Casa / Art / Biagio Cerbone – “SENSORIAL”

Biagio Cerbone – “SENSORIAL”

Tony Franco é Administrador de Empresas.

Tony Franco è un amministratore aziendale.

Biagio Cerbone, Master in pittura, usa i sensi come fonte di ispirazione per emozionare gli amanti della sua arte. L'immaginazione vola libera in ogni momento e quando è davanti allo schermo, esprime con passione la bellezza vissuta.

Guarda l'intervista all'artista italiano.

Intervista

Biagio, raccontarci qualcosa di te ...

Mi chiamo Biagio Cerbone e sono nato a Cardito (Napoli) il 1956. Il mio collega aveva un nonno scultore, pittore e tenore e con lui, da un'età molto giovane, Ho imparato le prime tecniche di pittura e scultura. Mi sono diplomato al Liceo Artistico, Sono uno specialista industriale, Ho frequentato i corsi alla Facoltà di Architettura di Napoli come Ornamentali Plastici e sono laureata in Pittura all'Accademia di Belle Arti di Napoli.

Biagio Cerbone é Artista Plástico.

Biagio Cerbone è Plastic Artist.

Quando si è svegliato il suo desiderio di essere un artista?

Il desiderio di essere un artista è nato con me un po 'fin dall'infanzia, quando si disegna con il carbone sui tavoli di pagliaio nel cortile, adornava presepi, bambole e aquiloni con mio padre. Vedere i colori nello spazio in forme plastiche è sempre stata una mia vera passione.

Che tipo di arte ti piace di più?

Disegno, certamente perché con la pittura si esercita la magia dell'illusione, si crea la spazialità… il sublime!

Come ha sviluppato il suo stile (tecniche)?

Il mio stile, proprio come scrivere, laureato con lavoro continuativo, esercizi e osservazioni di tutto ciò che è dentro e fuori, se oggetti o persone. La tecnica della pittura a olio mi affascina di più. L'odore del petrolio, come ha detto il mio insegnante, sarà una gioia o una condanna per il resto della tua vita.

Cita se hai avuto influenze artistiche nelle tue opere e quali artisti?

Ho amato così tanto Dalì, Van Gogh e Leonardo, come amare la natura, per capire le leggi e i movimenti, celebrare Dio in ogni opera.

Hai un familiare o un conoscente che è un artista?

Mio padre adorava fare aquiloni e insieme abbiamo decorato il presepe, pastori e modelli in generale erano molto presenti nella famiglia.

Vivere dall'arte è possibile?

Fare arte con metodo, dirette, Viviamo, ma spesso l'artista è interessato alla ricerca… per lo spirito e la crescita.

Mai pensato di non agire con più arte? può commentare perché?

La voglia di smettere non è per pittori professionisti, per noi creare è come camminare, respirare, è una necessità continua…

Quali competenze sono necessarie oggi per l'artista?

Oggi la tecnologia supporta gli artisti, materiali innovativi, supporto a laboratori e fondazioni artisti con guide professionali affinché il modello si trasformi e prenda vita.

Cosa provi quando crei o apprezzi un'opera d'arte?

Crea un'opera, guardalo, contemplarla è come preparare la sua persona a un atto d'amore e di trascendenza.

Le tue ispirazioni per creare un'opera d'arte?

La mia pittura è una profonda ricerca attraverso i sensi. L'odore di un fiore di pesco può ispirarmi come il grido di una persona disperata o la bellezza di un viso. Afferro i colori della vita con il supporto percettivo di organi e ricordi, urla e sorride con musica o rumori.

Quale arte ti ha colpito di più finora?

Surrealismo, l'inconscio, il mondo dei sogni, il fantastico mondo dei pensatori, il mondo felice delle immagini dei bambini.

Devi sempre creare o creare solo in determinati momenti?

O l'artista non si riposa mai, crea sempre anche lontano dal cavalletto con la sua fantasia.

Il prodotto del tuo lavoro è unico o ha una relazione stretta o distante con il tuo lavoro precedente?

Ci sono momenti in cui crei qualcosa di unico, un lavoro preciso, altre volte quando l'idea si sviluppa in cicli.


pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima


Quali sono le sfide dell'arte / artista nello scenario attuale?

