Casa / Art / Domani si apre la nuova opera di Arthur Barbosa (13) in breve stagione al Teatro São Pedro
Il montaggio porta in scena un cast famoso. Foto Claudio Etges.
Il montaggio porta in scena un cast famoso. Foto Claudio Etges.

Domani si apre la nuova opera di Arthur Barbosa (13) in breve stagione al Teatro São Pedro

Opera da camera di Arthur Barbosa su libretto di Álvaro Santi, messo in scena da Jacqueline Pinzon e coreografato da Raul Voges è in mostra fino al 15/07

Tutto pronto per il tanto atteso debutto di Operita Violoncello, opera da camera in un atto composta e diretta dal direttore Arthur Barbosa, su libretto di Alvaro Santi, che ha come tema centrale il violoncello. Il premier è domani, 13 Luglio, non Theatro São Pedro, e va avanti nei giorni 14 e 15, mercoledì e giovedì, In tempi diversi (guarda il "Servizio"). Le presentazioni seguono tutti i protocolli di sicurezza consigliati dall'OMS. Questo progetto è realizzato con le risorse della legge n. 14.017/2020, Lei Aldir Blanc, tramite avviso Sedac n. 09/2020 – Produzioni Culturali e Artistiche.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Il montaggio porta in scena un cast famoso, con protagonista il mezzosoprano Angela Diel, attraverso il basso Daniele Germano e dal ballerino e coreografo Raul Voges, più un set di dieci violoncellisti, un percussionista e due ballerine/attrici, Pamela Manica e Janaina Nocchi. guidando questo cast, è l'attrice e regista teatrale Jacqueline Pinzon.

Una delle differenze di questo lavoro originale di Arthur Barbosa è il fatto che il compositore l'ha concepito per essere eseguito solo da un ensemble di violoncelli, invece di un'orchestra tradizionale. Spiega che il suono dell'orchestra di violoncelli è molto particolare, anche se i lavori per questa formazione sono scarsi.. "Così, lo slancio per creare il nostro lavoro. sarà inaudito, soprattutto per il pubblico”.

Per garantire un tocco di latinità alla formazione operistica e comprendeva un percussionista, che in questa assemblea è rappresentato da Jorge Matte. “Mi sono ispirato alla musica latinoamericana, perché la trama si svolge in qualsiasi paese di questo continente. Il pubblico può aspettarsi una musicalità coinvolgente, con tanto tango e ritmi del sud del Brasile, come una milonga", Commenti.

Triangolo amoroso

Nel libretto di Álvaro Santi seguiamo il dramma di Maria che ama suonare ed è totalmente dedita al violoncello. Lo strumento, d'altronde, prendere forma umana, e così, la passione tra loro si incarna e passa dal campo delle idee alla passione sensuale. Ma nella vita dell'artista, Juan appare, un giovane seducente che vuole Maria solo per sé. In questo dilemma, il tuo strumento, il violoncello, si sente "tradito" e inizia così un improbabile triangolo amoroso con grandi e trasformanti conseguenze per Maria e i suoi amori.

Poeta e compositore pluripremiato, Álvaro Santi ha pubblicato diverse poesie. (il tuo ultimo libro era Nessun amore come il mio, pubblicato nel 2019). “Avevo già la trama dell'opera, ma è stato Álvaro a sviluppare questa storia d'amore, coinvolgendo questi tre personaggi", riferisce Arthur Barbosa. "È stato un lavoro tranquillo. Ha fatto la poesia e io l'ho trasformata in musica", dice. Dice che buona parte della canzone era già stata scritta, ma non aveva i dialoghi. "Alvaro era libero di fare la sua parte. Ci scambiamo sempre impressioni, fino a quando non raggiungiamo un testo finale, da cui ho iniziato a comporre le canzoni mancanti. È stato un intero processo di composizione a coppie in cui ho trasformato i dialoghi creati in musica", narra.

