Casa / Art / Vital Barbosa – “Arte, il conforto dell'anima ", Edmundo Cavalcanti

Vital Barbosa – “Arte, il conforto dell'anima ", Edmundo Cavalcanti

Edmundo Cavalcanti é Artista Plástico, Colunista de Arte e Poeta.

Edmundo Cavalcanti Plastic Artist, Editorialista Arte e poeta.

1- Dove sei nato? E qual è la tua formazione accademica?

Sono Vital Barbosa, Sono nato nella città di Recife (PE), terra di frevo e maracatu, e sono cresciuto a Olinda (PE). Oggi sono felice di vivere a São Luís (MA), città delle piastrelle, e Patrimonio Culturale dell'Umanità.

Il mio background accademico è diverso da quello che faccio nelle arti. Nell'art, Sono autodidatta. Nessun futuro prossimo, per rafforzare la mia conoscenza, Ho intenzione di andare al college con un focus sulle arti, come Belle Arti (SP) o Panamericana School of Art and Design (SP).

2- Come e quando si dà il primo contatto con le arti?

Vital Barbosa é Artista Plástico.

Vital Barbosa è Plastic Artist.

Il mio contatto con l'arte è fin da quando ero bambino. Ho studiato al Colégio São Bento de Olinda (PE), e posso dire che è stato lì che ho avuto il mio primo contatto. A scuola facevo teatro, pittura e ha anche colto l'occasione per partecipare al Coro di Canto Gregoriano, dove ho fatto l'audizione con padre Paulo e alla prima nota mi ha rimandato a giocare a calcio (lol). Ma solo in 2017, che ho iniziato a mostrare la mia arte a un pubblico più ampio, attraverso i social network. Fu allora che fui scoperto da un artista plastico di Pernambuco, a cui è piaciuto il mio lavoro e ha contribuito a diffonderlo fino a quando non sono arrivato da un curatore d'arte, Parigi. Da lì, Ho iniziato a sviluppare di più il mio lavoro, e diffonderli a gruppi specifici di artisti visivi. Rendere il mio lavoro sempre più conosciuto e apprezzato.

3- Come hai trovato questo o regalo?

Bene, la scoperta o l'emergere di questo dono è avvenuta in modo naturale. Mi è sempre piaciuto dipingere, e tra un lavoro esecutivo e l'altro, usava la pittura come hobby. Fino a quando non ho iniziato a studiare, Ricerca, sviluppare tecniche, e approfondisci l'argomento, stimolando sempre il mio lato creativo. Dico spesso che sto ancora scoprendo questo dono, pertanto, Credo che in futuro mi laureerò in arti visive.

4- Quali sono le vostre influenze principali?

Le mie principali influenze sono la mia famiglia (chi dice che fin da bambino "faccio arte" (ride)), mia moglie e le manifestazioni folcloristiche, in particolare, Frevo, con i tuoi colori, ritmi e movimenti. E nel corso del mio sviluppo, sentimenti umani, dove espresso tramite trattini, core, ombre e le forme, sempre influenzato da Dio.

5- Quali materiali si usa nelle sue opere?

I materiali sono diversi, Uso tutto ciò che è alla mia portata. Credo che l'arte, rispettando tutto ciò che è già stato costruito e detto nella storia dell'arte, anche nell'ambito del segmento conservativo dell'art, è tutto ciò che posso trasformare ed esprimere attraverso la creatività o l'ispirazione. Attualmente, come un bravo studioso che sono e che fornisce opportunità per il progresso delle tecnologie, Sono un appassionato di pittura digitale.

6- Qual è il tuo processo creativo in sé? O che ispira?

Il mio processo creativo è strettamente legato al mio stato d'animo. Per esempio, se sono di umore basso ho una tendenza naturale, Non so se capita ad altri artisti, per dipingere colori più freddi e più scuri. Quando sono di buon umore, la tendenza è per i colori allegri, colori caldi. E quando sono riflessivo lascio che i colori esprimano i miei sentimenti.

Ora, quello che mi stimola a lavorare è la musica, ed essere in un ambiente armonioso, circondato da cose che mi piacciono.

7- Quando si effettivamente cominciato a produrre o creare le loro opere?

Il mio momento di ricongiungimento con arte, effettivamente, E 'iniziato in 2016. È stato quando ho attraversato un periodo di transizione rispetto alla mia carriera e stavo cercando un modo per esprimermi, dove potevo sfogarmi come meglio potevo, senza ferire nessuno, a causa delle mie frustrazioni e dei miei pensieri.

