Casa / Art / BASE apre la conferenza stampa (La) PARTE DEL TUTTO

BASE apre la conferenza stampa (La) PARTE DEL TUTTO

(La)PARTE
DEL TUTTO

Il tutto senza la parte non è il tutto,
La parte senza il tutto non è parte,
Ma se la parte fa il tutto, essere parte,
non dire, che fa parte, essere tutto.
Gregorio de Matos"Il tutto senza la parte non è il tutto"

La BASE presenta la conferenza stampa (La)PARTE DEL TUTTO, con opere Andrea Fiamenghi, Anna Bella Geiger, Anna Maria Maiolino, Antonio Dias, Bruno Rios, Christian Cravo, Gilvan femminile, Lucas Länder, Luiz Martins, Lygia Pape, Mario Cravo Neto, Mira Schendel, con 32 opere di varie tecniche e supporti: intaglio in legno, ceramiche, guazzo, Acrilico, nankeen, pastelli, acquerello, monotipo, collage e fotografia. Il curatore è Daniel Maranhão.




(La)PARTE DEL TUTTO, strofa di una poesia di Gregório de Matos, offre una riflessione fondamentale sull'importanza delle 'parti' che compongono il tutto. In esposizione, con opere accuratamente selezionate dal curatore, l'importanza del collettivo è centrata sul valore artistico delle parti; storie personali si intrecciano e intrecciano un 'mosaico narrativo' unico e armonioso. Il concetto creato da Daniel Maranhão propone di “pensare pareti tematiche, in modo che ciascuno stabilisca un dialogo tra gli artisti, movimenti e momenti della storia dell'arte brasiliana, aprendo molte possibili discussioni e mettendo in relazione opere apparentemente separate”.

nel primo segmento, dove il punto di convergenza è Oswaldo Goeldi, c'è un dialogo tra le xilografie di Gilvan femminile interagire con opere della stessa tecnica di Anna Maria Maiolino, datato 1967, periodo in cui l'artista realizza la sua importante serie di xilografie, opere seminali del Movimento della Nuova Figurazione che sarebbero esplose nell'anno di 1970, dove l'opera antologica”Glu, Glu,Glu” una franca allusione all'antropofagia, definire Daniel Maranhão. È interessante notare che essendo entrambi apprendisti di Goeldi, in qualche modo fa sì che le confluenze delle opere superino l'aspetto tecnico della produzione. Seguendo, c'è stato Lygia Pape, artista visivo e regista, con un'opera della serie "tessere” e opere di Antonio Dias dalla serie"Nepal". “Entrambi erano importanti artisti brasiliani contemporanei., e che aveva come riferimento anche l'opera dell'incisore carioca: Papà ha prodotto un cortometraggio dal titolo “L'ombrello rosso” da alcune incisioni del Goeldi, e Antonio Dias fu anche suo apprendista”, dice il curatore.

un nuovo ritaglio, ora presenta opere uniche di tre artiste nel corso del 20° secolo, compone la stanza del primo piano. In esso abbiamo opere aggiuntive di Anna Maria Maiolino con opere della serieMarks goccia” e “opuscoli", così come le opere di Mira Schendel, soprattutto della serie “toquinhos” e una ecoline prodotta con, così come le opere del multiartista Anna Bella Geiger della serie"burocrazia” e “America Latina".

nessun secondo marciapiede, la fotografia occupa il lato destro della sala espositiva con le simbologie legate ai riti afrobrasiliani registrate attraverso l'obiettivo di Mario Cravo Neto e Andrea Fiamenghi, con le tue immagini, celebrare un antenato di base, fondamentale, che compone la nostra storia di popolo. Come complemento, un'immagine di Christian Cravo registrato nel deserto del Namib, continente sudafricano, completare questa selezione.

La parte finale che compone il tutto deriva da un insieme di opere che Daniel Maranhão selezionato tra alcune opere di artisti, rappresentato da BASE: Bruno Rios, Lucas Länder e Luiz Martins che sviluppano la propria poetica attraverso la ricerca formale sui pigmenti, tecniche e trame che si traducono in bellissime composizioni astratte.

Esposizione: “(La)PARTE DEL TUTTO

Artisti: Andrea Fiamenghi, Anna Bella Geiger, Anna Maria Maiolino, Antoni o Dias, Bruno Rios, Christian Cravo, Gilvan femminile, Lucas Länder, Luiz Martins, Lygia Pape, Mario Cravo Neto, Mira Schendel

A cura di: Daniel Maranhão

Testo: Leonardo Gimenes
Coordinamento Amministrativo: Leonardo Servolo e Cassia Saad
Assemblaggio ed esposizione: Arpia Design e Produzioni

Apertura: 29 giugno – mercoledì – alle 11:00.
Periodo: di 29 da giugno a 12 Agosto 2022
Tempo: da martedì a venerdì, dalle 11:00 alle 19:00; Sabato, dalle 11:00 alle 15:00.

Local: galleria BASE
Indirizzo: Al Franca 1030, Jardim Paulista || 01422-002 | Sao Paulo, SP
Telefono: (11) 3062 6230 || WhatsApp (11) 98327 9775 / (11) 98116 6261
E-mail: contato@galeriabase.com.br
Sito: www.galeriabase.com
Facebook: www.facebook.com/galeriabase
Instagram: www.instagram.com/galeriabase

Numero di opere: 32
Tecnica: intaglio in legno, ceramiche, guazzo, Acrilico, nankeen, pastello ad acquerello, monotipo su carta, collage, fotografia
Dimensioni: vario
Prezzo: s / consultazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*