un'opera, dal punto di vista della sua assemblea, è un puzzle intricato che richiede molta attenzione.. Come direttore dell'Operita, Jaqueline Pinzon cerca di stampare un'espressione audiovisiva attraverso la quale può lasciare determinati spazi, chiarimenti di significato e interpretazione che lo spettatore può guardare e risolvere. "Non che eviti di raccontare la storia, ma non rivelo subito tutti i particolari., me la prendo con calma, nel tempo della canzone, per così dire. Così, palco Operita Violoncello, per me, è gettare un po' di luce (o anche qualche ombra) di qualcosa che c'è già che forse non è stato visto o sentito. Tuttavia, mettere in scena quest'opera può essere, ugualmente, scegliere un percorso originale e impensabile per rendere praticabile l'incontro tra lo spettatore e l'opera. Così, Io spiego".

Opera inedita

Operitta Violoncello sarebbe senza precedenti nella sua proposta? Arthur Barbosa sottolinea che non ha conoscenza, nessun mondo, di un'opera fatta con un'orchestra di violoncelli. "E se c'è, saranno pochi e sconosciuti”. rinforza. "Oso dire che questa proposta non ha precedenti in Brasile. Pur non avendo effettuato una ricerca approfondita, il fatto è che non ho trovato alcuna prova dell'esistenza di un'opera simile nel mondo", sottolinea.

Per la formazione di questa orchestra unica, Barbosa si è rivolto a ottimi violoncellisti che lavorano nello stato. Sono: Phil Mayer, Rafael Honorio, Jonathan Santos, Isadora Gehres, Martina Ströher, Paula Schäffer Saraiva, Murilo Alves, Estela Deunisio, Rodrigo Alquati, Tacio Vieira. completare la formazione, il percussionista Jorge Matte e il pianista Fernando Rauber, responsabile della preparazione dei cantanti. Interpretare i ruoli principali, sono Angela Diel, Daniel Germano e Raul Voges, artisti con cui Arthur Barbosa ha avuto modo di lavorare innumerevoli volte, in diversi concerti con Ospa.

sulla coreografia, Raul Voges sottolinea che la ricerca è iniziata osservando i movimenti dei musicisti con il violoncello. "Abbiamo provato, in diversi modi, che questo universo di gesti e movimenti, potrebbe essere presente nei corpi dell'intero cast", spiega. "Come questo, creiamo e scegliamo i nostri punteggi, aggiungendo la linea narrativa della storia, alle nostre creazioni di movimento e interpretazione", si conclude.

In un momento in cui l'intera filiera della produzione artistica soffre per la mancanza degli effetti della pandemia, che ha molto colpito gli artisti; per mancanza di incentivi; taglio delle sponsorizzazioni, nel bel mezzo di una recessione economica, convivere con la retrazione dell'attività culturale è diventata una realtà difficile da affrontare. Con l'estinzione di diverse orchestre nello stato, la messa in scena di un'opera diventa un'impresa molto impegnativa.

“Penso che il montaggio di Operita Violoncello sia come una pausa, proprio adesso", valuta il conduttore. "Per operare, se brasiliano o straniero, ha bisogno di essere valorizzato, perché è un genere completo, che coinvolge tutte le arti: abbiamo le arti plastiche con gli scenari, le arti musicali con i musicisti, le arti performative con la rappresentazione, e la danza, in altre parole, coesiste una gamma di lingue, che fanno dell'opera uno dei generi artistici più completi che io conosca".

o script

Arthur Barbosa commenta che l'idea dell'Operita Violoncello nasce come omaggio da lui e da Álvaro Santi allo strumento dal timbro così speciale. Ma come presentare uno strumento che prende forma umana human? Jaqueline dice di aver fatto alcune scelte in questo senso. "Spero che il pubblico li segua, o almeno considerarli come qualcosa da apprezzare esteticamente", dice. “Credo che il pubblico dell'opera, da Porto Alegre, che è numeroso e piuttosto appassionato, può aspettarsi uno spettacolo diverso, approccio audace e non tradizionale nel carattere character, con Angela Diel molto sexy e che difende un personaggio molto diverso dall'immagine che il suo pubblico ha di lei, evidentemente, tutto fatto con la classe che gli è peculiare. Sottolineo anche l'impaginazione coreografica e progettuale dei movimenti che cercano di uscire dall'ovvio; l'audacia nel trattare la visualità dello spettacolo e delle immagini video e la loro interazione con la scena dal vivo", dichiara.

