Casa / Art / Telma Brites e Kildary Costa rivelano come affrontano il blocco creativo nella scrittura
Telma Brites e Kildary Costa. Foto: Rivelazione.
Telma Brites e Kildary Costa. Foto: Rivelazione.

Telma Brites e Kildary Costa rivelano come affrontano il blocco creativo nella scrittura

In un'intervista, entrambi gli artisti hanno raccontato i loro modi per aggirare gli ostacoli creativi durante la scrittura di un libro

Il mondo è pieno di grandi artisti che hanno costantemente a che fare con il famoso blocco dello scrittore, in letteratura la situazione non è diversa, principalmente quando a história está no início. Thomas Edison já dizia que “il talento è 1% ispirazione e 99% sudore”, e em entrevista ao podcast Literatura NacioNerd, gli scrittori Telma Brites e Kilday Coast revelaram como fazem para encontrar inspirações e transpirações.





“È normale, Comincio a scrivere e l'idea arriva”, Telma Brites sofreu com bloqueios criativos no início da construção da Trilogia Gaia e só encontrou grandes inspirações criativas para o enredo após fazer uma viagem de 10 giorni in Portogallo, paese in cui ti sei connesso con la storia.

Ci, l'autore ha trascorso molto tempo nei caffè e intorno all'acqua per portare collegamenti alla storia di Gaia, ma sostiene anche che suo fratello, Claudio C. britannici, foi fundamental no engajamento de todas as obras “Ho programmato dieci sessioni di coaching”, Telma Brites iniciou um processo de organização motivacional para todo o processo da Trilogia Gaia.

"Un giorno mi sono svegliato e sapevo che sarebbe stata una trilogia, aveva i titoli e come sarebbe iniziata e finita", l'autore aveva solo bisogno di andare in altri paesi e città per scrivere i tre libri che compongono la storia, ha così rotto i blocchi creativi iniziali, contando sul forte aiuto di suo fratello per concentrarsi sulla scrittura.

D'altronde, Kildary Costa acrescida que “Un Parco”, la tua opera letteraria d'esordio, emerso da questo problema. “É um resultado de um grande bloqueio criativo”, l'autore ha attraversato anche momenti complicati per la stesura dell'opera., ma ha rivelato di aver scritto qualcosa che non aveva nulla a che fare con la storia del libro.

"Alla fine avevo scritto del materiale, un sacco di cose sciolte e ho iniziato a cucire insieme tutte queste storie per dare un senso a ciò che volevo trasmettere", ha concluso affermando che aveva bisogno di spostare l'attenzione sulle idee relative al libro che gli apparivano in mente.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*