Casa / Art / “geni pittura:” por Juliana Vannucchi

“geni pittura:” por Juliana Vannucchi

Juliana Vannucchi é graduada em Comunicação Social, licenciada em Filosofia e Editora-chefe do site Acervo Filosófico.

Juliana Vannucchi è laureata in Comunicazione Sociale, laurea in Filosofia e redattore capo del sito Collezione filosofica.

sotto, Ho elencato la mia più grande pittura influenze, e ho registrato qualche breve commento con il quale giustificare la mia ammirazione per artisti. Questo tipo di testo è sempre soggetto a modifiche. Chiarisco che non è stato scritto in ordine cronologico.

La mia passione per la pittura è iniziata in tempi dell'infanzia e oggi, è fermamente intrinseco in me. Durante questo periodo di tempo, Ho incontrato molti artisti che mi ha affascinato e mi ha spinto a fondo, levando-me, inevitabilmente a scrivere riflessioni sulla loro eredità e sulle loro vite. Nel genii qui sotto, ci sono innumerevoli altri che ammirano, ma sicuramente questi sono i tre nomi che vengono in mente quando qualcuno chiede che cosa il mio pittori preferiti.

Bosch:

Ho incontrato questo artista attraverso un libro su Occult. In quel lavoro, E 'detto che Bosch dipinse sul contenuto dello schermo che prevedeva durante il viaggio astrale. Non ho mai letto qualsiasi altro riferimento a questo proposito e non preocuparei nel cercare alcuna prova sul tema, appena mi sentivo fortemente attratto da conoscere solo la produzione artistica di Bosch.

Questo pittore non certo temi comuni ritratta, come per esempio, posto nelle favolose immagini precetto, critici sociali (o altro) figure esplicite o realistiche. Infatti, sugli schermi di questo genio di talento, Ci sono notevoli fuga tali modi che ho usato come esempio. Quello che manca a Bosch è lo standard, per le sue scene immaginazione catturato, caratteri, ambienti e oggetti atipici e, a volte, inquietante. Cercando di decifrare la mente di un uomo come questo grande artista, È un compito impossibile da eseguire. Non dubito che la sua eredità ha influenzato un piano che è al di là di questo noi viviamo e, in questo senso, Certo,, in un modo, è possibile che egli ha trafitto i limiti della realtà materiale fisico in cui viviamo, e altre dimensioni effettuati.

La schermata che veramente mi ha affascinato è stato “La pazzia di pietra Estrazione”. Perché o “per” Sarebbe necessario a ritirarsi da noi ciò che permette deliremos oltre la nostra coscienza? Madness è un'anima splendente! Si tratta di una stravaganza dolce che ci permette di gustare le onde amare di esistenza. Bosch non si è mai portato a “Pietra di Pazzia”. e questo (cioè, follia), forse la firma principale della sua eredità. Dopotutto, se per follia inteso “ciò che si oppone alla ordinaria”, poi Bosch è stato un vero e proprio pazzo.

pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima

Il giardino delle delizie è una delle manifestazioni più eccentrici della storia dell'arte. Fuoriuscite di confusione imagistic possono sconvolgere qualsiasi uomo. Non vale la pena provare per assegnare senso logico per una fantastica potenziale della pittura! Ciò che mi diletta più in questa meraviglia, Sono le figure e gli oggetti sconosciuto. Ammettiamo: pochi pittori (o forse no) è stato in grado di dare vita ad un nuovo mondo con una tale maestria e spontaneità come fece Bosch, questo genio inclassificabile. Evidenzia anche per “Ecce Homo”, “Concerto nel Egg” e “Salita di The Blassed”.

Düher:

Forse il più straordinario pittore della storia, anche se il suo talento è stato oscurato da altri artisti del suo tempo. Ho cominciato a esplorare l'universo attraverso Düher di un lavoro in cui egli suggerisce un dialogo tra “morte, il diavolo e un cavaliere (che è un umano)”. Quando ho visto questo dipinto è stato affascinato cercando di indovinare che tipo di discussione e / o di riflessione potrebbero insorgere tra tali creature. I curiosi e infinite le mie speculazioni, Sono stati aggiunti alle qualità tecniche della pittura di questo grande artista tedesco.

Tutto mi ha incantato questo uomo geniale! Ci sono simbolismo mistico e galleggianti celeste in gran parte della loro schermi, ma tali elementi sono sempre nascoste. Come egli stesso ha scritto una volta: "Solo una mente sterile non ha fiducia in se stessi per trovare il modo di qualcosa che è al di là, trascinando per un po 'di spesa pista, contento di imitare gli altri e senza l'iniziativa di pensare a se stessa ".

“I melanconia”, per esempio, E 'un vero e attraente enigmi complessi. Mai mi imbatto con numerose interpretazioni di questo lavoro, ma credo che è inutile cercare di svelare esso. A mio avviso, ci sono due figure angeliche che si rappresenta il concetto di malinconia. Ci sono materiali da costruzione sparsi per l'ambiente. Inoltre, notare che uno degli esseri celesti porta una chiave. Appeso alla parete c'è una piazza di coping numeri, e una clessidra. Si può anche notare un terzo oggetto: una scala (che lega, compresi, con uno dei segni dello zodiaco – Libra, che significa l'equilibrio), oltre a una scala. Ci sono ancora alcune figure geometriche che riempiono l'ambiente schermo.

