Casa / Art / Black Brazil Art apre la registrazione per la Residenza Artistica Virtuale Condivisa

Black Brazil Art apre la registrazione per la Residenza Artistica Virtuale Condivisa

Con il tema Flussi(In)Fluire: transitorietà, l'evento accetta lavoro fino a 15 Agosto 2022

La Arte brasiliana nera annuncia la call per la seconda edizione di Residenza virtuale condivisa per artisti (RAVC). In collaborazione con Njabala Fondazione, fondazione dedicata alla divulgazione e sperimentazione di opere artistiche di donne con il tema flussi(In)Fluire: transitorietà. La residenza ha mentori dal Brasile, Francia, Uganda, Regno Unito, Portogallo e Stati Uniti. Iscrizione: L'iscrizione avviene fino al 15 Agosto 2022 il sito blackbrazilart.com.br/ravc2.




La seconda edizione è organizzata in un contesto di un mondo scosso dalla crisi del Covid-19 che ancora persiste e dai processi migratori imposti nel mondo da guerre e conflitti. “Ce lo ha ricordato il Covid-19, inversamente, quanto l'ecosistema delle arti, ed in particolare scambi tramite residenze, sono legati a un bene comune fondamentale, libertà di movimento – i flussi che facciamo”, indica il curatore patricia brito.

La residenza apre spazi creativi per la consapevolezza del “esodo” contemporaneo e svilupperà riflessioni teorico-pratiche da un punto di vista artistico per pensare collettivamente a pratiche artistiche socialmente impegnate e relazionali allo stesso tempo. Costi di registrazione tra Rs. 65,00 (individuale) e R $ 150,00 (gruppi fino a cinque persone) e sono aperti agli artisti, Trustees, ricercatori, educatori, attivisti, altri. I posti sono limitati e la residenza dura tre mesi..

L'attività esplorerà e affronterà la nozione di “transitorietà o senso di luogo e di appartenenza” attraverso la rappresentazione visiva nella storia, nella memoria e nell'arte dei residenti. Una delle grandi attrattive della residenza sarà la lezione inaugurale che conta con la partecipazione del dott.. Antonio Cuyler, fondatore di Curley Consulting LLG. e Direttore del Master e Professore Associato di Amministrazione delle Arti presso la Florida State University (UST).

Che cosa è:

Ricevi News da Fiere ed Eventi in genere nel nostro gruppo Whatsapp!
*Solo noi pubblichiamo nel gruppo, quindi non c'è spam! Puoi venire con calma.

(RAVC) è un programma di sperimentazione artistica teorico-pratica di tre mesi progettato per concentrarsi sul processo di creazione di nuove opere e sullo sviluppo collettivo e cooperativo degli artisti.

Cosa fa:

Esplora un modello alternativo di residenza nello spazio digitale, promuovere uno spazio creativo in cui gli artisti possono sperimentare, scambiare idee e competenze, collaborare a progetti, condividere risorse per dialogare con altri artisti, fornire feedback e ritenersi reciprocamente responsabili del rispetto di scadenze e opportunità.

come sarà:

Ripensare le pratiche artistiche oltre i confini geografici con l'organizzazione digitale implementata nella pratica quotidiana degli artisti. Completamente online avrà mentori fissi e ospiti.

Quanto tempo:

Saranno tre mesi suddivisi in 13 settimane – che ti darà da sei a otto ore a settimana.

Classe:

Ci saranno tre incontri a settimana e un sabato al mese., 30 ore al mese e 90 ore complessive del corso di residenza.

Requisiti per partecipare:

Non c'è. Diverso da altri processi di residenza artistica, questa chiamata, cerca di democratizzare l'accesso e la produzione includendo nuovi protagonisti nelle creazioni collettive.

chiama a:

Artisti, Trustees, ricercatori, collettivi, educatori, attivisti, altri.

Ha un costo:

Il corso di residenza sarà offerto in modo completamente gratuito., ma c'è una quota di iscrizione.

Quota di iscrizione:

R$ individuale 65,00

Collettivo (fino a cinque persone) R $ 150,00

Come sarà la selezione:

Volontà 100 posti vacanti. La selezione avverrà mediante analisi del modulo, Quota di iscrizione a pagamento e videointervista.

È il risultato:

I progetti verranno selezionati per partecipare alla 3a edizione della Biennale Nera; avrà una partecipazione ibrida in mostra alla rete internazionale dei musei femminili (Associazione Internazionale dei Musei delle Donne) e può ricevere in locazione uno spazio fisico per la realizzazione del progetto sviluppato nella residenza.

Servizio:

21a residenza condivisa per artisti virtuali (RAVC-2) | flussi(in)Fluire: transitorietà

Iscrizione: Fino a 15 Agosto 2022

Programmazione: blackbrazilart.com.br/ravc2

Arte brasiliana nera

Sito ufficiale: blackbrazilart.com.br | Facebook: /NeroBrasileArte

Instagram: @bienalblackbrazilart | Cinguettio: @blackbrasilart | Youtube: /NeroBrasileArte

Sobre a Black Brazil Art

La Arte brasiliana nera (BBA) ha la missione di promuovere la diversità culturale nelle arti e nella cultura, promuovere il riconoscimento e l'inclusione di tutti gli artisti e le pratiche artistiche, dedicando un'attenzione particolare alle donne, la cui storia si è trattenuta per secoli. La BBA cerca di mantenere una presenza vigile e critica in relazione alle politiche e alle azioni degli organismi artistici e culturali., con l'obiettivo di riconoscere meglio gli artisti e fornire uno spazio di riflessione e scambio. BBA lavora per rendere la comunità culturale consapevole degli ostacoli sistemici che impediscono lo sviluppo equo degli artisti e delle cosiddette organizzazioni per la diversità..

Informazioni sulla curatela

patricia brito

Curatore indipendente, museologo, mamma, comunicóloga, imprenditore e ricercatore di genere e razza nelle arti. È consulente presso l'Enciclopedia Culturale Itaú, membro della New York Art Museum Trustees Association e della International Association of Women's Museums.

Fondazione Sobre Njabala

Njabala è una campagna multiforme che attinge a un mito popolare ugandese di Njabala per facilitare le conversazioni sulla femminilità.. La nostra responsabilità è curare le mostre periodiche, oltre a organizzare un programma pubblico di attività volte a creare spazi sicuri per far prosperare e prosperare le artiste.

Credits

A cura di: patricia brito (RS)

Supporto: Associazione dei curatori dei musei d'arte (AAMC), Associazione Internazionale dei Musei delle Donne (IAWM)

Partenariato: Fondazione Njabala

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*