato alla semiotica delle immagini computerizzate, elabora i tuoi quadri come se fossi in un laboratorio, componendo minuziosamente le tue scene, considerando i significati simbolici, aspetti filosofici e concettuali delle loro scelte attraverso l'intersezione di questioni legate alla sintesi in immagini e organismi viventi. “Tutte queste opere scoraggiano chi le guarda dall'identificarle come fantasmagorie soggettive. Anziché, desidera essere concettualmente più vicino alle foche’ in grado di restituirci il sistema cinestetico o, almeno, rispecchiare la nostra coscienza durante il suo processo di rifondazione”, difendere l'artista.

Victor Mattina

1985 – Rio de Janeiro, Brasile
Vive e lavora a Rio de Janeiro, Brasile

Laurea in design presso ESPM-RJ. In 2020 è stato uno dei vincitori della borsa di studio per la residenza per l'opportunità di artisti del Vermont Studio Center nel Vermont, USA; il 2019 ha partecipato alla 2a residenza artistica Soy Loco Por Ti Juquery al Complexo Hospitalar do Juquery a San Paolo, Brasile e in 2016 ha partecipato alla 6a edizione della borsa di studio Pampulha presso il Pampulha Art Museum di Belo Horizonte, Brasile. Da 2012 partecipa a mostre presso enti pubblici e privati. In 2017 presentato l'individuo “Prima del Forum”, A cura di Evangelina Seiler, nel Palazzo Imperiale, Rio de Janeiro, Brasile; nello stesso anno partecipa alla mostra collettiva “La Luce che Vela il Corpo è la stessa che Rivela lo Schermo” a cura di Bruno Miguel presso Caixa Cultural, Rio de Janeiro, Brasile; il 2016 frequentato “x4” a cura di Marcelo Campos e Efrain Almeida presso Solar Grandjean d e Montigny, PUC-Rio, Rio de Janeiro, Brasile.

SERVIZIO
Galeria Marcelo Guarnieri
Esposizione: Victor Mattina: punto zero/punto zero
Artista: Victor Mattina
Periodo di esposizione: 23 Ottobre a 22 Novembre 2021
Ingresso libero
Alameda Lorena, 1835 - Giardini
Sao Paulo - SP - Brasile / 01424 002
tel +55 (11) 3063 5410 / | contato@galeriamarceloguarnieri.com.br
se stessi - il sesso: 10dalle h alle 19.
Sabato – 10H alle 17 ore
Per maggiori informazioni, accedere alla pagina www.galeriamarceloguarnieri.com.br

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*