Inhotim – Istituto Inhotim, Museo d'Arte Contemporanea e Orto Botanico, da Rosângela Vig

Rosangela_Vig_Perfil_2
Vig è Rosângela Visual Artist and Teacher Storia dell'Arte.

Volevi che parlassi ancora un po' di poesia…
E disprezzare l'atroce vita quotidiana
Volevi… sentiva il suono della mia voce
E non un’eco – semplicemente – di questo mondo folle!
(QUINTANA, 2007, p. 87)

L'incanto quello Art fornisce l'aspetto, nelle sue più svariate forme di presentazione.

Annuncio

È come fuggire dal mondo frenetico e grigio, per muoversi liberamente, attraverso dimensioni inimmaginabili tra colori e forme. Con una mente aperta è possibile che avvenga un bellissimo viaggio, attraverso il campo dei sensi e delle sensazioni più varie. Ecco come si presenta il tour per coloro che visitano l'Inhotim Institute, nella città di Brumadinho, nello stato di Minas Gerais.

Nel tuo 140 ettari, tra i biomi della Foresta Atlantica e del Cerrado, il museo ospita diversi campi dell'arte, tra sculture, strutture, fotografie, dipinti e i modi più svariati che lo spirito creativo trovava per esprimersi, oltre alle specie vegetali provenienti da diversi continenti e allo splendido paesaggio.

Le opere di grandi dimensioni sono di grandi nomi dell'Arte Contemporanea nazionale e internazionale e sono in 24 gallerie, 18 di cui, permanenti e sei temporanei, con mostre collettive, monografie e lavori su commissione.

Le opere di grandi dimensioni sono intervallate dalla natura e dai paesaggi rigogliosi del luogo., con giardini a tema e sinuosi. Oltre l'esperienza visiva, il complesso ospita anche spazi per la ricerca e l'educazione ambientale, integrando il senso di modernità e sostenibilità.

Inaugurato ufficialmente nel 2006, Inhotim ha già accolto più di quattro milioni di persone di diverse nazionalità, il che lo rende una fonte di reddito per la città di Brumadinho e la regione, guidando anche la trasformazione sociale nella regione. Ci sono programmi offerti ai bambini e ai giovani della regione, compresa la Scuola di Musica e posti di lavoro diretti per i residenti locali. L'Istituto è stato fondato da Bernardo Paz, Imprenditore brasiliano, collezionista di opere d'arte, che ha trasferito a Inhotim, 326 opere della sua collezione d'Arte Contemporanea, il 2022. Alla presidenza dell'Istituto c'è Paula Azevedo e un team preoccupato della sostenibilità e di programmi che includono la partecipazione della società e la democratizzazione dell'Arte, attraverso progetti culturali ed educativi, oltre all’impegno della società a contribuire al museo.

La bellezza nell'idea, pertanto, è eternamente uno e indivisibile, perché può esserci un solo equilibrio; la bellezza nell'esperienza, Tuttavia, sarà eternamente doppio, perché nella variazione l'equilibrio può essere trasgredito in due modi, sotto e oltre. (SCHILLER, 2002, p. 83)

Fatto tra 1990 e 1992, l'opera Palindromo Incesto (Fig.3), dello scultore Tunga (1952-2016) È composto da magneti e fogli di rame, che crea un campo magnetico tra gli elementi. Per riferirsi alla tessitura, l'opera presenta i suoi strumenti come una linea, ago, ditale e cestino. Guardando l'immagine puoi vedere l'andirivieni dei fili., salire e scendere, come se una sarta avesse lasciato il lavoro incompiuto. Il palindromo si riferisce a una figura retorica in cui la frase o la parola non cambia anche se letta al contrario, proprio come il filo che va e viene, in un continuo su e giù.

L'invenzione del colore (Fig.6), di Hélio Oiticica, lavoro terminato postumo, secondo le istruzioni lasciate dall'artista, è costituito da quadrati colorati in mezzo al paesaggio naturale. Le pareti giganti ricevono la luce del sole, nei diversi momenti della giornata acquistano sfumature e forme diverse. L'osservatore può camminare attraverso l'opera, sentendosi parte di esso. Visto dall'alto (Fig.7), i quadrati si trasformano in linee che sembrano dialogare tra loro.

Ricevi notizie da Fiere ed Eventi in genere nel nostro gruppo Whatsapp!
*Solo noi pubblichiamo nel gruppo, quindi non c'è spam! Puoi venire con calma.

Esposto alla Galeria Praça, all'opera di Mestre Didi (1917-2013) Gli iniziati al mistero non muoiono (Fig. 12) è composto da sculture realizzate con fibre di palma da olio, buzios, conti, semi, cinturini in pelle e simboli delle tradizioni Yoruba, riferimento alla religiosità africana.

E dobbiamo ancora parlare della Galeria Adriana Varejão1 (Fico. 9) con la sua solida struttura, in un unico blocco fronte natura, con lo specchio d'acqua di fronte, in contrasto con l'opera dell'artista, colorato e provocatorio.

Tra le gallerie e le opere, l'osservatore può apprezzare la fauna (Fig.14), flora (Fig.15) e i rigogliosi giardini. Oltre il piacere visivo, l'Istituto è anche un invito alla gastronomia, con bar e ristoranti per vari gusti, dentro e fuori il museo.

Iscriviti per ricevere notizie sugli eventi
e innanzitutto l'Universo delle Arti!

Orario di visita:

Dal mercoledì al venerdì, dalle 9:30 alle 16:30
Il sabato, Domenica e festivi, dalle 9:30 alle 17:30
Nei mesi di gennaio e luglio, Inhotim apre anche il martedì

Maggiori informazioni sono sul sito del museo: inhotim.org.br/visite/ingressos/

posizione: Comune di Brumadinho, al 60 km da Belo Horizonte. Accesso per km 500 dalla BR-381 – direzione BH/SP.

1 Adriana Varejao, collegamento alla galleria in Inhotim:
inhotim.org.br/video/ep-1-adriana-varejao

Riferimenti

  • QUINTANA, Mario.Quintana di borsa. Porto Alegre: Il&PM Pocket, 2007.
  • SCHILLER, Friedrich. L'educazione estetica dell'uomo. Sao Paulo: Miniature di editore, 2002. 

Rosangela VIG
Sorocaba - Sao Paulo
Facebook Perfil | Facebook Fan Page | Sito web
Editorialista presso Obras de Arte Site
E-mail: rosangelavig@hotmail.com

collegato:

Lascia un commento

×