Casa / In evidenza / Covid-19: L'utopia del cambiamento

Covid-19: L'utopia del cambiamento

L'archeologa Joana Freitas ha analizzato il contesto dell'epidemia in termini di cambiamento sociale, credere, in una prima fase, che stava per accadere qualche cambiamento.

“Sono passati circa sette mesi dall'inizio della pandemia, scrisse che le illusioni sul possibile apprendimento stavano svanendo. Questa pandemia che ha cominciato a essere intesa come un punto di rottura, come qualcosa che annunciava una nuova normalità, una sosta forzata che ci permetterebbe di riflettere; rapidamente perso nelle aspettative. ", dice Joana Freitas.

Le prime sfide epidemiche furono, come si è riferito, forse per ingenuità o per qualche barlume di speranza, pensava che il mondo avrebbe finalmente cambiato il suo paradigma. Se poco ci credesse alla fine dell'anno, a questo punto non hai dubbi: “Non è cambiato, non vuole nemmeno cambiare e ciò che è cambiato è in peggio.”, preoccupazioni.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

L'oblio degli insegnamenti passati sembra essere ricorrente nel corso dell'umanità.

“La nostra società, ancora più veloce del normale, ha rivelato che la sua capacità di "dimenticare" è molto veloce. Il desiderio di tornare alla vecchia routine ha rapidamente ucciso la speranza della nascita di una nuova coscienza collettiva. Abbiamo predisposto tutti i mezzi per adattarci e in questo modo possiamo riprendere le vecchie abitudini. Viviamo in un mondo malato ma sembra che ci voglia restare. Stiamo vivendo la pandemia covid-19 e altre contemporaneamente, principalmente di egoismo e ignoranza. ", deferito l'archeologo lo scorso settembre.

Un anno dopo l'inizio di covid-19, Lo dice Joana Freitas “ha la nozione assoluta che falliamo ancora una volta. Al mondo ea noi stessi. Abbiamo fallito con il cambiamento necessario, falliamo con l'apprendimento. Semplicemente non falliamo con l'egoismo e l'oblio. Di nuovo.”, concluso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*