Casa / Art / Firma Casa porta in SP Arte le creazioni di Lucas Recchia 2022

Firma Casa porta in SP Arte le creazioni di Lucas Recchia 2022

Promuovere il design nazionale presenta le novità del designer di Santa Catarina

A conferma del suo ruolo di avanguardia del design in Brasile, alla Casa delle firme, comandato da Sonia Diniz Bernardini, segna la sua partecipazione a SP-Arte 2022 con uno spazio interamente dedicato al lavoro del giovane designer di Santa Catarina Lucas Recchia. Si basa sulla sperimentazione di nuovi materiali e tecniche che riflettano la società contemporanea e le sue aspirazioni.. Così sono nate tutte le tue creazioni, iniziato nel 2019 con la serie Morfa, che ha avuto la sua ispirazione nel bicchiere.





Tra i giorni 06 e 10 Aprile, chi visiterà lo spazio di Firma Casa nel Padiglione della Biennale vedrà un dialogo dell'opera di Recchia, con due brani già conosciuti e otto inediti: “Morfa nº1 apre la mostra, simboleggiando il primo pezzo della mia carriera”, Egli spiega. “E, chiudere, a Caco, il primo pezzo in edizione limitata che abbia mai realizzato”, completare.

Tra queste verranno esposte le novità che mostrano metodi di produzione artigianali, così come materiali nobili e rari (e, quindi le parti sono limitate: otto unità e tre prove d'artista), risultante in mobili scultorei, che uniscono design e arte.

Un esempio è il tavolo del treppiede., che mescola bronzo fuso e alluminio e salva ancora la tecnica della patina nel bronzo, ampiamente utilizzato nei movimenti Art Nouveau e Art Deco. Ora modellato dalla computer grafica, ora a mano, le forme sono il risultato dell'ispirazione in altri materiali, come vetro fuso. “L'intenzione era quella di unire le tecniche ancestrali con i metodi di modellazione contemporanei e così via, ottenere un risultato estetico che ha camminato dai tempi più remoti ai giorni nostri”, dettagli il designer.

Graniti brasiliani, Quarziti e marmi esotici sono materiali esplorati anche nelle ultime creazioni di Recchia. Evidenzia per un marmo brasiliano che richiama il noto Travertino rosso e dà origine alla panca Ganesha, scolpito nella solida roccia naturale da una macchina CNC a cinque assi e lucidato manualmente per conferire alla superficie un aspetto vellutato. O,il tavolino Tris, realizzato con marmo riciclato, da piccoli pezzi di roccia nobile non utilizzati dall'industria.

Il dialogo nell'opera di Recchia avviene anche nell'accostamento del vetro, l'inizio di tutto, con altri materiali. Tutto ciò caratterizza un'opera autoriale e ricca di personalità., caratteristiche che Sonia Diniz Bernardini apprezza credendo nei nuovi designer, come è successo con nomi come i Fratelli Campana, di cui sono già stati oggetto esposizione di Firma Casa nelle precedenti edizioni di SP-Arte: “Il compito di Firma Casa è individuare nuovi talenti, attraverso l'audacia, creatività, scelta dei materiali e delle forme”, dice Sonia Diniz Bernardini.

Busta a Signature House: inaugurato nel 1993, nasce dalla passione che Sonia Diniz Bernardini ha sempre avuto per il design e l'arte. Il negozio ospita un mix di galleria di design e showroom, con il meglio in mobili e oggetti decorativi firmati. A proposito, questo è il concetto alla base del nome Firma Casa: offrire pezzi firmati, valorizzare il disegno. Marchi internazionali come Zanotta, Edra, Tom Dixon, David Settimane, Motto, Di più, L'Oggetto e Ghidini 1961 tra l'altro, integrare il portfolio del negozio, oltre a valorizzare talenti nazionali come i Fratelli Campana, Claudia Moreira Salles, niente prende, Simone Coste, altri.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*