“Porto Alegre ha bisogno di opere e a noi mancano, anche, di supporto. Allora, più iniziative nascono, ma dobbiamo lodarli, grazie e chiedete loro di restare e persone di sostenervi", sostiene Arthur Barbosa. "È molto importante che in questo momento, dove la produzione operistica è diminuita, Posso contribuire con un mio lavoro. È un piacere fantastico”, estremità.

FACTSHEET:

Operita Violoncello
Opera Studio Porto Alegre
direzione artistica, Composizione e direzione d'orchestra: Arthur Barbosa
Libretto: Alvaro Santi
Messa in scena: Jacqueline Pinzon
coreografo, Attore e ballerino: Raul Voges
Solisti: Angela Diel (Mezzo Soprano) e Daniel Germano (Basso)
ballerine: Pamela Manica e Janaina Nocchi
cammeo: “Ronzio”
Orchestra di violoncelli: Phil Mayer, Rafael Honorio, Jonathan Santos, Isadora Gehres,
Martina Ströher, Paula Schäffer Saraiva, Murilo Alves, Estela Deunisio, Rodrigo Alquati, Tacio Vieira
percussionista: Jorge Matte
Pianista preparatore cantanti: Fernando Rauber
Ispettore d'orchestra: Fabio Kremer
Costumi: Antonio Rabadan
Scenario: Raul Voges
Trucco e capelli:: cassiano Pellenz
Illuminazione: Mauricio Moura
Foto: Claudio Etges | Fabio Kremer
Video: Maurizio Casiraghi
Arte grafica: EROICA - contenuto
Registrazione audio e video: Azienda di celitosonorizzazione
Tecnici Celito Borges e Alexandre Scherer
Cenotécnica: Paulo Pereira
Formazione: jone cardoso
Traduzione in sterline: Simone Dornelles
Assistente di produzione: Lorena Sanchez
Media digitali: UPA Digital
Ufficio stampa e divulgazione: Sílvia Abreu di consulenza di marketing integrato
Produzione esecutiva: Adriane Azevedo
Pianificazione e gestione: Città Culturale
Realizzazione: Angela Diel Productions

ACCESSO:

Facebook: www.facebook.com/OperitaVioloncello

#LEGGE DI EMERGENZA ALDIR BLANC
# CASA DA MUSICA
# Theatro São Pedro
# SEDAC RS
# CIDA Culturale

SERVIZIO:
Violoncello Operetta
Giorno 13 Luglio, Martedì, a 20 (Saggio aperto)
Giorno 14 Luglio, il mercoledì, alle 16 e alle 20 (recita)
Giorno 15 Luglio, Giovedi, alle 20:0 (recita), nel programma dell'UFRGS Cello Meeting
Theatro São Pedro (Piazza del male. Deodoro, s / n - Centro storico - Porto Alegre / RS)
Durata: 60 minuti
Genere: Operare
Fascia d'età: 12 anni
Ingresso gratuito.
Ritiro biglietti presso la reception di Multipalco, fra 06 e 15 Luglio, dalle 13:30 alle 18:00, per donazione di 2 kg di cibo non deperibile. Le donazioni andranno a SATED-RS e a Casa do Artista Rio-Grandense.
Maggiori informazioni per il pubblico:
(51) 3227.5100 / 3227.5300 con la squadra del Teatro São Pedro

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*