Casa / Art / Legalizzazione dell'aborto: Il libro di narrativa nazionale porta dibattiti tra le decisioni della STF
Prenota "457 miglia". Foto: Rivelazione.
Prenota "457 miglia". Foto: Rivelazione.

Legalizzazione dell'aborto: Il libro di narrativa nazionale porta dibattiti tra le decisioni della STF

Mentre STF criminalizza l'aborto in casi di zikavirus, “457 Miglia”, di Rachel Fernandes (Coerenza editoriale del gruppo), invita il lettore a riflettere sul tema

Tra accese discussioni sul rilascio dell'aborto, la pubblicità brasiliana Rachel Fernandes ha scritto il suo primo romanzo: “457 Miglia”. Il libro, ciò porta le conseguenze di un aborto illegale, ha avuto successo tra i giovani adulti proprio quando il Corte Suprema (STF) respinto il ricorso che chiede il rilascio di aborti in caso di infezione da virus Zika.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

L'associazione dei difensori pubblici aveva intentato la causa 2016, al culmine dell'epidemia di Zika nel paese. Tuttavia, le votazioni si sono svolte solo a maggio di quest'anno, con nove ministri che votano contro il rilascio, rivendicare i diritti costituzionali alla vita.

In uno scenario polarizzato come quello attuale, i giovani lettori si sono avventurati in letterature riguardanti importanti questioni attuali. “La mia più grande motivazione per scrivere la storia sono stati alcuni dei temi delicati che ho deciso di sollevare durante il viaggio di Emílio e Pietra”, dichiarato Rachel Fernandes, che ha deciso di sensibilizzare i giovani in modo imparziale.

“457 Miglia” ha vinto il concorso SweekStars 2018 come miglior libro ed è stato pubblicato da Coerenza editoriale del gruppo. Oltre l'aborto, il titolo cita ancora abusi sessuali, ma quelli che credono che il lavoro di Rachel Fernandes è una narrazione pesante. La trama ruota attorno Pietra e Emilio, che sono rivali sul posto di lavoro; Devono imparare a convivere durante un viaggio a Punta del Este, in Uruguay e, con questo, sentimenti di romanticismo iniziano a emergere.

Sinossi

Il problema più grande per Emílio Andolini non è la mancanza di organizzazione o il suo capo. Non è un problema confondere gli orari degli autobus che li porterebbero a un premio pubblicitario in Uruguay o dover guidare i settecento chilometri da Porto Alegre a Punta del Este su strade in una certa misura ben mantenute. Il problema non è quello di arrivare radicato ai premi che lo renderanno il più grande e miglior pubblicista in America Latina.

Tuttavia, guidare a Punta del Este con lo scrittore più spregevole dell'agenzia e il suo più grande rivale dai tempi del college è sicuramente un problema. Affronta otto ore di viaggio con la donna che mastica una gomma dopo l'altra, chi ha il dono di infastidirti e chi si comporta come la regina di Saba nel mondo della creazione è un problema. Un grosso problema.

Il problema più grande per Emílio Andolini non è la mancanza di organizzazione o il suo capo. Il problema più grande di Emílio Andolini è Pietra Salles.

Semplice e delicato come quello.

Circa l'autore

Rachel Fernandes è una scrittrice pubblicitaria che scrive fiction tra pubblicità. Laurea in Grafica e Pubblicità, è appassionato di arte, giochi con trame interessanti, vecchie canzoni e battute noiose. Attualmente, vive a Porto Alegre con i suoi genitori e sei cani.

Reti sociali:
Instagram @rachelffernandes

Cinguettio @heyimray
Sito www.rachelfernandes.com.br

Factsheet
Titolo: 457 Miglia

ISBN: 9788553271849
Numero di pagine: 148
Prezzo: 35,00

Commenti

1 Commento

  1. Ho adorato il materiale. Il libro è già nella coda di lettura. Non appena leggo la sinossi, volevo già leggere, ora, allora, non un muro!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*