Casa / Art / L'artista del Qatar onora il Brasile e dipinge il gol di Richarlison

L'artista del Qatar onora il Brasile e dipinge il gol di Richarlison

La pittura fatta con il caffè fa parte della mostra con più di 100 lavora sul calcio in varie parti del mondo

Il artista Patrizio Rosario, di 57 anni, è cresciuto in una foresta del Borneo e ricorda, della quale, da sempre, è appassionato di calcio.




“Il mio unico giocattolo era una palla e giocavo a calcio con i miei amici nella foresta.. La mia famiglia ama anche il calcio e, pertanto, quando ho saputo che i Mondiali sarebbero stati in Qatar, Ho deciso che avrei onorato lo sport con una serie di dipinti raffiguranti il ​​calcio di base, quello giocato in periferia, baraccopoli e persino foreste, per dimostrare che il vero calcio non è solo negli stadi", conto.

Appassionato di calcio brasiliano, ha deciso di onorare il giocatore brasiliano Richarlison e ha dipinto il gran gol che il centravanti ha segnato nell'esordio della Selezione contro la Serbia. “Sono un grande ammiratore del calcio brasiliano e seguo le partite della nazionale.. Quel gol è stato qualcosa di incredibile, che doveva essere reso eterno”, suddetto.

Il dipinto, ora, parte del progetto Grassroots Football Painting riunisce 100 quadri realizzati con acquarello e caffè che ritraggono non solo la passione per il pallone, ma i vari tipi di giochi, personaggi e culture di vari paesi. Rozario ha fatto ricorso a fotografi dilettanti e professionisti di tutto il mondo alla ricerca di belle storie e immagini insolite..




“Attraverso questi dipinti, Voglio ricordare alla gente che ogni giocatore professionista ha iniziato a livello di base. Il calcio di base è importante anche per aiutare milioni di persone in tutto il mondo a mantenere uno stile di vita sano. Il mio obiettivo è che milioni di persone lo vedano, identificare, apprezzare e riconoscere le persone comuni e i luoghi in cui si gioca a calcio, dove nascono i sogni e si creano i campioni”, riassume l'artista.

anima e libertà

Rozario dice che il progetto ritrae non solo scene di nostalgia, ma l'anima del calcio . “È qui che è iniziato tutto., nei vicoli, nei villaggi, nelle risaie e nei bassifondi. Questo lavoro riguarda l'anima del calcio, calcio senza regole, senza redini, nessuna restrizione o fischio da parte degli arbitri. A volte, anche senza palla: giornale arrotolato, stracci e qualsiasi cosa i bambini possano prendere a calci. Monges, le signore, suore, anziano, bambini e, praticamente chiunque, meno calciatori professionisti”, dice.

Tra i personaggi immortalati da Rozario c'è Qhourinnisa Endang Wahyudi, una giovane donna musulmana che ha creato il calcio freestyle e si destreggia con la palla indossando un hijab. Il pittore racconta che la ragazza, originario della Malesia, è riuscito a segnare il suo territorio in uno sport dominato dagli uomini.



Un'altra modalità ritratta dal pittore è il pok-a-tok, una sorta di antenato del calcio. Lo sport è stato creato dai Maya in giro 1.400 corrente alternata. I giocatori giocano su un campo in pendenza e possono usare solo le gambe (nemmeno i piedi sono ammessi) per cercare di ottenere una palla per attraversare un arco. “Questo gioco ha un carattere rituale che rappresenta una battaglia tra il bene e il male per il futuro del mondo.. Prima della partenza, partecipanti, che indossano abiti speciali e si fanno dipingere il corpo, prega Hunahpú, Dio Maya che è stato sacrificato dopo aver perso la partita", spiega Rosario.

Brasile

Rozário lo dice tra le sue opere, sono state rappresentate tredici scene dal Brasile, visto che il “paese respira calcio”. Rimase impressionato quando vide la foto di una partita di calcio giocata su un campo costruito su una piattaforma Petrobras.. “Questo è il livello di impegno del governo brasiliano per lo sport”, conto.

Altre immagini che lo hanno colpito sono state il Calcio delle Spose, a Praia do Gonzaga, a Santos; quella di un gioco tra detenuti della Fundação Casa e quella di un indigeno della tribù Paresí, jogando Jikunahati (in cui il partecipante usa la testa invece dei piedi per manipolare la palla) durante i Giochi Mondiali dei Popoli Indigeni, Palmas.

insolito nudo

Una nuotata in Antartide; un gioco davanti alle piramidi d'egitto; una suora italiana diventata commentatrice; lo Swamp Football creato in Finlandia e persino l'immagine di un padre e un figlio che giocano con i cammelli nel deserto del Qatar. Tutte queste scene sono diventate arte per mano di Rozario, che intende esporre i suoi dipinti in occasione di eventi di Coppa del Mondo. L'artista vive nel paese del mondo. “Alcuni dei dipinti erano in mostra durante l'estrazione delle chiavi, ma l'idea è mostrare al mondo com'è il calcio di base nelle diverse culture. Questo è il modo che ho trovato per rendere omaggio a uno sport che amo fin da bambino”., dice.

Unesco

Patric ha spiegato che le opere saranno scansionate e rese disponibili su vari media, tra loro un libro. A fine luglio l'artista ha presentato il progetto al direttore dell'Ufficio UNESCO per gli Stati del Golfo e lo Yemen a Doha., Sala Khaled. “La mia visione è sfruttare il potere del calcio di base e arricchire la vita di milioni di persone che giocano o si divertono.. L'obiettivo è che questo progetto venga utilizzato per promuovere i valori dello sport, diplomazia sportiva, diversità culturale, parità dei sessi, benefici sociali ed educativi, spiega l'artista.

Come 100 I dipinti di Patric Rozario possono essere visti da lui Profilo Instagram.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*