La sfida dell'arte è portare l'uomo ad amare la bellezza, la cultura, l'ambiente, tradizioni, la vita stessa. Questo è possibile solo se l'arte è prodotta come scienza.

I social network ti hanno aiutato a diffondere il tuo lavoro?

La divulgazione di opere d'arte sempre stato il benvenuto. Prima con stampe incise, più tardi con le foto, ora con mezzi sempre più veloci grazie ai "social network".

Come le arti plastiche possono contribuire all'istruzione e alla cultura?

Così tanto ci opponiamo, sia nel manufatto che nell'opera d'arte, l'equilibrio estetico-formale è da sempre messaggero di bellezza e cultura come la naturale simmetria di cui tutto è composto e vive principalmente nelle forme plastiche dello spazio.

Come analizzi le qualità di un'opera d'arte?

Un'opera d'arte è come un'auto in cui il telaio è un buon design, i colori sono le ruote e il motore è l'idea.

Quali sono i criteri per stabilire il valore di un'opera d'arte?

Il valore economico di un'opera è determinato dai prezzi d'asta, indici, ecc. Il valore artistico, d'altronde, è legato al momento creativo dell'autore, mentre il valore spirituale determina la sensibilità dell'utente al suo desiderio e affetto.

Parla dei tuoi progetti oggi ...

Ho diversi progetti legati al mio territorio, quadri ispirati alle mie tradizioni, mostre personali internazionali e corsi di pittura al PAM Museum of Modern Art di Parete (Caserta) dove attualmente faccio parte del Comitato Scientifico.

Qual è il tuo consiglio per chi ha appena iniziato?

Consiglio sempre agli studenti di disegnare molto, fantasticare e fare molti errori, ma non mi nascondo mai dietro un'astrazione limitante e dannosa per i principianti.

Se vuoi lasciare un messaggio ...

Le cose che non ti piacciono non piaceranno a nessuno. Queste cose tue che non piacciono a nessuno ti faranno piacere!

A proposito delle tue mostre, avere commenti in merito, sentimenti ...

In uno dei miei file mostre informazioni personali su Pinocchio, i bambini in fila ordinata guardavano i miei lavori e raccontavano insieme la storia, grande emozione.

Potresti commentare qualche curiosità artistica?

Il buon rapporto con i bambini ha sempre accompagnato il mio lavoro, infine quello del pronto soccorso pediatrico di Aversa (Caserta) dove ho decorato la stanza con murales per alleviare il dolore dei più piccoli.

Come definiresti la tua arte in una riga?

Usare un dipinto che presta attenzione ai sensi, Spesso mi trovo a comunicare con la scrittura braille per non vedenti e con le note musicali, o con riferimenti di gusto. La comunicazione con tutti i sensi mi rende felice, quindi definirei la mia pittura con una sola parola, “SENSORIALE”.

Perché i sogni partono da un ricordo, di un odore, di una canzone, di un gusto, di una carezza e tutta la nostra vita diventa sensoriale.

Social networking:

Facebook Perfil: @biagio.cerbone.50

Facebook Fan Page: @biagiocerbonepittore

Instagram: @biagiocerbone

Sito web: biagiocerbone.it

 

* Grazie a Buana Lima, consulente artista plastico, per tutte le informazioni pertinenti l'intervista.

 

 


Gruppo non Facebook | Instagram
LinkedIn | Facebook | Cinguettio

iagio Cerbone, Master in pittura, usa i sensi come fonte di ispirazione per emozionare gli amanti della sua arte. L'immaginazione vola libera in ogni momento e quando è davanti allo schermo, esprime con passione la bellezza vissuta. Guarda l'intervista all'artista italiano. Entrevista Biagio, raccontaci un po 'di te… mi chiamo Biagio Cerbone e sono nato a Cardito (Napoli) il 1956. Il mio collega aveva un nonno scultore, pittore e tenore e con lui, da un'età molto giovane, Ho imparato le prime tecniche di pittura e scultura. Me…

Score

Eccellente!!

Conclusione : Valuta l'intervista! Grazie per la vostra partecipazione!!

Voto Utenti : 4.9 ( 1 voti)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*