Casa / Art / Le famiglie si riuniscono Presepi in MAS / SP
Presépio Waldorf. Foto: Rivelazione.

Le famiglie si riuniscono Presepi in MAS / SP

Uniti da legami affettivi, gli ospiti mostrano la loro rappresentazione del più grande momento di rinnovamento della fede.

Museu de Arte Sacra de São Paulo – ma/SP, istituzione del Dipartimento della Cultura e dell'Economia dello Stato di São Paulo creativo, un follow-up per le celebrazioni del suo Giubileo d'Oro per essere completato nel mese di giugno 2020, visualizza "Presepi di vita - una storia di pace!", la sua mostra annuale dei presepi, sotto la curatela di Chris Ayrosa, con 29 assemblee rappresentative del Presepe, da fonti diverse, provenienze, volte, materiali e stili, assemblato da parti del Museo, o collezione personale, con la regolazione personalizzata per un gruppo di ospiti.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Accettando l'invito a diventare il curatore della mostra ormai tradizionale, Chris Ayrosa Ha ricordato l'importanza della "famiglia" come tema principale per i partecipanti hanno chiesto come, "Per me, Rappresenta l'inizio e la ragione di tutto ". "Ha introdotto prontamente un concetto che, contemporaneamente, riferiscono gli adulti a loro ricordi in quanto porta i bambini a partecipare a una notevole opportunità per costruire i loro ricordi: assemblare un presepe, non a casa, ma uno pieno di evocazioni dell'ambiente ", sottolinea José Carlos Marcal de Barros, Direttore esecutivo del MAS / SP.

Bambini, adulti, persone, famiglia, ogni ospite unito cari e, in un momento di unità di sentimento e dello spirito, cercato un unico formato per presentare la scena nascita di Gesù. Utilizzando parti dell'acquis MAS / SP, di nazionalità e tempi diversi, realizzati con materiali diversi quali argilla, di legno, carta, tessuto, terracotta, tela e altro. Lo spettacolo è il risultato di uno sforzo collettivo, dove ogni ospite, accanto ad una persona cara, apri il tuo cuore e rappresenta la storia universale della nascita di Gesù. Gran parte del lavoro è stato scelto attraverso la selezione aperta al pubblico. E 'stato anche offerto la possibilità per gli ospiti di portare i propri presepi che ha portato a una mostra plurale, ma il buon gusto e l'armonia.

PRESEPI

I deriva termine dal latino mangiatoia, il luogo in cui sono raccolti i bovini, stabile, recinto per bestiame, stabile. Nella cultura cristiana, Gesù è deposto in una mangiatoia, che in latino si dice stallo, da cui deriva la nostra parola culla. Secondo la Bibbia, San Giuseppe e la Vergine Maria erano su un viaggio, in ragione della Galilea Censimento, quando si fermarono per la notte, alla periferia di Betlemme.

storicamente, abbiamo il primo presepe è stato assemblato da San Francesco d'Assisi, a Natale 1223. Il frate ha organizzato e messo in scena il presepe di Greccio foresta (comune nella regione Lazio). La sua intenzione era quella di spiegare alla gente semplice il significato di esso è stata la nascita di Gesù Cristo. Dal XVIII secolo, la tradizione per assemblare il presepe all'interno della casa di famiglia, è diventato popolare in Europa e, subito dopo, in altre regioni del mondo.

