Casa / Art / Esposizione: “luce che emana” – Iolanda Gollo Mazzoti – Apertura 01 di ottobre

Esposizione: “luce che emana” – Iolanda Gollo Mazzoti – Apertura 01 di ottobre

Galeria Marcelo Guarnieri

San Paolo Alameda Lorena, 1835
San Paolo – SP – Brasile info www.galeriamarceloguarnieri.com.br

Iolanda Gollo Mazzotti: LUCE CHE EMANA

periodo di esposizione 1 Ottobre a 3 Novembre 2022
apertura 1 Ottobre 2022 / 10h-17h




Galeria Marcelo Guarnieri è lieta di presentare, fra 1 Ottobre e 3 Novembre 2022, “LUCE CHE EMANA”, primo spettacoli nella nostra unità di San Paolo dell'artista Iolanda Gollo Mazzotti (Caxias do Sul, 1952). La mostra riunisce dipinti, sculture e flotte prodotte negli anni del 2021 e 2022 e ha un testo critico del curatore Ricardo Resende.

Iolanda Gollo Mazzotti ha iniziato la produzione negli anni '90. 1990, esponendo il suo lavoro in musei come il MAM São Paulo; MAM Rio de Janeiro; Imperial Palace a Rio de Janeiro; MAC Paranà; MAC Rio Grande do Sul e Itaú Cultural de São Paulo. Nella vostra ricerca, l'artista indaga le problematiche legate alla luce e al potere dell'immagine, attraverso un approccio all'universo della statuaria religiosa e la sperimentazione della tecnica dell'incisione in un campo allargato.




Figlia e nipote di artigiani falegnami di altari e santi, Gollo Mazzotti è cresciuto circondato da figure religiose, della quale, nei tuoi occhi, mi è sempre sembrato perfetto e irraggiungibile, lontano dal piano terrestre. Mosso da questa inquietudine e interessato agli aspetti plastici di quegli oggetti scultorei, l'artista ha iniziato un lavoro – che dura da più di vent'anni – di distorsione e smantellamento di Nossa Senhora da Luz, un santo della Chiesa cattolica tradizionalmente invocato da persone con disabilità visive, che nella sua immagine originale porta una lampada.

La sua curiosità per i problemi dell'invisibile l'ha portata ad associare la sua ricerca sull'immaginario religioso al campo delle percezioni sensoriali., mettendo in discussione l'importanza che era stata socialmente attribuita al senso della vista per l'esperienza umana. Nella seconda metà 90, Gollo Mazzotti ha seguito da vicino il lavoro di APADEV – Associazione dei Genitori e degli Amici degli Ipovedenti di Caxias do Sul, scambiare esperienze e riflessioni con i membri sul potenziale e sui limiti delle persone vedenti e non vedenti. Questa esperienza ha permesso all'artista di riflettere sul fatto che la luce non sempre consente un'apprensione della realtà, poiché può inibire altri sensi e, quando in eccesso, può accecare. Togliere la lampada dalle mani della santa nel suo lavoro, Gollo Mazzotti risignifica l'immagine di Nossa Senhora da Luz come un modo per esplorare questioni non solo filosofiche, così come la plastica. “Nel mio lavoro, questa immagine ha una mano vuota perché la luce ora si presenta in modi diversi. modellazione, delimitare e diluire per generare diverse intensità di ombre.”, dice Yolanda.



Ricevi News da Fiere ed Eventi in genere nel nostro gruppo Whatsapp!
*Solo noi pubblichiamo nel gruppo, quindi non c'è spam! Puoi venire con calma.

Na Galeria Marcelo Guarnieri, Iolanda Gollo Mazzotti presenta sculture, dipinti e oggetti che vengono costruiti utilizzando tecniche come il fugace, stampaggio e cucito, e materiali come il carbone, a seda e o gesso. Tutte queste opere provengono da un'unica matrice: la scultura di una Madonna della Luce. Per produrre una delle opere, da questa matrice sono tratte le impressioni, fatte galleggiare su seta con carboncino e gesso, che generano immagini frammentate del santo, come se fossero registrazioni imperfette di un corpo sacro, sospeso dal soffitto. Un'altra serie di pezzi presentati si avvicina un po' al campo tridimensionale, sebbene siano ancora legati all'atto dell'incisione e all'interesse dell'artista per il linguaggio dell'incisione. modellato su tessuto, compongono i corpi deformi del santo i cui aspetti possono essere percepiti attraverso un effetto drappeggio. Lo spiega l'artista “il santo non ricostruisce mai del tutto, dà solo indicazioni della sua totalità”.

Andare oltre nell'esercizio dello smantellamento di tale figura, Gollo Mazzotti espone anche stampi in silicone e letti in gesso, non più sospeso e aereo, ma steso sul pavimento, a contatto con il suolo: “I letti che ospitano gli stampi racchiudono la forza di una forma impregnata di concetti e limiti., ma ora riposano in una luce fioca che si stacca dalla rigida struttura della materia.” Altri stampini più piccoli in gesso, sono presentate resina e cera, ma quello che vedi sono solo le loro cavità interne illuminate da piccole lampade a basso voltaggio. Due macchine su pareti opposte graffiano la superficie con carboncino – una in orizzontale e una in verticale – e compongono una croce smembrata., lasciando a terra anche il verbale dell'azione sotto forma di polvere.

SERVIZIO 

Galeria Marcelo Guarnieri 

Esposizione: Iolanda Gollo Mazzotti –  luce che emana

Periodo di esposizione: 01 Ottobre 2022 al 03 Novembre 2022

Ingresso libero 

Alameda Lorena, 1835 - Giardini 

Sao Paulo - SP - Brasile / 01424 002 

tel +55 (11) 3063 5410 / | contato@galeriamarceloguarnieri.com.br 

se stessi - il sesso: 10h dalle 19h. 

Sabato – 10dalle ore 17 

Per maggiori informazioni, accedere alla paginawww.galeriamarceloguarnieri.com.br 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*