Vengo da una famiglia umile, e anche se sono nato in una culla culturale molto forte, Ho avuto alcuni ostacoli naturali, perché era necessario produrre per aiutare il nucleo familiare. Al momento, lo sforzo di tutta la famiglia era rivolto all'istruzione per avere un buon lavoro. Allora, dopo che sono cresciuto e ho lavorato molto, il 2016, con il sostegno di mia moglie, A poco a poco ho iniziato a cercare di realizzare un sogno che avevo sin da bambino, che è vivere di arte. Con diritti e doveri degli adulti, ma fare ciò che mi rende felice.

8- L'arte è una squisita produzione intellettuale, dove le emozioni sono incorporati nel contesto della creazione, ma nella storia dell'arte, vediamo che molti artisti sono derivati ​​da altri, seguendo movimenti tecnici e artistici attraverso il tempo, Possiedi un qualsiasi modello o l'influenza di qualsiasi artista? Chi sarebbe?

Ho alcuni artisti che mi hanno influenzato e influenzato, spaziando dal cubismo all'arte urbana, passando per l'arte popolare in Brasile. Evidenziato, sono: Pablo Picasso, Salvador Dali, Andato giù (Euclides Francisco Amâncio), Romero Brito, Eduardo Cobra.

9- Che cosa significa per te l'arte? Se si dovesse riassumere in poche parole il significato delle Arti nella vostra vita…

In breve, L'arte è un ristoro dell'anima umana.


pubblicità: Banner Luiz Carlos de Andrade Lima


10- Quali tecniche si usa per esprimere le proprie idee, sentimenti e percezioni sul mondo? (Sia che si tratti attraverso la pittura, scultura, disegno, collage, fotografia… o utilizza diverse tecniche per rendere un mix di varie forme d'arte).

Oggi, lavorare utilizzando la tecnica nota come arte mista. Così, Esprimo le mie idee e la mia creatività in vari modi, purché tu abbia i materiali a portata di mano.

11- Ogni artista ha il suo mentore, quella persona che è stato eseguito il mirroring, hai incoraggiato e ispirato a seguire questa carriera, andare avanti e prendere i vostri sogni degli altri livelli di espressione, che questa persona è e come si introdusse nel mondo dell'arte?

Come ho detto prima, Vengo da una famiglia di origine semplice, dove dovevamo lavorare per guadagnarci da vivere. E, quando mi sono sposato a 2007, con il sostegno di mia moglie, e con molto lavoro e dedizione, Stavo reindirizzando le mie attività professionali fino a quando sono riuscito a realizzare il mio sogno di concentrare tutte le mie potenzialità 100% all'universo delle arti, quale è l'area che intendo ritirare. Così, Posso dire che chiunque mi abbia ispirato e incoraggiato a intraprendere una carriera artistica, era mia moglie, Cintia Lins Barbosa, che è sempre al mio fianco. Ora, in materia professionale, Di solito onoro quattro persone che hanno contribuito alla diffusione del mio lavoro, presentandomi al mondo delle arti. Sono:

– Michel Angelim - Responsabile del design per la mia comunicazione digitale;

– Heloiza Azevedo - Commissario artistico e produttore culturale (Portogallo);

– Dulce Serra - Curatore dello Spazio Culturale MPMA;

– Francisco Colombo – Regista e curatore dello spazio culturale MPMA;

E concludendo, il mentore più importante, quello è Dio. Qual è il mio supporto divino, la mia fondazione.

12- Avete un'altra attività di là di arte? Ti insegna classi, conferenze etc.?

Ho lavorato dall'autolavaggio a socio in un'officina. Ho anche lavorato come consulente aziendale per grandi aziende, piccole e medie imprese. Dopo, attività sviluppate nell'ambito della progettazione, concentrandosi sul design del prodotto e sul design grafico, al fine di compiere gradualmente una transizione completa alle arti visive. Oggi mi dedico alle arti visive, approfittando delle opportunità che si presentano, come mostre, ambito di rete, collaborazione d'affari, lezioni, interviste, o anche tenere corsi brevi.

13- Le sue principali fiere nazionali e internazionali, e i tuoi premi?

