Casa / Art / Arte Cinematografica di Venezia / Imovision con tre film premiati

Arte Cinematografica di Venezia / Imovision con tre film premiati

Arte Cinematografica di Venezia / film premiati che saranno lanciati in Brasile da Imovision: BLUES ARABI; GLORIA MUNDI e "Babenco - Qualcuno deve ascoltare il cuore e dire: fermato ".

BLUES ARABI - Miglior film scelto dal pubblico – GIORNATE AUTORI / 2019

Sinossi:

Le offerte psicoanalista Selma con un gran numero di nuovi pazienti, dopo il ritorno dalla Francia alla Tunisia e aprire una clinica. Questa commedia sofisticata, Manele Labidi apre una finestra nell'affascinante Tunisia moderna, con una storia piena di contrasti, contraddizioni e scontri culturali, piena di vitalità e di umore.

Titolo originale: Diván Tunisi
Direzione: Ufficiale Momo Labbe
Sceneggiatura: Ufficiale Momo Labbe
La Produzione: Jean-Christophe Reymond
Foto: Laurent Brunet
Edizione: Yorgos Lamprinos
Musica: Flemming Nordkrog
Costumi:
Genere: commedia
Nazione: Francia
Anno: 2019
COLORE
Durata: 88 minuti

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Elenco: Golshifteh Farahani, Hichem Yacoubi, Majd Mastoura

Titolo originale: Diván Tunisi
Direzione: Ufficiale Momo Labbe
Sceneggiatura: Ufficiale Momo Labbe
La Produzione: Jean-Christophe Reymond
Foto: Laurent Brunet
Edizione: Yorgos Lamprinos
Musica: Flemming Nordkrog
Costumi:
Genere: commedia
Nazione: Francia
Anno: 2019
COLORE
Durata: 88 minuti
Valutazione: il controllo

GLORIA MUNDI - Ariane Ascaride - MIGLIOR ATTRICE

Sinossi:

a Marsiglia, una famiglia si riunisce per la nascita del bambino Gloria, e nonostante la gioia, si trovano ad affrontare tempi duri.
Con una nuova idea di business, l'ambizioso zio Gloria dispone di quello che potrebbe essere una soluzione ai problemi.

Titolo originale: gloria del mondo
Direzione: Robert Guédiguian
Sceneggiatura: Robert Guédiguian
Serge Valletti
La Produzione: voi Film & Cie, Marc Border, Robert Guédiguian
Foto: Pierre Milon
Edizione:
Musica:
Costumi:
Genere: Dramma
Nazione: Francia
Anno: 2019
Durata: 107 minuti

"Babenco - Qualcuno deve ascoltare il cuore e dire: fermato ", Barbara Paz, ha vinto il premio per il miglior documentario alla Mostra di Venezia Classici nel 76 ° Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica Film. ). Il film è prodotto da Barbara Paz, Myra Babenco e fratelli Caio Gullane e Fabiano Gullane. Il documentario è una produzione HB Films, in co-produzione con Gullane Films e Ava, Lusco Fusco, Globo Filmes, GloboNews e Canal Brasile.

SINOSSI:

"Ho vissuto la mia morte, Ora abbiamo solo bisogno di fare un film su di esso "- ha detto il regista Hector Babenco Barbara Paz, rendendosi conto che non aveva una lunga durata. Lei ha accettato la missione e ha effettuato l'ultima collega desiderio: essere protagonista della propria morte.
Questa immersione amare nella vita del regista, ele svestizione, consapevole, in situazioni intime e dolorose. Rivela paure e ansie, ma anche i ricordi, riflessioni e favole, un confronto tra il vigore intellettuale e fragilità fisica che ha segnato la sua vita.
Il primo tumore, a 38 a morte, a 70 anni, Babenco ha reso il cibo e medicine cinema per continuare a vivere. Dimmi quando morirò è il primo film, ma Barbara Paz, anche, in un modo, Hector opera tarda – un film su pellicola di non morire mai.

FACTSHEET:
Direzione: Barbara Paz
Elenco: Hector Babenco, Willem Dafoe, Barbara Paz
Sceneggiatura: Maria Camargo, Barbara Paz
Direttore della fotografia: Stefan Ciupek, Costa della Carolina, Barbara Paz
Assemblea: Cao Guimarães e Barbara Paz
Consulenza di montaggio: Yael Bitton
Supervisione Sound Editing: Miriam Biderman, ABC ; Rodrigo Ferrante
Original Soundtrack: Il Grivo
produttore associato: Willem Dafoe e Petra Costa
La Produzione: HB Film
coproduzione: Gullane e Ava Film, Lusco Fusco, Globo Filmes, GloboNews, canale Brasile
produttori: Barbara Paz, Myra Babenco, Caio Gullane e Fabiano Gullane
distribuzione Brasile: Imovision
produrre e dirigere spettacoli e film. Il documentario "Babenco – Qualcuno deve ascoltare il cuore e dire: Si fermò "è il suo primo lungometraggio.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*