Casa / Art / MUSEO DI SACRA ARTE DI SAN PAOLO ESPONE IL NATALE IN CARTAPESTA

MUSEO DI SACRA ARTE DI SAN PAOLO ESPONE IL NATALE IN CARTAPESTA

…..una mostra "vecchio stile".

Museu de Arte Sacra de São Paulo – MA / SP, istituzione di Assessorato alla Cultura ed Economia dello Stato di São Paulo creativo, aperto a esposizione "Il Bambino è nato – La Natività in Papel Machê", di un artista Madalena Marques, sotto la curatela di Jeison Lopes Pereira e Giovanni Paolo Berto. I tredici presepi in cartapesta saranno esposti nello spazio espositivo del Sala MAS/Metro – Stazione Tiradentes ed è uno dei momenti salienti delle mostre commemorative del periodo natalizio dell'istituzione.





La mostra conferma la passione e la dedizione di Madalena Marques alla tecnica a cui ha scelto di dedicarsi e che applica con maestria. I set di personaggi sviluppati ci portano in un tour attraverso diversi momenti della Storia dell'Arte, usando il presepe come tema centrale. Da dipinti di autori diversi, sia nazionale che internazionale, l'artista ha estratto la scena principale e ha creato riproduzioni tridimensionali, degno di fiducia, in cartapesta. Il pubblico potrà vedere sia l'origine di dodici set attraverso una riproduzione fotografica dell'opera originale, sia la 'lettura' artistica di Madalena Marques degli stessi pezzi. irrequieto e creativo, l'artista ci presenta un set originale aggiuntivo, della tua paternità, dove oggi si inserisce il presepe, con lo scenario che è presente in tutto il mondo di rischi e restrizioni; senza mai perdere la speranza per il domani.

"Madalena Marques inserisce e aggiorna il discorso alla luce dei problemi brasiliani contemporanei. Con questa, lei fa da sola, anche, parte della storia dell'arte e della cultura che tanto la ispira e nella quale cerca i suoi riferimenti", definire i curatori Jeison Lopes Pereira e Giovanni Paolo Berto.

la cartapesta, tecnica scelta dall'artista, è un materiale capriccioso che porta sfide e richiede molta pazienza.: è necessario studiare i tempi di asciugatura; aggiungere a poco a poco i vari strati di pasta fino a quando il lavoro inizia a prendere la forma desiderata; assemblare la struttura dei corpi tra scheletri e filler; costruisci ogni mano e piede in una posizione unica; tagliare i pezzi; preparare tempera a mano per la policromia; fare vestiti in una fusione di tecniche come la pittura, ricamo, uncinetto e maglia; e, Infine, produrre capelli in lana o filo per ciascuno dei personaggi rappresentati. Proporzionato alle sfide, tuttavia, sono le strade e le possibilità offerte dalla versatilità della cartapesta. L'intrinseca multimaterialità di questo supporto e la possibilità di esplorare le diverse aree del sapere artistico incantano e sorprendono l'artista in ogni opera..

Dipinti provenienti da paesi rappresentativi della storia mondiale come la Germania, Belgio, Francia, Inghilterra, Italia, firmato da maestri come Conrad Von Soest, Carl Spitzweg, Peter Paul Rubens, Petrus Christus, Paul Gauguin, Arthur Hughes, Lorenzo Lotto, Frederico Fiori Barocci, Lorenzo Costa, Sandro Botticelli, Giorgio de Chirico ha usato la Natività come scena principale e, con José Teófilo de Jesus, Brasile, "dare" le loro creazioni bidimensionali all'arte di Madalena Marques.

“Scegliendo di lavorare con i presepi in un insolito anno di pandemia, Ho potuto sperimentare i valori essenziali della vita: famiglia, dell'amore che rinasce ogni giorno, dell'unione fraterna e il ruolo della spiritualità nell'armonizzazione delle questioni umane. Lasciati ispirare dalle opere dei grandi maestri o dalla mia versione della scena della nascita di Gesù Cristo, questi erano gli aspetti che ho cercato di portare in ogni gruppo scultoreo. Certo che è nella confraternita, nell'altruismo e nell'umiltà che costruiremo una società migliore, più giusto e più equo”. Madalena Marques