Bene, come ho già detto, Ho solo iniziato a espormi da 2016, con l'aiuto dei social network. In 2017, Ho ricevuto il mio primo invito a partecipare a una mostra, tramite la Heloiza Azevedo. Esposizione in Galleria di Montmartre, a Teresina (PI), da Gina Castelo Branco. Ma, purtroppo nello stesso periodo della mostra, mio padre è morto e, a causa del mio dolore, non ho potuto partecipare a questa azione, sarebbe un'azione festosa, commemorativo, e ho dovuto rifiutare. Ma ho ricevuto, l'Heloiza, un nuovo invito ad esporre. questa volta, tutto ha funzionato, trattenuto 2019, a Belo Horizonte (MG), in Galleria di Gilda Queiroz. Tuttavia, prima di allora sono stato invitato ad esporre a Centro Culturale del Ministero Pubblico del Maranhão, a cura del curatore Dulce Serra, avere successo anche. A 2020, aveva già attivato la partecipazione a mostre in Portogallo, nel mese di settembre; Spagna, nel mese di ottobre; e in Francia, nel mese di novembre. Tuttavia, a causa della pandemia tutto era pausa, quello stesso anno fu colpito dal covid. In ultima analisi… gia passato, ma la cura e la prevenzione rimangono. Ora, Non smetto di partecipare a mostre virtuali. Vado alla mia terza mostra virtuale, quest'ultimo invitato da un artista, poeta, editorialista d'arte, promotore di arte e cultura, chiamato, Una persona Edmundo Rafael de Araújo Cavalcanti (Edmundo Cavalcanti) speciale che ho affetto e ammirazione. Anche se non lo conosco personalmente, Sento in lui la generosità nell'aiutare e promuovere nuovi artisti.

Così, le mostre erano:

1) Tracce, Colori e ombre - Posizione: Centro Culturale del Ministero Pubblico del Maranhão, St. Louis (MA) – aprile, 2019. (Mostra personale);

2) Arte suonata e arte che tocca - Locale: Galleria Gilda Queiroz, Belo Horizonte (MG), Brasile - giugno 2019. (Mostra collettiva);

3) Arte é Vida - Locale: Raphael Art Gallery Virtual, Brasile – Settembre, 2020. (Mostra collettiva);

4) Arte senza limiti – Local: Raphael Art Gallery Virtual, Brasile - dicembre, 2020. (Mostra collettiva);

Per quanto riguarda i premi, si potrebbe dire che erano virtuali, anche a causa della pandemia. Evidenziato è il copertina di POESIA Revista, 6º Edizione, Rio de Janeiro (RJ), maggio 2020. (www.revistapoesia.com).

14- I suoi progetti per il futuro?

Bene, i miei progetti per il futuro, Li metterò parte di loro in un sogno, perché se non sogniamo, Credo che non lo facciamo. Quindi i piani, post-pandemia, sono:

– Fai una mostra, a Recife (PE), onorare il mio stato d'origine;

– Tenere mostre internazionali che si sono tenute a pausa e nuovi inviti che ho ricevuto, come per esempio, mostra a Toronto, Canada e la città di Porto, in Portogallo, alla galleria di Joaquim Fonseca;

– futuro non (a lungo termine), trasferirmi con la mia famiglia a Minas Gerais, che vive vicino a Belo Horizonte, per avvicinarsi a un ambiente cosmopolita e all'asse Rio-San Paolo.

15- Secondo lei qual è il futuro dell'arte brasiliana e dei suoi artisti? (nel contesto generale) e perché così tanti artisti stanno dando la preferenza per mostrare il loro lavoro in mostre internazionali nonostante i costi elevati?

Questa è una domanda delicata, ma necessario. Chiederò il permesso di dire una massima, cioè dai leader dei leader, perché non conosco nessuno più grande di lui, quello è Gesù. Gesù ha detto: "Casa santa non fa miracoli".

Seguendo questa massima, lo capisco artisti prima è necessario cercare il riconoscimento internazionale per essere valutati nel mercato interno. È come se avesse bisogno di un'approvazione dall'estero… Capisco anche che viviamo in un paese emergente, dove l'accesso all'arte è limitato per alcuni, e non sono ancora abbastanza maturi per portare sotto i riflettori il nostro Paese. tuttavia, credere nel futuro dell'arte brasiliana e dei suoi artisti, dopotutto io sono uno di loro. È in Brasile che vivo e che intendo continuare a vivere, prendendo il mio sostentamento e la mia famiglia, attraverso l'Arte. E da bravo brasiliano lo sono, non mollo mai. Siamo un popolo pacifico, creativo, e benedetto da Dio. Credo in Brasile, è un paese promettente. Sono un fan degli artisti brasiliani e soprattutto degli artisti visivi. Recentemente ho lanciato l'hashtag #seguimosjuntosnaarte, con l'obiettivo di onorare il lavoro degli altri.

