Casa / Art / Con domande su arte PROGETTO [Sono qui] apre la nuova mostra al Sesc Belenzinho
Il lavoro di Paulo Bruscky. Foto: Rivelazione.

Con domande su arte PROGETTO [Sono qui] apre la nuova mostra al Sesc Belenzinho

Composto di quattro mostre, gli spettacoli Sono qui converge os questionamentos e pensieri raccolti nei passaggi precedenti del progetto, com a finalidade de enfatizar as muitas forme di rapporto tra pubblico e opere d'arte. Um dos destaques da mostra é um set senza precedenti dell'artista Pernambuco Paulo Bruscky

Lanciato nel mese di luglio 2015, gli PROGETTO [Sono qui] Paolo a cura Miyada, ha sollevato molte domande sull'arte contemporanea. Dopo le mostre Potlatch: Scambi di arte, che iniziato vuota e sviluppati attraverso scambi tra il pubblico e il team curatoriale, e Sempre qualcosa tra di noi, che ha riunito artisti contemporanei con opere che sottolineano la relazione tra opera e pubblico, il progetto raggiunge la sua fase finale. La mostra Sono qui, Si apre al pubblico il giorno 30 Novembre, in Sesc Belenzinho, test di ipotesi circa l'arte, i vostri agenti, processi costituenti e il rapporto con il luogo e i destinatari dell'unità.

Pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Diviso in quattro core, la mostra Sono qui combina, provocante in tono, mostre, workshop e progetti educativi, in quanto pubblico, artisti, mediatori e curatori chiedo su concetti prestabiliti, promuovere gli scambi di informazioni ed esperienze.

Il primo presenta una serie di opere inedite da Paulo Bruscky chiamata Artisti si appropriano i risultati e, in che visualizza gli oggetti trovati in occasione di fiere, depositi e discariche e che si riferiscono al lavoro di artisti brasiliani come Volpi, Hélio Oiticica e Sérgio Camargo. Il secondo nucleo, ZL, sarà composto da opere di artisti che hanno questa regione di São Paulo come contesto, ospiti dalla ricerca che ha cominciato con il soggiorno dei fiduciari in Potlatch. Già il terzo nucleo è il risultato del workshop Rifatto, coordinato da Peter France in tale esercizio il refatura opere concettuali di decenni di 1960 e 1970 e, Infine, La camera di nucleo, Pubblica Bollettino, iniziativa sperimentale che registra tutti i progetto di processi di mediazione, Oltre alla ricerca di domande chiave al corrente dibattito di mediazione e formazione di arte contemporanea.

Per il curatore Paulo Miyada, "La Mostra Sono qui è il punto di arrivo, in cui la produzione locale, esercizi di disegno, dialoghi e processi collaborativi accadono con tutta la complessità atte a promozione l'arte contemporanea quando rivolge direttamente a questo fine". Sul rapporto con il luogo, continua: "Invece di partendo con l'elezione di opere e questioni di interesse peculiare e figura come per mostrare loro il pubblico di particolare, l'intero progetto è destinato a rispondere direttamente alle particolarità dei vari profili dei visitatori e delle Comunità attraverso questo spazio, cercando di coinvolgere loro per aperti nozioni di ciò che è arte oggi".

Obra de Paulo Bruscky. Foto: Divulgação.

Il lavoro di Paulo Bruscky. Foto: Rivelazione.

Paulo Bruscky

L'artista presenta reef in spettacoli Artisti si appropriano i risultati e una serie di opere inedite. per anni, Paulo Bruscky raccolti oggetti che ha trovato nelle fiere, depositi e discariche e che viene in mente qualche artista contemporaneo direttamente: un tappeto che si riferisce ai dipinti di Volpi, una trapunta ricamata che causa la memoria del vescovo di Rosario, rimane di legno che sono organizzati come sculture di Sérgio Camargo. La riunione di questi oggetti si tradurrà in un'insolita collezione di storia di importanti opere d'arte che è, contemporaneamente, un intrigante Mostra di Paulo Bruscky. "Spotlight on Brasile e altri paesi, il lavoro di Paolo ci dà una visione doppia sempre con umorismo e avendo sullo sfondo della vita quotidiana", Miyada conto.

Zona est

Durante la fase di Potlatch C'era un mapping di parte della produzione artistica nei quartieri della zona est di São Paulo. Dopo una ricerca complementare e alcune date in laboratori e spazi di produzione di questi artisti, i curatori invitano sette artisti di esporre le loro opere. Gli artisti invitati sono: Caio Carpinelli, Kim Chan, Patrizio di Mosè, Peter Seman, Renato Almeida, Rafael Calixto e Vitor Oliveira. Sono artisti di linguaggi diversi e profili, che hanno in comune l'attenzione ai processi, culture, materiali e simboli dello spazio urbano.

"L'idea di questo è quello di mostrare il nucleo di arte contemporanea ha spostato il centro ampliato la città di São Paulo e creare una connessione con l'intera città di Sao Paulo", conto curatore.

Obra de Paulo Bruscky. Foto: Divulgação.

Il lavoro di Paulo Bruscky. Foto: Rivelazione.

Rifatto

Risultato di un workshop coordinato da Peter France, gli spettacoli Rifatto esercizi di refatura caratteristiche di opere fondamentali del minimalismo, di arte concettuale e l'arte povera degli anni 1960 e 1970, no Brasil, in Europa e negli Stati Uniti. L'obiettivo del workshop era di discutere la storia delle opere di arte contemporanea tenendo nella sua concezione la possibilità di essere ricostruito, rielaborando i processi per rifare loro (senza necessariamente imitando la sua forma finale) come Paolo avverte Miyada: "Non leggono, non copie o imitazioni".

Pubblica Bollettino

Oltre i tre nuclei, la mostra Sono qui sarà caratterizzato da uno spazio dedicato alla didattica, organizzati nel progetto sperimentale di mediazione Pubblica Bollettino, con cocuradoria di Valkyrie Prates. Avendo come focus principale i processi e le discussioni discusse e praticavano nelle precedenti esposizioni, mediatori agirà negli spazi del Belenzinho Sesc – non solo discutendo le opere, ma producendo provocazioni, riflessioni, ricerca e valutazioni su e con le opere, il pubblico e il suo rapporto con ogni modulo di visualizzazione.

Come parte dello spazio espositivo, Ci sarà una stanza che servirà come la sintesi di tutte le ricerche e discussione promossi dal progetto, e anche di ciò che producono mediatori e raccolgono durante l'esposizione.

Per script

ESPOSIZIONE SONO QUI -Inaugurazione 30 Novembre, il mercoledì, a 20 ore, in Sesc Belenzinho. A cura di -Paul Miyada. SCHEDvisitare fiumezione -da martedì a sabato dalle 11:00 alle 21:00 e domenica e festa di 11:00 alle 19:30. GRATIS. Gratuito a tutti gli spettatori. Fino a 26 Febbraio 2017.

SESC BELENZINHO -Rua Padre Adelino, 1000 -Belenzinho (nei dintorni di stazione della metropolitana di Belém). Telefuno – (11) 2076-9700. Accesso per persone disabili. SCHEDFiume di Belenzinho Sesc -Dal martedì al venerdì dalle 09:00 alle 21:30 e sabato, Domenica e festa di 09:00 alle 19:30 Parcheggio – R$ 10,00 la prima ora e R $ 2,50 per ulteriore tempo e R$ 4,50 la prima ora e R $ 1,50 ora supplementare (completo delle credenziali).

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*