Santa Ana a San Paolo: la storia del santo patrono riflessa nell'arte del MAS.SP

Una mostra unica celebra la 470 anni di San Paolo esplorando la devozione e l'influenza di Santana nell'identità culturale della città

Il Museo di Arte Sacra di San Paolo – MAS.SP, istituzione di Segreteria di cultura, Economia e industria creativa dello Stato di San Paolo, informa su esposizioneSanta Ana a San Paolo: devozione riflessa nell’arte,” un'iniziativa speciale che segna il 470 anni della città e rivela la profonda influenza del santo patrono Santa Ana nella cultura e nella storia di San Paolo.

Annuncio

L'inaugurazione ufficiale avviene a 24 Gennaio 2024, il mercoledì, alle 3 del pomeriggio., e la mostra resterà in esposizione fino al 28 aprile dello stesso anno. Il MAS.SP ti invita a partecipare ed esplorare la profondità di questa mostra unica, che mette in luce l'intersezione tra devozione religiosa e identità urbana nella storia di San Paolo.

Dalla sua nomina a patrona di 1782 Capelli di Papa Pio VI, su richiesta dei portoghesi, fino al cambio in 2008, quando San Paolo assunse questa designazione, Santana ha svolto un ruolo fondamentale nella devozione religiosa e nell’identità culturale locale.

La mostra, parte di Progetto di assemblaggio, sotto il coordinamento del museologo Ramon Vieira, una collaborazione tra il museo e gli spazi didattici, offre un'analisi meticolosa della storia di questa devozione dal periodo coloniale ai giorni nostri.

A spettacoli, composta por 80 oggetti della collezione dell'istituzione, fornisce una visione completa delle diverse rappresentazioni di Santana, esplorandone la presenza nell'arte sacra attraverso le sculture, dipinti e documenti iconografici e testuali.

L'obiettivo è offrire ai visitatori una comprensione approfondita della venerazione della nonna di Gesù Cristo e della sua influenza duratura sulla cultura religiosa e urbana della città.. Diviso in tre elementi essenziali, il percorso espositivo inizia con un'analisi meticolosa delle varie rappresentazioni dell' Santa Ana, mostrando l'evoluzione della tua immagine nel tempo.

Allora, viene approfondita la devozione popolare al santo patrono, evidenziando la profondità del culto e il suo legame con l'identità religiosa dei residenti di San Paolo. Infine, Il nucleo della mostra approfondisce la storia del rapporto tra Santana è città, evidenziato dal nome del quartiere di Santana nella capitale e altre denominazioni in diversi comuni dello Stato.

Il Museu de Arte Sacra de São Paulo (MAS.SP) è un sostenitore della conservazione e della promozione del patrimonio culturale e religioso. Situato nella città di São Paulo, gli MAS.SP cerca di connettere le persone all'arte sacra, arricchendo la comprensione della fede e della storia attraverso le sue collezioni e mostre.

  • SANTA ANA

Santa Ana, conosciuto anche come Sant'Ana, svolge un ruolo cruciale nella storia religiosa come madre della Madonna e nonna di Gesù. Si conoscono pochi dettagli biografici, principalmente attraverso il Proto-Vangelo di Giacomo, un libro del I secolo non incluso nei Vangeli canonici.

Il nome “Ana,” derivato dall'ebraico “Hanna,” mezzi “adornare.” Appartenente ai discendenti del sacerdote Aronne, Santa Ana era la moglie di San Gioacchino, membro della nobile famiglia reale di David, il cui matrimonio formò la nobile stirpe di Maria e Gesù. sposato giovane, affrontato la sterilità, una condizione poco compresa all’epoca ed erroneamente attribuita alle donne. Santa Ana e San Joaquim, nonostante la sofferenza, erano persone di fede.

In un momento cruciale, San Gioacchino si ritirò nel deserto in preghiera e penitenza, essere assistito da un angelo. Santa Ana ricevette anche la conferma divina e poco dopo il ritorno di San Gioacchino, concepì Maria, preparata da Dio per essere la madre del Salvatore. La tradizione cristiana attribuisce la nascita di Maria a Santa Ana su 8 Settembre, anno 20 C.A., superando la vergogna legata alla sterilità e diventando fondamentale per la Storia della Salvezza.

La devozione a Santa Ana e São Joaquim è antico in Oriente e in Occidente. Le reliquie di Santa Ana furono portati a Costantinopoli nel 710 e distribuito in diverse chiese, con la più grande reliquia rimasta a Durem, Germania. In 1584, Papa Gregorio XIII fissò la festa del Santa Ana il 26 Luglio, successivamente unita alla commemorazione di San Gioacchino da parte di Papa Paolo VI negli anni '90. 1960.

Patrono dei nonni e invocato dalle donne che desiderano rimanere incinte, Sant'Ana è venerato per il suo influsso sull'educazione della Madonna e di Gesù. La tua festa, festeggiato a 26 Luglio, è anche il “Festa dei nonni,” un omaggio all'importanza di questo ruolo. Santa Ana, La nonna di Gesù, continua ad essere fonte di conforto e di fiducia per quanti cercano la sua intercessione.