Melencolia I, 1514. Albrecht Düher. National Gallery of Art, Washington. Presente de R. Horace Gallatin. “Melencolia I“ (1514), por exemplo, consiste numa verdadeira e atraente complexidade de enigmas. – Juliana Vannucchi.

Melencolia I, 1514. Albrecht Düher. Galleria Nazionale d'Arte, Washington. R regalo. Horace Gallatin. "Io Melencolia" (1514), per esempio, E 'un vero e attraente enigmi complessi. - Juliana Vannucchi.

Nota che conteneva una descrizione puramente fisico, ed è estremamente complessa speculare se ci nesso logico tra i suddetti elementi (in altre parole, se c'è concatenamento), o se è solo un sacco di elementi intuitivamente spogliato della forma disarticolata. Erano gli spiriti sacri, un preludio di malinconia? Fare questi esseri sono gli artefici di questo sentimento che affligge gli uomini? matematica, che viene inviato alle forme geometriche porta un significato speciale per il nostro autore? Quali sono, Infatti, il numero sequenze presenti sullo schermo?

Nel quadrato magico (che è diventato ben noti), si può vedere che la somma di tutte le righe orizzontali o verticali, culmina con curiosità il numero 34. Questo risultato si ottiene anche una somma effettuata sulla diagonale così come in varie altre combinazioni. Inoltre, E 'un po' complicato per fare ipotesi.

Il fatto è che il lavoro di Düher non sarà mai svelato, e questo lo rende affascinante. Quello che vediamo oggi, Si tratta di una sequenza di tentativi soggettivi per interpretare i simboli disposti sulle varie schermate, ma non c'è conclusione definitiva e plausibile, e questa situazione offre un'atmosfera astratta per l'eredità di questo grande pittore tedesco.

Apprezzo anche gli animali con grande piacere che l'artista dipingeva, come questo problema ha mostrato la pienezza del suo talento tecnico. Conigli e rinoceronti sono stati progettati con grande maestria, e il risultato finale di queste stampe assomigliano le fotografie.

William Blake:

Questo genio accattivante, nella maggior parte del suo lavoro, Egli ha sottolineato l'Religiosità. La spiritualità prevalente nelle incisioni di Blake è piena di esoterismo.

Come un bambino, Avrei visto angeli in bilico su un albero a Londra. Il verificarsi di tale, Essi aggiungono ad una serie di viste natura spirituale. Questo tipo di esperienza ha portato l'artista a comprendere l'arte stessa come un campo che si trova al di là dei limiti della razionalità, e si trova nella sfera di intuizione. Ho scritto un testo più completo sulla filosofia dell'arte di William Blake, che può essere letto in “Collezione filosofica“. Comunque, breve (e abbastanza), per pittore, il fallimento sta cercando di eseguire un lavoro per mezzo di principi razionali. Il campo fisico, materiali e scientifica non sono in grado di cogliere l'arte. Poiché abbiamo già un materiale di studio e più completo di Blake, Non voglio entrare nei dettagli, basta citare qui e delineare le ragioni per le quali sia ammirano. Forse era il primo pittore mi sono innamorato. L'ho conosciuto attraverso un (popolare) frase della propria: "Quando si aprono le porte della percezione, tutto apparirebbe all'uomo come realmente è: infinito". Queste parole mi piacquero molto perché non so fino ad ora se sono d'accordo con esso o no, pur essendo, in realtà, poco saggio per posizionare me stesso come le mie dimensioni della percezione non sono aperte.

I suoi dipinti traboccano originalità. La composizione dei personaggi è un po 'ridicolo e l'uso dei colori è un differenziale artista: colori subordinati o fredde o calde, in modo che la sua arte era praticamente diviso tra “bello” o “sublime”, e gli ambienti, Erano quasi sempre celeste. Blake ha detto che “senza gli opposti non c'è progresso”, quindi forse c'era questo tipo di dualismo nei suoi dipinti.

.

.

JULIANA VANNUCCHI
Sorocaba – São Paulo
Facebook Perfil | Facebook Fan Page
Sito filosofico Collection
E-mail: ju.vannucchi@hotmail.com

Commenti

sotto, Ho elencato la mia più grande pittura influenze, e ho registrato qualche breve commento con il quale giustificare la mia ammirazione per artisti. Questo tipo di testo è sempre soggetto a modifiche. Chiarisco che non è stato scritto in ordine cronologico. La mia passione per la pittura è iniziata in tempi dell'infanzia e oggi, è fermamente intrinseco in me. Durante questo periodo di tempo, Ho incontrato molti artisti che mi ha affascinato e mi ha spinto a fondo, levando-me, inevitabilmente a scrivere riflessioni sul loro…

Score

Coesione
Coerenza
Contenuto
Chiarezza testuale
Formattazione

Eccellente!!

Conclusione : Vota l'articolo! Grazie per la vostra partecipazione!!

Voto Utenti : 4.8 ( 3 voti)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*