Esposizione: "Il Bambino è nato – La Natività in Papel Machê"
Artista: Madalena Marques
A cura di: Jeison Lopes Pereira e Giovanni Paolo Berto
Apertura: 27 Novembre 2021 – alle 11
Durata: di 28 Novembre 2021 al 9 Gennaio 2022
Local: MAS/Sala della metropolitana – Stazione di Tiradentes
Museu de Arte Sacra de São Paulo || MAS / SP
Indirizzo: Avenida Tiradentes, 676 -Luce, Sao Paulo (Tiradentes station della metropolitana)
Telefono: 11 3326-5393 - Informazioni aggiuntive
Orari:
· Museo di arte sacra: da martedì a domenica, il 9 às 17h
· Stanza Mas/Metro – Stazione Tiradentes: Martedì alla Domenica, il 11 a 17
Ingresso:
Museo di arte sacra: R $ 6,00 (Un unico pezzo) | R $ 3,00 (metà ingresso nazionale per studenti, insegnanti della scuola privata e I.D. giovane – previa dimostrazione) | sabato libero | esenzioni: bambini fino a 7 anni, adulti da 60, insegnanti della scuola pubblica, disabile, membri ICOM, polizia e militari – previa dimostrazione
Sala MAS/Metro – Stazione Tiradentes - Gratuito per gli utenti della metropolitana
BIGLIETTI - Acquisto del biglietto
Numero di opere: 13 imposta
Tecniche: scultura cartapesta
Dimensioni: vario
Media Stampe
Sito: www.museuartesacra.org.br
Instagram: www.instagram.com/museuartesacra
Facebook: www.facebook.com/MuseuArteSacra
Cinguettio: twitter.com/MuseuArteSacra
Youtube: www.youtube.com/MuseuArteSacra
Google Arts & Cultura: bit.ly/2C1d7gX

 

L'artista – Madalena Marques (Uberlandia, MG - 1963)

La tua produzione in cartapesta è vasto, ma è nella ritrattistica che acquisisce grande ricchezza e di conseguenza di plastica altamente innovativo, il risultato di un percorso di studio e sperimentazione. unifamiliare, presto ha usato la creatività per inventare i propri burattini. con la madre, Ha imparato non solo le tecniche di ricamo, ma di osservare la natura, i vostri dati e la vostra ricchezza. Ha studiato Belle Arti e ha lavorato come inchiostratore su una stazione televisiva. In 1994, Si trasferisce a São Paulo, dove sposati e la loro formazione continua. il tuo lavoro con cartapesta iniziato ancora a 19 anni; E 'ripreso durante l'infanzia di sua figlia e, infine, Essa ha dato origine ai suoi artisti nazionali di design in miniatura. Ispirato da opere sacre dal XVI al XVIII della luce immaginaria, uniti nelle loro grandi sculture dettaglio, tecniche di giunzione e materiali diversi, che rappresenta leggermente le espressioni intense della figura umana.

il museo

Il Museu de Arte Sacra de São Paulo, istituzione del Dipartimento della Cultura e dell'Economia dello Stato di São Paulo creativo, Si tratta di uno dei più importanti del suo genere nel paese. E 'il risultato di un accordo siglato tra il governo e Mitra Stato arcidiocesi di San Paolo, il 28 Ottobre 1969, e la sua data di installazione 29 Giugno 1970. Dato che, gli Museu de Arte Sacra de São Paulo Egli è venuto ad occupare un'ala del Monastero di Nostra Signora dell'Immacolata Concezione della Luce, sulla Avenida Tiradentes, centro di San Paolo. L'edificio è uno dei più importanti monumenti di architettura coloniale São Paulo, costruita di terra battuta, raro esempio rimanendo in città, ultima farm convento città. E 'stato indicato dal Storico e Patrimonio Artistico dell'Istituto Nazionale, il 1943, e il Consiglio per la difesa del patrimonio, Architettura artistico e lo Stato di San Paolo, il 1979. E 'gran parte della sua collezione anche elencati per IPHAN, da 1969, il cui inestimabile patrimonio comprende reliquie di storie in Brasile e in tutto il mondo. Il Museu de Arte Sacra de São Paulo detiene una vasta collezione di opere realizzate tra i secoli 16 e 20, contando con esemplari rari e significativa. Non ci sono più di 10 mille voci della raccolta. Ha opere di nomi riconosciuti, come Frei Agostinho da Piedade, Frei Agostinho de Jesus, Antonio Francisco Lisboa, il "Aleijadinho" e Benedito Calixto de Jesus, tra i tanti, anonimo o no. Notevoli sono anche le collezioni di presepi, argenteria e gioielli, lampadários, mobili, pale d'altare, altari, abbigliamento, libri liturgici e numismatica.

Di Arte Sacra Museo SAO PAULO - MAS / SP

Presidente del Consiglio di Amministrazione – José Roberto Marcellino dos Santos
direttore esecutivo – José Carlos Marcal de Barros
Direttore della Pianificazione e Gestione – Luiz Henrique Neves Marcon
Museóloga - Beatriz Cruz

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*