  • gli Museo

Il Museu de Arte Sacra de São Paulo, istituzione del Segretario alla Cultura, Economia e industria creativa dello Stato di San Paolo, Si tratta di uno dei più importanti del suo genere nel paese. E 'il risultato di un accordo siglato tra il governo e Mitra Stato arcidiocesi di San Paolo, il 28 Ottobre 1969, e la sua data di installazione 29 Giugno 1970.

Ricevi notizie da Fiere ed Eventi in genere nel nostro gruppo Whatsapp!
*Solo noi pubblichiamo nel gruppo, quindi non c'è spam! Puoi venire con calma.

Dato che, gli Museu de Arte Sacra de São Paulo Egli è venuto ad occupare un'ala del Monastero di Nostra Signora dell'Immacolata Concezione della Luce, sulla Avenida Tiradentes, centro di San Paolo. L'edificio è uno dei più importanti monumenti di architettura coloniale São Paulo, costruita di terra battuta, raro esempio rimanendo in città, ultima farm convento città.

E 'stato indicato dal Storico e Patrimonio Artistico dell'Istituto Nazionale, il 1943, e il Consiglio per la difesa del patrimonio, Architettura artistico e lo Stato di San Paolo, il 1979. E 'gran parte della sua collezione anche elencati per IPHAN, da 1969, il cui inestimabile patrimonio comprende reliquie di storie in Brasile e in tutto il mondo.

Iscriviti per ricevere notizie sugli eventi
e innanzitutto l'Universo delle Arti!

Il Museu de Arte Sacra de São Paulo custodisce una vasta collezione di opere realizzate tra il XVI e il XX secolo, contando con esemplari rari e significativa. Non ci sono più di 10 mille voci della raccolta. Ha opere di nomi riconosciuti, come Frei Agostinho da Piedade, Frei Agostinho de Jesus, Antonio Francisco Lisboa, il "Aleijadinho" e Benedito Calixto de Jesus, tra i tanti, anonimo o no. Notevoli sono anche le collezioni di presepi, argenteria e gioielli, lampadários, mobili, pale d'altare, altari, abbigliamento, libri liturgici e numismatica.

SERVIZIO

Esposizione: "Santa Ana a San Paolo: devozione riflessa nell’arte"
A cura di: lavoro congiunto tra l’area museologica e quella didattica – Progetto di assemblaggio

Apertura: 24 Gennaio, il mercoledì, a 15hs
Periodo: di 24 da gennaio a 28 Aprile 2024
Numero di opere: 80
Tecnica: sculture, dipinti e documenti testuali e iconografici

Local: Museu de Arte Sacra de São Paulo || MAS.SP
Indirizzo: Avenida Tiradentes, 676 -Luce, Sao Paulo (Tiradentes station della metropolitana)
Parcheggio gratuito/accesso alternativo: Rua Jorge Miranda, 43 (soggetto alla capacità)
Telefono: 11 3326-3336 | 99466-6662 - Informazioni aggiuntive
Orari: Da martedì a domenica, il 09 às 17h (ingresso consentito fino alle 16:30)

Ingresso:

  • R $ 6,00 (Un unico pezzo) | R $ 3,00 (metà ingresso nazionale per studenti, insegnanti della scuola privata e I.D. giovane – previa dimostrazione);esenzioni: bambini fino a 7 anni, adulti da 60, insegnanti della scuola pubblica, disabile, membri ICOM, polizia e militari – previa dimostrazione; gratuito per tutti i PCD più un compagno. [GRATUITO] | LIBERO IL SABATO

Accessibilità:

  • Parcheggio con spazio esclusivo per disabili e anziani, bagno accessibile e adattato, rampa di accesso per persone su sedia a rotelle all'ingresso del MAS, accessibilità informativa con QR Code nelle principali opere della collezione, accessibilità fisica e comunicativa utilizzando risorse multisensoriali come modelli ed elementi tattili utilizzati dal settore educativo, Interprete Bilancia e professionisti bilingui al servizio del pubblico, su appuntamento, risorse digitali sul sito web del museo, con l'utilizzo di caratteri ingranditi e audiodescrizione.

Media digitali

Sito: www.museuartesacra.org.br
Instagram: www.instagram.com/museuartesacra/
Facebook: www.facebook.com/MuseuArteSacra
Cinguettio: twitter.com/MuseuArteSacra
Youtube: www.youtube.com/MuseuArteSacra
Google Arts & Cultura: bit.ly/2C1d7gX

MUSEO D'ARTE SACRA DI SAN PAOLO – MAS.SP

Presidente del Consiglio di Amministrazione – José Roberto Marcellino dos Santos
Direttore esecutivo - Elena Caramella
Direttore Pianificazione e Gestione – Tatiana Ricci
Museologo – Ramón Vieira

collegato:

Lascia un commento

×