“O Presépio faz parte do suave e exigente processo de transmissão da fé.”
Papa Francesco in una lettera del dicembre 2019

Esposizione: "Presepi di vita - una storia di pace "
Ospiti: Alcione Albanesi, Aldo Brugnera, Alodia Guimarães, Ana Cury, Bel Cury, Bia Doria, Bianca Boeckel, Caio Andreazza, Cassiana Sauer, Celso Kamakura, Chris Ayrosa, Cristina Ferraz, Filomeno Daniela, Eva Soban, Gabriela Medeiros, Guilherme Carrara, José Carlos Marcal de Barros, Juliana Ayrosa, Carol Ayrosa, Karina Dale, Marcelo Sampaio Ramos, Miló Martins, morte Moraes, Morena Leite, Joca Guanaes, Pedro Paulo Afonso, Rosana Ayrosa, Sergio Madame Guillotine, Sueli Adorni, Gata e Vera Wagner Stancampiano.
A cura di: Chris Ayrosa
Apertura: 7 Dicembre 2019, Sabato, às 11h
Periodo: 8 Dicembre 2019 al 5 Gennaio 2020
Local: Museu de Arte Sacra de São Paulo – www.museuartesacra.org.br
Indirizzo: Avenida Tiradentes, 676 -Luce, Sao Paulo (Tiradentes station della metropolitana)
Telefono: 11 3326-5393 -programmazione / visite guidate didattiche
Orari: Da martedì a domenica, il 9 às 17h | Presépio Napolitano: il 10 às 11h, e dalle 14h alle 15h
Ingresso: R $ 6,00 (Un unico pezzo) | R $ 3,00 (ingresso Metà nazionale per gli studenti, insegnanti della scuola privata e I.D. giovane – previa dimostrazione) | sabato libero | esenzioni: bambini fino a 7 anni, adulti da 60, insegnanti della scuola pubblica, disabile, membri ICOM, polizia e militari – previa dimostrazione
Tecniche: parecchi
Numero di opere: 29

.

Stampa:

Museu de Arte Sacra de São Paulo - Ufficio Stampa
Silvia Balady | silvia@balady.com.br | (11) 3814-3382
Assessorato alla Cultura ed Economia dello Stato di São Paulo creativo - Ufficio Stampa
Stephanie Gomes | stgomes@sp.gov.br | (11) 3339-8243

Il Museo

Il Museo di Arte Sacra di San Paolo, istituzione del Dipartimento della Cultura e dell'Economia dello Stato di São Paulo creativo, Si tratta di uno dei più importanti del suo genere nel paese. E 'il risultato di un accordo siglato tra il governo e Mitra Stato arcidiocesi di San Paolo, il 28 Ottobre 1969, e la sua data di installazione 29 Giugno 1970. Dato che, il Museo di Arte Sacra di San Paolo è venuto ad occupare un'ala del Monastero di Nostra Signora dell'Immacolata Concezione della Luce, sulla Avenida Tiradentes, centro di San Paolo. L'edificio è uno dei più importanti monumenti di architettura coloniale São Paulo, costruita di terra battuta, raro esempio rimanendo in città, ultima farm convento città. E 'stato indicato dal Storico e Patrimonio Artistico dell'Istituto Nazionale, il 1943, e il Consiglio per la difesa del patrimonio, Architettura artistico e lo Stato di San Paolo, il 1979. E 'gran parte della sua collezione anche elencati per IPHAN, da 1969, il cui inestimabile patrimonio comprende reliquie di storie in Brasile e in tutto il mondo. Il Museo di Arte Sacra di San Paolo possiede una vasta collezione di opere realizzate tra i secoli 16 e 20, contando con esemplari rari e significativa. Non ci sono più di 18 mille voci della raccolta. Il museo ha opere di nomi riconosciuti, come Frei Agostinho da Piedade, Frei Agostinho de Jesus, Antonio Francisco Lisboa, il "Aleijadinho" e Benedito Calixto de Jesus. Notevoli sono anche le collezioni di presepi, argenteria e gioielli, lampadários, mobili, pale d'altare, altari, abbigliamento, libri liturgici e numismatica.

Di Arte Sacra Museo SAO PAULO - MAS / SP
Presidente del Consiglio di Amministrazione – José Roberto Marcelino dos Santos

direttore esecutivo – José Carlos Marcal de Barros
Direttore della Pianificazione e Gestione – Luiz Henrique Neves Marcon
Museologo - Beatriz Cruz

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*