Social networking:

Sito: vitalbarbosa.com.br

Facebook: @vitalbarosa

Instagram: @ vitalbarbosa.artistavisual

L'IMMINENTE ASTRAZIONE NELLA PITTURA DI VITAL BARBOSA

Dipinti digitali di Vital Barbosa attirare l'attenzione non solo per la forza e la bellezza che emanano, ma anche per altri due aspetti che stimolano il nostro sguardo. Il primo, riguarda la ricchezza dei vari effetti delle pennellate che, oltre, consistenza e trasparenza, si rivelano appartenere sia allo spirito dell'artista che alle varie tecniche che possono essere utilizzate.

Ana Mondini é Crítica de Arte, Doutora em Filosofia, Artista Plástica, formada pela Escola de musica e artes do Paraná e Idealizadora da “Galeria Virtual – Filosofia & Arte”.

Ana Mondini è Critica d'Arte, PhD in Filosofia, Artista di plastica, formata dalla Scuola di Musica e Arti del Paraná e ideatore della “Galleria virtuale - Filosofia & Arte".

Il secondo aspetto si riferisce al modo in cui l'astrazione conquista uno spazio, anche in mezzo alla figurazione. In generale, sono i dipinti astratti che portano l'occhio a cercare o formare immagini, attraverso le loro macchie cromatiche o tratti sciolti e senza compromessi con la forma degli oggetti. I dipinti di Vital Barbosa, d'altronde, offrire il movimento opposto: ora saranno le immagini figurate a dare lo sguardo all'astrazione. Coprendo quasi l'intero spazio dell'aereo, come se fossero immagini “fotografato” molto vicino alla fotocamera, conferire un approccio cellulare alla tecnica sviluppata, rendendo i suoi componenti molto visibili, che vengono ad adottare l'esistenza individuale.

Un dipinto "Black Navigator", per esempio, presenta un'interessante composizione di linee, che paralizza lo spettatore. Lungo le linee, la nebbia che circonda l'immagine, conduce lo sguardo al continuo scambio tra la figura ei suoi elementi compositivi, offerta, assim, la possibilità che lo spettatore decostruisca momentaneamente l'oggetto.

Nei dipinti con volti femminili per metà ricoperti di fiori, l'occhio è invitato ad avvicinarsi ancora di più, e, da lì, rivela un astratto cromatico, i cui colori e consistenze inondano lo sguardo di intensità.

Ora, pittura astratta stessa, offerto dall'artista, termina mostrando ogni dettaglio di un dipinto realizzato su tela, dalla trama del tessuto, gli attraenti rilievi, finché la vernice non gocciolava. Una pittura digitale che somiglia essenzialmente alla pittura convenzionale. Quindi, Vital Barbosa ci propone un fenomeno affascinante: il dipinto che imita il dipinto stesso, e, evidentemente, non senza appropriarsi delle stesse percezioni inerenti al pittorico.

Testo: Ana Mondini

Reti sociali:

Instagram: @anamondinigaleriavirtual / Facebook: @ anamondini.galeriavirtual

Instagram: @anamondiniart / Facebook: @anamondiniart

Youtube: @Ana Mondini – Intervista ad artisti & Relazionato

.

….

.

1- Dove sei nato? E qual è la tua formazione accademica? Sono Vital Barbosa, Sono nato nella città di Recife (PE), terra di frevo e maracatu, e sono cresciuto a Olinda (PE). Oggi sono felice di vivere a São Luís (MA), città delle piastrelle, e Patrimonio Culturale dell'Umanità. Il mio background accademico è diverso da quello che faccio nelle arti. Nell'art, Sono autodidatta. Nessun futuro prossimo, per rafforzare la mia conoscenza, Ho intenzione di andare al college con un focus sulle arti, come Belle Arti (SP) ou Panamericana Escola…

Score

Eccellente!!

Conclusione : Valuta l'intervista! Grazie per la vostra partecipazione!!

Voto Utenti : 4.9 ( 1 voti)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*